WHIRLPOOL. LANDINI: NON ACCETTIAMO CHIUSURA STABILIMENTO, È AFFRONTO.

 Maurizio Landini

“CONTINUARE LA LOTTA, GOVERNO FACCIA LA PROPRIA PARTE” (DIRE) Napoli, 31 dic. – “Stiamo facendo i conti con una multinazionale che, ad ora, non ha avuto alcuna intenzione di cambiare idea e il governo non e’ stato in grado di fargli cambiare idea e far rispettare il nostro Paese. E’ inaccettabile, e’ un affronto non solo per Napoli, ma per tutte le persone che per vivere hanno bisogno di lavorare”. Lo dice il segretario generale della Cgil Maurizio Landini durante l’evento “Sulla mia Pelle”, presentazione del calendario organizzata dai lavoratori della Whirlpool di Napoli. Per Landini occorre “continuare la lotta” e bisogna “chiedere anche al governo di fare la propria parte. Non e’ possibile chiudere a Napoli e non e’ possibile che non venga garantita continuita’ produttiva, tanto piu’ non e’ possibile che questo accada a Napoli e in Campania”. La Cgil “e’ con voi – sottolinea Landini -, non accetteremo in nessun modo che si possa dire che Whirlpool e’ chiusa e che quel sito non sia piu’ uno stabilimento che fa vivere le persone e produce ricchezza per il Paese. Dobbiamo evitare di chiudere lo stabilimento, di perdere e indebolire complessivamente il territorio. Non possiamo permettercelo. Oggi l’obiettivo importante e’ evitare che ci siano chiusure di stabilimenti”.

(lettori 5 in totale)

Potrebbero interessarti anche...