SCUOLA. PROVVEDITORE LAZIO: RIAPRIRE E’ UN RISCHIO, MA LA DAD NON VA.

PINNERI: NON CI SAREMMO POSTI IL PROBLEMA SE LEZIONI DA CASA FOSSERO OK (DIRE) Roma, 7 gen. “Rientrare ora significa correre dei rischi dal punto di vista sanitario, ma la didattica a distanza non funziona e in prospettiva rischiamo anche di perdere migliaia di ragazzi”. Lo ha detto il direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Rocco Pinneri, in un’intervista sul Messaggero. “C’e’ una scelta politica che non spetta a me prendere e nemmeno agli studenti: vale la pena correre il rischio derivante dall’incremento dei contagi per recuperare una fetta di ragazzi, (quelli che non hanno voce, chi non riesce a seguire a distanza, chi deve dividere il pc con altre persone) che altrimenti rischiamo di perdere per tutta la vita perche’ l’anno prossimo lasceranno la scuola o non si iscriveranno? La risposta non spetta a me- aggiunge Pinneri– Ma quando la politica fa una scelta a me e a tutto il sistema scolastico tocca rispettarla. Certo e’ che se la didattica a distanza funzionasse bene, non saremmo qui a porci il problema”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 186 in totale)

Potrebbero interessarti anche...