ANPCI: bozza delibera conferimento cittadinanza onoraria Milite ignoto.

Nella ricorrenza del centenario della traslazione e tumulazione del Milite Ignoto presso il sacello dell’Altare della Patria in Roma di un soldato ignoto caduto durante la guerra; considerato che tale ricorrenza cade in un anno terribilmente funesto a causa di una pandemia che sta mietendo vittime in tutto il mondo; ritenuto pertanto opportuno e doveroso riconoscere ed estendere tale omaggio a tutti gli uomini e le donne impegnati in prima linea contro  il Covid-19  e a tutti gli uomini e donne che, pur avendo lottato fino all’estremo delle proprie forze, non sono riusciti a sconfiggere l’invisibile nemico e non hanno avuto neanche un degno funerale; in qualità di Presidente dell’Associazione Nazionale Piccoli comuni d’Italia invito tutti a conferire la cittadinanza onoraria al “Milite Ignoto” al fine di contribuire a mantenere viva la tradizione della gloria italiana.

franca.biglio@anpci.eu

segreteria@anpci.eu

Franca Biglio

Segreteria ANPCI

Via delle Muratte n. 9  00187 ROMA

Tel/fax 06 6991756   www.anpci.it

segreteria@anpci.eu   anpci@pec.it

COMUNE DI ………..

L’anno duemilaventi il giorno …….del mese di …… in … nella sede comunale convocata nei modi e termini di legge, con l’osservanza delle prescritte formalità si è riunito il Consiglio Comunale in sessione Straordinaria ed in seduta Pubblica di Prima convocazione nelle persone dei Signori:

risultano presenti n. …… assenti….Assume la presidenza il …….Partecipa il Segretario Comunale …

Il Presidente del Consiglio ……constatata la regolarità della convocazione e la validità dell’adunanza per deliberare in Prima convocazione, invita il Consiglio a trattare il seguente ordine del giorno:

PROPOSTA DI CONFERIMENTO CITTADINANZA ONORARIA AL “MILITE IGNOTO”.

Deliberazione del Consiglio Comunale n. Del ……… Copia

IL CONSIGLIO COMUNALE di SU PROPOSTA DEL SINDACO,

Premesso

Che quest’anno ricorre il centenario della traslazione e tumulazione del Milite Ignoto e che lo spirito valoriale è racchiuso nella legge 11 agosto 1921 con la quale è stata approvata la sepoltura presso il sacello dell’Altare della Patria in Roma, di un soldato ignoto caduto durante la guerra; che tale gesto ha consentito alla popolazione di identificare nel SOLDATO IGNOTO una persona cara venuta a mancare o dispersa durante la guerra;

Considerato che la cittadinanza onoraria è un riconoscimento simbolico concesso dal Comune a quanti hanno sacrificato la propria vita durante i conflitti armati che hanno attraversato la storia patria; che tale omaggio può essere riconosciuto ed esteso a tutti gli uomini e le donne impegnati in prima linea contro il Covid-19, e a tutte gli uomini e donne che, pur avendo lottato fino all’estremo delle proprie forze, non sono riusciti a sconfiggere l’invisibile nemico e non hanno avuto neanche un degno funerale;

Atteso che la proposta di commemorare il Milite Ignoto è stata avanzata dall’ANPCI – Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia-, istituzione impegnata in prima linea a difendere i valori fondanti dei piccoli Comuni all’interno dei quali si annovera, oggi, la commemorazione del centenario della traslazione del Milite Ignoto nel Sarcello dell’Altare della patria a Roma;

Richiamata la nota del Presidente dell’Anpci, Franca Biglio, del ……con la quale invita tutti i Piccoli Comuni d’Italia a conferire la cittadinanza onoraria al“Milite Ignoto” al fine di contribuire a mantenere viva la tradizione della gloria italiana;

Tenuto conto che la proposta dell’ANPCI presenta una sua specificità, correlata al momento attuale e che ben si integra con altri suggerimenti avanzati da altre associazioni o gruppi sociali operanti nel territorio;

Visto il D.Lgs, n. 267/2000 e smi;

Visto lo statuto comunale

Acquisiti i pareri di competenza

Dopo ampia e approfondita discussione,il Consiglio comunale aderisce all’iniziativa proposta dall’ANPCI e all’unanimità,

DELIBERA

Di approvare, per le ragioni descritte in premessa, il conferimento dell’onorificenza della Cittadinanza Onoraria di ……….al “Milite Ignoto” in occasione del centenario della traslazione e tumulazione del Milite ignoto. L’onorificenza conferita in questo periodo di pandemia, di diffuse sofferenze conserva una sua specificità, si estende ed intende onorare tutti coloro che sono in prima linea a combattere un insidioso nemico invisibile, mettendo a repentaglio la vita per il bene della comunità, per l’interesse del Paese e per i valori legati alla terra d’origine.

(lettori 519 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: