LIBRI. FRANCESCHINI NOMINA MARINO SINIBALDI A PRESIDENZA DEL CEPELL.

Il ministro Dario Franceschini ha nominato Marino Sinibaldi alla presidenza del Centro per il Libro e la Lettura (Cepell): l’istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attivita’ Culturali e per il Turismo che ha il compito di attuare politiche di diffusione del libro e della lettura in Italia, nonche’ di promuovere il libro e la cultura italiana all’estero, proponendosi come punto di riferimento per il mondo professionale in tutte le sue molteplici componenti e come luogo di incontro, di dialogo e di scambio per gli operatori pubblici e privati che quotidianamente operano nei vari ambiti della produzione, della conoscenza e della diffusione del libro e dell’editoria. “Nel ringraziare Diego Mariani per il suo impegno, auguro a Marino Sinibaldi buon lavoro- ha detto il ministro- Il Centro per il libro e la lettura rappresenta un’importante istituzione per diffondere la lettura e quella di Marino Sinibaldi e’ una nomina di alto valore culturale: sono sicuro che con la sua esperienza e la sua professionalita’ sara’ capace di dare nuovo impulso e nuovo slancio in un settore vitale per il nostro paese”.

Marino Sinibaldi, direttore di Rai Radio3 e’ un giornalista e critico letterario. Autore e conduttore di programmi radiofonici e televisivi dagli anni Ottanta tra i quali “Tema”, “La storia siamo noi”, “Senza Rete”, “Fine secolo”, “Fahrenheit”, ha ideato nel 2010 “Libri Come. Festa del libro e della lettura” che ancora dirige all’Auditorium-Parco della musica di Roma. E’ membro del direttivo del Premio Strega e del Consiglio di amministrazione della Fondazione Bellonci. Dal 2014 al 2017 e’ stato Presidente del Teatro di Roma. Per la sua attivita’ culturale ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra i quali il Premio Ischia-Giornalista dell’anno, il Premio Alassio, il Premio Flaiano ed e’ stato nel 2015 nominato Commendatore della Repubblica Italiana.

(lettori 185 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: