COVID. PALAZZOTTO (LEU): URGENZA DEL VACCINO ANCHE NELLE CARCERI.

ABBIAMO IL DOVERE DI TUTELARE E SOSTENERE CHI E’ PIU’ A RISCHIO (DIRE) Roma, 3 gen. – “È piu’ che condivisibile l’appello lanciato ieri su Repubblica dalla Senatrice Liliana Segre e dal Garante per i detenuti Mauro Palma che sottolinea l’urgenza del vaccino anti CoViD-19 nelle carceri. In una situazione di coercizione in spazi limitati, come in carcere, la pandemia puo’ essere particolarmente devastante. E infatti i dati su contagi e vittime nel 2020 sono molto preoccupanti, complice la vergognosa e ormai sistemica situazione di sovraffollamento. La protezione deve essere piu’ rapida laddove esista una vulnerabilita’ maggiore, questa e’ la linea guida che seguira’ il Governo nella somministrazione del vaccino. Abbiamo il dovere di tutelare e sostenere chi e’ piu’ a rischio, sia esso libero o privato della liberta’ e sotto la custodia dello Stato. Dunque insieme alla sacrosanta priorita’ di somministrazione del vaccino agli operatori sanitari e ai lavoratori e ospiti nelle Rsa e’ opportuno considerare la vitale esigenza di chi vive l’ambiente carcerario, detenuti e operatori. Voglio farmi anch’io portavoce di questa richiesta di umanita’ al ministro Roberto Speranza, certo della sua sensibilita’ a riguardo”. Lo scrive su Facebook Erasmo Palazzotto, deputato di LeU.

Agenzia DiRE www.dire.it

(lettori 186 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: