Inizio anno scolastico. La dicente e scrittrice Antonella casaburi ai genitori: “I ragazzi hanno bisogno di esempi e di stimoli culturali”.

L’anno scolastico è in partenza, e in tutta Italia si stanno ultimando gli ultimi preparativi per il rientro fra i banchi. Entro fine settimana tutt’Italia avrà riaperto le scuole, e  docenti, dirigenti scolastici e studenti sono pronti a ricominciare. E i genitori?
“Ogni anno, già da fine agosto si parla di scuola, di docenti e di studenti pronti a rientrare…ma i genitori? Perchè di loro non si parla mai?” sostiene la docente e scrittrice Antonella Casaburi, autrice del romanzo “Mirari”. E a pensarci bene, infatti, sebbene non si pensi mai ai genitori, proprio loro sono messi a dura prova dall’inizio dell’anno scolastico:  ansie e preoccupazioni derivanti dal difficile compito di sostenere in modo opportuno i figli, e di aiutarli a gestire i dubbi e le difficoltà, infine di trasmettere loro serenità e amore per lo studio.
Quali allora i consigli per i genitori? “Ascoltare le esigenze dei nostri figli, e non fare loro pressioni; evitare le critiche sul rendimento scolastico, cercarne di comprendere il motivo, instaurando un proficuo dialogo con i docenti, e insegnare ai propri figli a considerare gli insuccessi come un motivo in più per studiare con maggiore impegno; avere sempre una prospettiva ottimistica e positiva e stimolare la voglia di conoscere dei propri figli anche con attività extrascolastiche: visite a musei, pinacoteche, biblioteche. E ricordate che i ragazzi hanno bisogno di esempi e di stimoli culturali”, conclude Antonella Casaburi.
(lettori 150 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: