RIFIUTI. ZEVI PRESENTA IL DOSSIER #ZOZZAROMA, IN 5 ANNI SI RIFORMA IL SETTORE.

(DIRE) Roma, 8 dic. – Il presidente dell’osservatorio “Roma! Puoi dirlo forte” e candidato alle primarie del centrosinistra firma lo studio #ZozzaRoma: “Siamo fermi da piu’ di 20 anni, ma in 5 si puo’ riformare il settore e ridurre la Tari”, dice Tobia Zevi su Repubblica. Tobia Zevi ha deciso di affrontare il dossier rifiuti con il pool di esperti con cui ha cofirmato lo studio #ZozzaRoma. Il presidente dell’osservatorio “Roma! Puoi dirlo forte” non risparmia nessuno e mette in fila piu’ di 20 anni di errori e ritardi. Ma non solo critiche. Anche proposte. “Acea deve inglobare Ama e ampliare e integrare il parco degli impianti di smaltimento esistenti”, dal termovalorizzatore di San Vittore al Tmb di Rocca Cencia, passando per il gassificatore di Malagrotta. E ancora: “Va riorganizzato e reso piu’ efficiente il sistema di raccolta differenziata porta a porta e stradale” e “lo spazzamento va messo a gara” dopo una delocalizzazione a livello comunale o municipale. Tutte queste trasformazioni dovrebbero portare “ad abbassare la Tari che a fronte di un servizio pessimo e’ attualmente la piu’ cara d’Italia”. “Queste sono le proposte per riformare la gestione dei rifiuti di Roma – commenta Zevi – e possono essere realizzate nel corso della prossima consiliatura. Temo che nelle prossime settimane, con le feste di Natale, assisteremo al solito indecorso spettacolo con cassonetti strabordanti di rifiuti e animali selvatici a cibarsi di avanzi. Esiste la possibilta’ di rendere civile il dibattito sul tema dell’immondizia, ma per farlo occorre un salto di qualita’ nella gestione e nella pianificazione del settore. In 5 anni? Si puo’ fare”.

Agenzia DiRE www.dire.it

(lettori 181 in totale)

Potrebbero interessarti anche...