M5s, Grillo accetta la mediazione e sospende il voto sul comitato direttivo.

Il Garante del Movimento annuncia su Facebook la nomina di un comitato di sette persone (tra cui Crimi, Fico e Di Maio) che si occuperà delle modifiche delle regole e dovrà agire “in tempi brevissimi”

ROMA – Il Garante del Movimento 5 stelle Beppe Grillo accetta la mediazione e sospende il voto su comitato direttivo. Lo scrive lui stesso su Facebook: “Ho ricevuto dai gruppi parlamentari – spiega Grillo – una richiesta di mediazione in merito agli atti che dovranno costituire la nuova struttura di regole del MoVimento 5 Stelle (Statuto, Carta dei valori, Codice Etico). Ho deciso quindi di individuare un comitato di sette persone che si dovrà occupare delle modifiche ritenute più opportune in linea con i principi e i valori della nostra comunità. Il comitato sarà composto dal presidente del comitato di garanzia Vito Crimi, dal capogruppo della Camera Davide Crippa e del senato Ettore Licheri, dal capogruppo in Parlamento europeo Tiziana Beghin, da un rappresentate dei ministri Stefano Patuanelli, da Roberto Fico e Luigi Di Maio“. Grillo prosegue nel suo post con un invito al comitato, che “dovrà agire in tempi brevissimi“. E congela il voto che lui stesso aveva chiesto al reggente Crimi di indire: “La votazione sul comitato direttivo è quindi sospesa”, conclude Grillo.

LEGGI ANCHE: Pd costretto a scaricare Conte, meglio Di Maio “usato sicuro”

(lettori 182 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: