Fico: “Mi piacerebbe fare il sindaco di Napoli, amo la mia città”.

“È una città straordinaria e va valorizzata”.

 “Mi piacerebbe fare il sindaco di Napoli, amo la mia città, amo tutto di Napoli. Ha questo grande animo popolare che guarda al futuro e resiste alla globalizzazione spinta, è una città straordinaria e va valorizzata. Lo dice il presidente della Camera, Roberto Fico, a Mezz’ora in più su Raitre, intervistato da Lucia Annunziata. “Il sindaco di Napoli ha un peso e un onere enorme, però io penso che oggi il Sud sia strategico per gli investimenti che arriveranno”, sottolinea. Detto ciò, Fico ammette: “E’ una cosa ideale dire ‘mi piacerebbe fare il sindaco di Napoli’, io adesso sto facendo una cosa molto importante come te.

FICO: “DIALOGO CON L’OPPOSIZIONE IN PARLAMENTO, NO A NUOVO PATTO DEL NAZARENO”

“Io sono favorevole che si apra un dialogo tra la maggioranza e le opposizioni in Parlamento, nell’interesse collettivo e in raccordo con il governo. Questa è la strada maestra, più chiara ed è quello che si deve fare per dialogare e cooperare”. “Chi non percorre questa strada poi si prenderà le sue responsabilità”, aggiunge. Fico, che sottolinea, è “contrario senza dubbio” a un nuovo patto del Nazareno con i 5 stelle.

FICO: “PARLAMENTO SEMPRE CENTRALE, CHI LO ATTACCA SBAGLIA”

“Il parlamento è sempre stato centrale e quando lo si attacca si fa un grande sbaglio e si attaccano nel cuore le istituzioni. In questo momento dove può esserci la trasparenza, la chiarezza delle decisioni, il confronto il dialogo è nel parlamento”, spiega Fico. “E’ quando le decisioni vengono prese fuori dal parlamento che non vengono mai prese nell’interesse dei cittadini”, sottolinea.

FICO: “CAPIGRUPPO CONGIUNTA STRADA POSSIBILE”

“Una capigruppo congiunta Camera-Senato” per il dialogo tra governo, maggioranza e opposizione sulla manovra è “una strada possibile che possiamo fare sin da domattina”.

FICO: “GRAVISSIMO NON AVER FATTO PARLARE MORRA, RAI AMMETTA ERRORE”

“Non aver fatto partecipare Nicola Morra a un programma dopo che era stato invitato è “gravissimo, non sta né in cielo né in terra e spero che tutti in Rai ammettano che sia stato un grande sbaglio”.

LEGGI ANCHE: Anzaldi: “Censura Rai a Morra concordata con i vertici M5s? Si faccia chiarezza”

Morra si scusi su Santelli. L’Italia non è la Rupe Tarpea

FICO: “MEDIASET AZIENDA ITALIANA, TUTELARLA DA APPETITI STRANIERI”

“Mediaset è una azienda italiana strategia che va tutelata dagli appetiti stranieri. Non tuteliamo solo Mediaset, lo Stato tutela tutte le aziende italiane”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 183 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: