SANITA’. AIIC: RIPARTIRE DA TECNOLOGIE, ORGANIZZAZIONE E COMPETENZE.

(DIRE) Roma, 9 nov. – “Il Covid.19 sta colpendo il Paese ed ha nuovamente impresso un’accelerazione preoccupante a tanti temi che toccano in profondita’ il sistema healthcare: linea di comando tra centro e territori regionali, nuovo ruolo delle tecnologie per la salute e delle competenze professionali correlate, rapporto tra ospedale e territorio, capacita’ di risposta impellente, ma sicura in situazione di crisi, acquisizioni e collaudi in tempi d’emergenza. Tutti questi argomenti stanno mettendo a dura prova il nostro Paese e all’Associazione Italiana Ingegneri Clinici e’ sembrato doveroso prenderli come spunto per una urgente riflessione comune”: queste sono le parole con cui Lorenzo Leogrande, presidente dell’Associazione Italiana Ingegneri Clinici lancia il 20esimo Convegno Nazionale Aiic, che si apre online domani con il titolo ‘Emergenza Ssn! Ripartiamo insieme da competenze, tecnologie, organizzazione’ (10-13 novembre, convegnonazionaleaiic.it.).
All’evento parteciperanno alcuni tra i massimi rappresentanti italiani ed europei del mondo della sanita’, della ricerca e delle tecnologie: Fabiola Giannotti (Direttore generale Cern, Ginevra), Domenico Mantoan (Direttore Generale Agenas, Roma), Walter Ricciardi (Professore di Igiene e medicina preventiva, Consulente Ministro della Salute), Lucilla Sioli (Direttore Intelligenza Artificiale e Industria Digitale, Dg Connect, Commissione Europea, Bruxelles), Nino Cartabellotta (Presidente Fondazione GIMBE), Massimiliano Boggetti (Presidente Confindustria Dispositivi Medici), Antonio Gaudioso (Segretario nazionale Cittadinanzattiva).


“La scelta della nostra Associazione nel proporre il programma del nostro XX Convegno- precisa il presidente Aiic- e’ stata quella di evitare di concentrarsi solo sul passato o su cosa non ha funzionato nei mesi scorsi, ma di guardare al presente ed al futuro puntando l’attenzione sui pilastri da cui deve ripartire il nostro SSN in questa situazione. E questi pilastri sono proprio le competenze professionali, le tecnologie healthcare ed una nuova organizzazione di sistema: sono questi gli elementi cardine su cui vogliamo urgentemente richiamare l’attenzione di tutti coloro che oggi stanno operando perche’ il nostro sistema di assistenza e di cure riesca a resistere e offrire risposte di qualita’ anche sotto l’immensa pressione pandemica”.
Il programma del Convegno prevede alcuni temi urgenti di questa riflessione: L’ospedale elastico, aspetti organizzativi, tecnici e tecnologici (martedi’ 10 novembre); Finanziamenti e investimenti in sanita’ per ripartire (martedi’ 10); Il collaudo delle tecnologie biomediche nel contesto emergenziale (mercoledi’ 11); La definizione dei fabbisogni e la programmazione delle necessita’ (giovedi’ 12); Le priorita’ oggi della sanita’ digitale (giovedi’ 12); Innovazione in emergenza: come ci puo’ aiutare la tecnologia (venerdi’ 13); Ultime novita’ del Regolamento 745/2017 sui dispositivi medici (venerdi’ 13); Importanza della medicina territoriale e della telemedicina (venerdi’ 13). Nel programma del XX Convegno e’ anche prevista l’Assemblea dei Soci (giovedi’ 12 novembre), all’interno della quale si terranno le votazioni per il rinnovo del Consiglio direttivo dell’Associazione.
Il Convegno – il ventesimo dalla data di nascita dell’Associazione – si qualifica gia’ come l’evento per eccellenza nell’ambito delle tecnologie healthcare. Per offrire la massima possibilita’ di partecipazione, Aiic ha deciso (vista la contingenza cosi’ complessa e la forte richiesta da parte di neolaureati) di aprire i lavori gratuitamente a tutti i professionisti del settore: non ci saranno costi di iscrizione, ma solo una libera registrazione alla piattaforma, sistema progettato per offrire un ambiente digitale interattivo fortemente stimolante. Entrando nella piattaforma del Convegno sara’ infatti possibile “muoversi” attraverso una molteplicita’ di spazi: si potra’ accedere all’auditorium, interessarsi alle proposte innovative esposte negli stand, accedere alle sale dei corsi ed alle sale webinar, oltre che ‘incontrare’ virtualmente i relatori delle sessioni.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 181 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: