CULTURA. ROMA, ‘DOMINIO PUBBLICO’ CHIAMA A RACCOLTA 100 ARTISTI PER IL 2022.

BANDO PER FESTIVAL UNDER 25, DOMANDE FINO AL 31 GENNAIO (DIRE) Roma, 31 dic. – Teatro, musica, danza ma anche arti digitali e visive e ancora cinema, circo e performance urbane: sono queste le aree di interesse di Dominio Pubblico, Festival vetrina e contenitore tra i più interessanti del panorama nazionale che accende i riflettori sui talenti under 25. Con la vocazione di dare spazio e voce alla creatività della Generazione Z, il ‘team DP’ torna puntualissimo anche questo dicembre con il bando che chiama a raccolta 100 artisti per oltre 50 eventi che andranno in scena nell’estate del 2022 negli spazi del Teatro India e dello Spazio Rossellini di Roma per la nona edizione del Festival. Per partecipare c’è tempo fino al 31 gennaio 2022, tutti i dettagli per performer e compagnie sono sul sito dominiopubblicoteatro.it. “Noi viviamo in un eterno e inutile presente” canta nel suo nuovo album Eugenio Saletti in arte Sale, romano 23enne programmato nella sesta edizione del Festival e vincitore quest’anno del bando Lazio Sound. E con un gioco di parole che richiama il testo del cantautore, la squadra DP lancia con l’hashtag #NoPresent la call all”Eterno inutile bando’: “Illusorio strumento no present da cui tutto (o quasi) il mondo culturale continua a dipendere per sopravvivere, senza garanzie future. Perché- denuncia la crew Dominio Pubblico sui social- è esattamente questa la condizione in cui oggi, specie dopo l’arrivo della pandemia, si trovano tutti i ragazzi e le ragazze della Generazione Zeta: con lo sguardo costantemente rivolto ad un futuro #fuorifuoco, immobilizzata in un presente #sottovuoto”.

La nona edizione del Festival sarà dunque un invito, rivolto a un’intera comunità artistica Under 25, a misurarsi con un tempo che non dà risposte né certezze: soltanto ‘un vuoto che non sa di niente’ per citare ancora Sale. Dominio Pubblico nasce nel 2013 dall’incontro delle direzioni artistiche di Teatro Argot Studio e Teatro dell’Orologio di Roma e viene riconosciuto nel 2015 come una delle 20 realtà meritevoli nel capitolo promozione/ formazione del pubblico dal Ministero della Cultura. Nel tempo sono entrati a far parte della direzione artistica gli under 30 delle edizioni passate, dando esempio di concreto co-working artistico e gestionale. Sotto la direzione di Tiziano Panici, oggi, Dominio Pubblico può contare su una comunità di oltre 800 ragazzi – artisti che danno nuova linfa al progetto. Sostengono il progetto il ministero della Cultura, la Regione Lazio, il Comune di Roma-Roma Culture e il Municipio VIII. Dominio Pubblico è un progetto di rete che si fonda sulla collaborazione e sulla condivisione di idee. Per questo motivo ogni anno si estende il network delle realtà con cui collabora, stringendo accordi con importanti partner nazionali e internazionali per quel che riguarda il teatro e le arti emergenti. Diregiovani è media partner del Festival. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 185 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: