Bene HP Sport RRT al Rally del Friuli Venezia Giulia.

Bilancio positivo per HP Sport RR Tal Rally del Friuli Venezia Giulia per il risultato dei propri equipaggi.
È un resoconto soddisfacente, quello analizzato da HP Sport RRT all’indomani del 56°
Rally del Friuli Venezia Giulia gara valida per il campionato italiano rally WRC dove la
struttura laziale schierava tre equipaggi. Alberto Carniello al debutto con la Skoda Fabia
R5, è stato autore di una gara regolare, mirata alla conoscenza della vettura con l’occhio
al cronometro assistito da Andrea Budoia alle note. Bene anche Andrea Secomandi (in
coppia con Giorgio Reffo) su Peugeot 208 – R2B che portava a termine la lunga e difficile
gara friulana, mentre il terzo equipaggio, quello composto da Paolo Olivo e Chiara Corso
(Mitsubishi Evo X – N4), che dopo un buon inizio e sempre nel podio della classe N4,
erano costretti al ritiro nel corso della quarta prova speciale problema meccanico.
Per tutti, l’obiettivo era di fare chilometri e soprattutto concludere la gara, operazione riuscita per
due dei tre equipaggi al via: un obiettivo raggiunto grazie all’ottimo lavoro svolto nelle fasi di
gara con i tecnici dei team in campo, a fronte delle lunghe e impegnative prove speciali
che hanno testimoniato una crescita in termini di feeling con la vettura da parte di tutti gli
equipaggi, su tutti Carniello al debutto con la Skoda Fabia R5. Al termine della gara
friulana soddisfazione da parte della struttura HP Sport RRT: “Sapevamo che sarebbe
stato un confronto duro in tutte le classi, ringraziamo gli equipaggi per l’impegno profuso,
una cosa per niente scontata in un rally lungo e complesso come il Friuli. Un grazie anche
alle strutture tecniche che hanno assistito i tre equipaggi, ci dispiace per lo stop di OlivoCorso, le gare sono anche questo.”

(lettori 174 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: