Pubblico commosso per Edith Bruck a Capalbio libri.

La testimone della Shoah ungherese, scrittrice, poetessa, regista e traduttrice è stata intervistata da Ariela Piattelli, direttrice di Shalom.

CAPALBIO (Grosseto) – All’insegna della memoria la prima serata del festival ‘Capalbio libri’, che si è aperto martedì. Commosso e appassionato il pubblico ha accolto Edith BruckPremio Strega Giovani 2021, testimone della Shoah ungherese, scrittrice, poetessa, regista e traduttrice. Ad accompagnarla come intervistatrice Ariela Piattelli, direttrice di Shalom.

Per i lettori più giovani il primo appuntamento di Capalbio Kids, con Francesca Levi, Manuela De Leonardis e Giusy Lauriola e la partecipazione di Eugenio Bellini, avvocato ed attore che veste i panni dell’autore di racconti per la presentazione di Guido Levi, ‘Una storia piena di paure, di ansie e di avvenimenti gialli 1942-1946’.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 180 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: