Covid. Omceo Roma: vaccini a liberi professionisti, iniziata fase operativa.

Roma – “Dalla Regione Lazio abbiamo avuto un’apertura completa a tutti i liberi professionisti che, se vorranno, potranno sottoporsi alla vaccinazione contro il Covid-19. Ora stiamo passando alla fase organizzativa”. Cosi’ il presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, interpellato sul tema dall’agenzia Dire.
“Stiamo preparando un form per raccogliere i dati dei colleghi che vogliono essere vaccinati- spiega Magi- quindi invieremo questi dati a un indirizzo di posta elettronica creato specificatamente da noi per questo tipo di attivita’. Un referente nominato dall’Ordine, dunque, avra’ la possibilita’ di entrare direttamente nel portale della Regione per caricare le credenziali dei colleghi. Sara’ infine la Regione- conclude- a chiamare direttamente i colleghi che hanno espresso la volonta’ di sottoporsi alla vaccinazione”.
Lazio Regione più performante per vaccini, avanti così 

“Le vaccinazioni nel Lazio stanno andando molto bene. Da questo punto di vista, e ne siamo lieti, siamo la regione piu’ performante”. Cosi’ il presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, interpellato sul tema dall’agenzia Dire. “Dobbiamo proseguire su questa strada- prosegue Magi- e dobbiamo sperare che i vaccini piu’ facilmente gestibili arrivino il prima possibile, per cominciare a vaccinare anche tutto il resto della popolazione”.
Interpellato poi su un’eventuale terza ondata, Magi risponde: “Non ci sara’ una terza ondata, piuttosto un proseguimento dell’ultima: prevedo un aumento dei casi, conseguente ai troppi spostamenti delle persone avvenuti dall’8 dicembre in poi, quindi dall’Immacolata fino all’inizio delle festivita’ natalizie, quando sono entrate in vigore le nuove restrizioni. I numeri sono aumentati, nonostante il numero dei tamponi sia stato inferiore. Speriamo ora di riuscire a contenere la situazione attuale”.

Piano Tpl pronto o meglio rimandare riapertura scuole

“Le scuole sono state un elemento di diffusione di contagio, ma certo non il piu’ importante. Il problema e’ quello che avviene intorno al mondo della scuola, cioe’ gli spostamenti con i trasporti pubblici e la socializzazione dei ragazzi all’esterno delle aule. Per questo ritengo che, se in questo momento non ci sono tutte le ‘carte in regola’, cioe’ se all’esterno delle scuole non e’ ancora tutto pronto, sarebbe preferibile rimandare la loro riapertura”. Cosi’ il presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, interpellato sul tema dall’agenzia Dire.
Agenzia DiRE  www.dire.it
(lettori 211 in totale)

Potrebbero interessarti anche...