COLOSSEO. FRANCESCHINI: DA TOD’S VERO MECENATISMO, GRANDI IMPRESE SEGUANO ESEMPIO.

“GRAZIE AD ART BONUS CADUTA ASSURDA BARRIERA PUBBLICO-PRIVATO” (DIRE) Roma, 25 giu. – “Quando ho iniziato il mio primo mandato da ministro, Tod’s e Della Valle avevano già iniziato questa operazione sul Colosseo e io ero rimasto stupito, frastornato e indignato per il fatto che davanti a un’impresa italiana che decideva di finanziare un restauro così importante, invece di un’ovazione generale di ringraziamento ci fossero anche delle polemiche. Da lì il Governo venne spinto ad approvare l’Art Bonus che ha iniziato a smuovere questa situazione, ma loro lo hanno fatto prima e senza nemmeno l’incentivo fiscale, è stato veramente un atto di mecenatismo”. Lo ha detto il ministro della Cultura, Dario Franceschini, in occasione dell’inaugurazione degli ipogei del Colosseo dopo il restauro finanziato da Tod’s. Per Franceschini “è ormai finalmente caduta quella barriera tardo ideologica assurda tra pubblico e privato, che devono collaborare per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio del Paese; penso soprattutto alle grandi imprese che esportano l’Italia nel mondo e che hanno dietro la bellezza, paesaggio, la storia e l’arte di questo Paese. Quello che gli inglesi chiamano ‘giveback’, restituire, deve essere introdotto anche da noi: con l’Art Bonus sono stati fatti grandi passi avanti, abbiamo superato i 500 milioni di donazioni, ma sono soprattutto microdonazioni e io vorrei che l’esempio di Tod’s venisse seguito da altre grandi imprese italiane”. In merito agli ipogei presentati oggi al pubblico, “qui è stato fatto un grande lavoro tecnico che dimostra come si può coniugare la conservazione del patrimonio con tecnologia e innovazione”, ha commentato Franceschini. “Ora i lavori continueranno per coprire gli ipogei restaurati e realizzare tramite finanziamento pubblico un’arena che consentirà di vedere il Colosseo dal centro come era fino all’Ottocento: un intervento che verrà terminato entro il 2023”. Il ministro, infine, ha ricordato che “qui nel Colosseo, simbolo dell’Italia nel mondo, il 29 e 30 luglio pianteremo il ‘tavolone’ del G20 dei ministri della Cultura insieme al presidente Draghi”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 185 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: