SANITÀ. JANSENN: DA LATINA PRODOTTI 4,5 MLD TRATTAMENTI ORALI PER 100 PAESI.

“LAVORATORI STABILIMENTO MAI SMESSO ‘SERVIRE’ MALATI TUTTO IL MONDO” (DIRE) Roma, 15 ott. – Il plant Jansenn di Latina e’ da sempre protagonista nella produzione e nell’innovazione in campo farmaceutico. Il lavoro degli uomini e delle donne che lavorano nel sito non si e’ mai fermato durante le fasi piu’ dure della pandemia, assicurando cosi’ trattamenti orali per la cura di milioni di malati in tutto il mondo. A ricordare all’agenzia di stampa Dire i numeri della produzione e il valore delle persone che lavorano ogni giorno – numero in crescita nonostante l’introduzione di nuove tecnologie – e’ Massimo Scaccabarozzi, ad e presidente di Janssen Italia, in occasione della conferenza che ha visto partecipare il ministro della Salute, Roberto Speranza. “Sono molto contento della sua visita per due motivi- spiega- Innanzitutto siamo orgogliosi di far vedere al ministro la nostra eccellenza tutta italiana, che nel tempo e’ cresciuta moltissimo. Presso lo stabilimento Janssen di Latina produciamo 4,5 miliardi di compresse l’anno ed esportiamo il 90% della nostra produzione e serviamo da Latina oltre 100 Paesi nel mondo. Abbiamo fatto degli investimenti straordinari in questi ultimi anni e siamo pronti a investire ancora: lo stiamo facendo nell’ambito delle risorse umane, tanto che siamo passati da 320 persone a 778 nonostante l’introduzione dell’automazione che spesso si pensa vada a erodere posti di lavoro. Possediamo inoltre degli impianti di produzione davvero innovativi, ‘un unicum’ in Italia, e questo conferma che il valore delle persone e’ fondamentale”.

 Scaccabarozzi spiega ancora che “il nostro settore non si e’ mai fermato: anzi, durante i mesi piu’ duri della pandemia e anche in lockdown abbiamo cercato di anticipare i tempi. Preoccupati da quel che succedeva in Cina abbiamo capito, gia’ da febbraio, che dovevamo prepararci perche’ se avessimo avuto un focolaio qui a Latina o nelle altre sedi dell’azienda, avremmo fatto mancare un farmaco salvavita a milioni di persone. Per questo ci siamo dati da fare per rendere le misure piu’ restrittive. L’altro motivo di orgoglio- conclude l’ad e presidente di Janssen- e’ che tutte le persone che lavorano in questo stabilimento di Latina non hanno mai smesso di ‘servire’ i malati di tutto il mondo neanche nei mesi piu’ duri. A loro va il mio ringraziamento”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 1 in totale, 1 lettori di oggi)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: