RECOVERY. PRANDINI (COLDIRETTI): ISTITUZIONI SIANO CON NOI VERSO SOSTENIBILITÀ.

CREDANO REALMENTE CHE AGROALIMENTARE POSSA ESSERE NUOVO MOTORE SVILUPPO (DIRE) Roma, 15 dic. – “L’Italia, la Coldiretti e l’agricoltura sono pronte” alle sfide della sostenibilita’ ambientale e della rivoluzione digitale, ma “abbiamo bisogno di essere affiancati dalle nostre istituzioni perche’ insieme a noi credano realmente che l’agroalimentare possa essere un nuovo motore di sviluppo per l’intero Paese”. Il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini, lo dice a margine dell’Assemblea annuale 2020 dell’associazione agricola. Con il Recovery plan, legato ai fondi del Next generation Eu, ad esempio, si presenta “una grande opportunita’ per quanto riguarda le energie sostenibili e rinnovabili”, segnala Prandini, “da sempre Coldiretti lavora sul tema degli impianti a biogas, per il biometano e il biometano liquido”. Ma c’e’ anche “l’energia rinnovabile legata ai pannelli fotovoltaici sulle coperture e non sul suolo, proprio per preservare la risorsa suolo che deve essere destinata alla produzione di prodotti agroalimentari, sfruttando tutta la superficie che possiamo mettere a disposizione con le coperture” di edifici a uso agricolo, come stalle e capannoni. La sostenibilita’, prosegue il presidente Coldiretti, “e’ una grande opportunita’, riteniamo, in termini di crescita e di sviluppo economico, per l’agricoltura ma in termini piu’ ampi per il Paese”. Infatti, “possiamo fare ancora di piu'” sul tema “della digitalizzazione, della banda larga, del 5G”, dice Prandini, da impiegare ad esempio “nel raccogliere dati rispetto a quelle che sono le lavorazioni legate all’agricoltura di precisione, l’agricoltura 4.0, nell’utilizzare ancor meno prodotti fitosanitari”. Uno sviluppo del settore agricolo per “guardare alla sostenibilita’ ambientale, guardare a prodotti che si distinguono ancor di piu’ per qualita’, e ancora una volta trasmettere tutto tramite la blockchain in termini di informazione al cittadino, al consumatore”, conclude il presidente Coldiretti. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 188 in totale)

Potrebbero interessarti anche...