L’impegno del G7: “Aiuti militari all’Ucraina finché sarà necessario”.

Nella seconda giornata del vertice a Elmau, i sette grandi dell’economia mondiale ribadiscono l’importanza di “ridurre le entrate economiche russe, incluse quelle derivanti dall’oro”.

Di Alessio Pisanò

I leader del G7 riuniti a Elmau hanno rinnovato l’impegno “a supportare il governo e il popolo ucraino nella strenua difesa della sovranità dello Stato e nella lotta per un futuro democratico e prospero e “a fornire supporto finanziario, umanitario, militare e diplomatico all’Ucraina fino a quando sarà necessario“, e a sostenere “un piano internazionale di ricostruzione messo in atto dall’Ucraina in stretta collaborazione con partners mutilaterali, che porti a una ripresa economica sostenibile, resiliente e inclusiva, e che rafforzi la democrazia, lo Stato di diritto e la lotta alla corruzione”. Lo si legge nelle conclusioni finali della seconda giornata del vertice in corso in Germania. Nel paragrafo dedicato alle sanzioni contro l’aggressore russo, i leader del G7 si dicono inoltre “determinati a ridurre le entrate economiche russe, incluse quelle derivanti dall’oro“.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 185 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: