Comunicato su Bilancio Consolidato Comune Anagni.

“L’Amministrazione Natalia non ha approvato il bilancio consolidato nei termini previsti, dimostrando per l’ennesima volta la sua atavica allergia al rispetto delle regole in materia di buona amministrazione e in materia contabile. L’inadempimento mette a rischio l’operatività della macchina comunale per i prossimi mesi”. Esordisce così una nota del movimento Cittatrepuntozero e del consigliere comunale di minoranza Fernando Fioramonti. Prosegue la nota: “Lo scorso 30 settembre, infatti, è scaduto il termine di approvazione del bilancio consolidato per gli enti locali. Il Comune di Anagni come al solito, eccelle per inadempimenti: è vero che il documento è stato licenziato dalla Giunta lo scorso 14 settembre ma occorre la delibera del Consiglio Comunale per la definitiva approvazione del documento contabile che, a quanto pare, non si riunirà a breve sul punto”. Continuano il movimento ed il consigliere comunale Fioramonti: “Lo scarso rispetto delle regole è di casa per l’Amministrazione Natalia che, per lo stesso motivo, con esimi esponenti dell’attuale giunta, attaccò ferocemente la precedente amministrazione che non aveva approvato nei termini il bilancio consolidato. La mancata approvazione, se dal lato formale, non produce conseguenze gravi, dal punto di vista sostanziale determina di fatto la paralisi della macchina amministrativa che si trova nell’impossibilità di assumere personale fino a che il bilancio non venga approvato. Pertanto se, dal primo ottobre in poi, dovesse presentarsi l’esigenza di assumere personale per garantire servizi e l’attività degli uffici comunale il Comune non potrà procedere a tali assunzioni. Così come non potrà confermare eventuali contratti in scadenza. La prassi del poco rispetto delle regole seguita dall’Amministrazione Natalia è a dir poco scandalosa!”

Continua la nota del movimento Cittatrepuntozero “Come mai l’assessore Marino, che tanto si era prodigato per denunciare la stessa negligenza da parte della precedente giunta, oggi tace? Noi non staremo zitti e tramite il nostro consigliere di riferimento Fernando Fioramonti porteremo a conoscenza dell’accaduto il Prefetto di Frosinone che, ormai, non si stupisce più di quanto accade quotidianamente ad Anagni!”.

(lettori 179 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: