COMUNALI. ROMA, CAUDO A CALENDA: NON SI CAMBIA DA SOLI, PARTECIPA A PRIMARIE.

(DIRE) Roma, 13 giu. – “Carlo sì, ma non si può cambiare correndo da soli e rischiando di mandare Virginia Raggi al ballottaggio. Per questo se vuoi veramente fare il sindaco devi contendere la candidatura nel campo del centrosinistra, ottenere l’investitura dei cittadini con il voto ai gazebo e battere la destra al ballottaggio. Sarebbe stato bello averti come competitor: rappresentiamo l’opportunità per gli elettori del centrosinistra di cambiare schema politico. Ma tu hai scelto la corsa in solitaria. Se si vuole cambiare e battere la destra peggiore, gli elettori e i simpatizzanti del centrosinistra hanno una sola opportunità, votare per me. Il 20 giugno”. Così il candidato alle primarie del Pd per il Campidoglio, Giovanni Caudo rispondendo a un post di Carlo Calenda in cui, riprendendo le parole dell’ex sindaco Ignazio Marino, accusava il Pd romano di essere “interessato alla gestione clientelare”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 189 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: