MIGRANTI. MAGI: PER REGOLARIZZAZIONI RISCHIAMO DI METTERCI ANNI, VACCINI DA FARE.

SIBILIA: ENTRO MARZO OPERATIVE FORZE AGGIUNTIVE PER REGOLARIZZAZIONI (DIRE) Roma, 10 mar. – Per l’emersione dei rapporti di lavoro irregolari “sono state presentate 207mila 542 domande di regolarizzazione”. Lo chiarisce in commissione affari costituzionali alla Camera il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia, rispondendo a una interrogazione di Riccardo Magi, deputato di Piu’ Europa. I rallentamenti nella trattazione – spiega Sibilia, in riferimento al fatto che meno dell’1 per cento delle domande si e’ tradotto in un permesso di soggiorno – sono stati determinati sia dalle complessita’ procedurali, che investono piu’ enti, sia dagli effetti della pandemia sull’organizzazione e sul lavoro, con il personale che ha dovuto lavorare da remoto senza incontri in presenza. Per smaltire le domande il 5 gennaio e’ stato pubblicato l’annuncio per la selezione di 800 unita’ di personale. “Sono state presentate 20.061 candidature, tra cui sono state selezionate le 800, che svolgeranno attivita’ di supporto agli sportelli unici dell’immigrazione. Si confida – dice Sibilia – che entro il mese di marzo 2021 potranno essere operativi e contribuire ad accelerare l’esame delle procedure di regolarizzazione”. Magi ha risposto prendendo “atto che solo dal mese prossimo ci sara’ l’avvio dell’esame con le nuove risorse reperite dal governo. Voglio solo sottolineare – ha aggiunto il deputato di Piu’ Europa – l’allarme che c’e’ perche’ se non ci sara’ un salto in avanti nell’attivita’ dell’amministrazione del Viminale rischiamo di impiegare non mesi ma anni” a fronte di una situazione che richiede, tra l’altro, la necessita’ di vaccinare gli stessi lavoratori.

(lettori 168 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: