METALMECCANICI. FASSINA: SCIOPERO INEVITABILE, SERVE SVOLTA DA CONFINDUSTRIA.

(DIRE) Roma, 13 ott. – “Lo sciopero generale indetto dai sindacati confederali dei metalmeccanici e’ una scelta sofferta e dolorosa, innanzitutto per i diretti interessati che perdono una parte di salario gia’ modesto e tagliato da mesi di Cassa Integrazione. È evidente a tutti l’utilita’ di riprendere il dialogo, ma e’ difficile arrivarci senza una svolta da parte di Confindustria e Federmeccanica”. Lo afferma il deputato di LeU Stefano Fassina in una intervista a Radio Radicale. “Nel mondo post Covid- prosegue Fassina-, chi pensa di andare avanti con la compressione del costo del lavoro, lo smantellamento del welfare universale e qualche manciata di welfare aziendale e’ fuori fase. La rotta mercantilista non puo’ piu’ funzionare come nell’ultimo trentennio. È necessario sostenere la domanda interna, anche attraverso il ripristino di una dignitosa dinamica salariale. La principale causa dell’assenza strutturale di inflazione e’ proprio il dumping salariale determinato dal mercato globale e dal mercato unico europeo senza filtri protettivi. È un circolo vizioso da spezzare. Speriamo che dalle parti di viale dell’Astronomia si comprenda che e’ anche interesse degli imprenditori e dei loro azionisti un patto a tal fine”, conclude Fassina.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 1 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: