ALITALIA. PROROGATI A 30 GIUGNO VOLI ‘COVID TESTED’ DA E PER NEW YORK.

(DIRE) Roma, 5 apr. – Proseguiranno fino al 30 giugno i voli Covid tested di Alitalia da e per New York, iniziati lo scorso 8 dicembre. Una modalita’ di viaggio che ha riscontrato il favore di circa diecimila passeggeri che in questi quattro mesi hanno viaggiato da e per gli Stati Uniti. Per viaggiare sui tre voli settimanali Alitalia da e per gli USA i passeggeri dovranno quindi continuare a presentare una certificazione comprovante la negativita’ al Covid 19, effettuata nelle 48 ore antecedenti il volo, oppure eseguire il test antigenico direttamente all’aeroporto prima di imbarcarsi. Per i passeggeri in arrivo dagli Stati Uniti il secondo test antigenico effettuato all’aeroporto di Fiumicino continuera’ a esentarli dall’obbligo di quarantena. Inoltre, come previsto da un provvedimento del Ministero della Salute, tutti i passeggeri che viaggiano sui voli Covid tested dovranno compilare i moduli digitali Passenger Locator Forms, iniziativa fortemente voluta dall’Unione Europea di cui Alitalia e’ stata compagnia test, e che si pone l’obiettivo di rendere piu’ rapido il tracciamento dei contatti, nei casi di positivita’ al virus. Restano in vigore le consuete precauzioni di viaggio, pertanto anche per i voli Covid-tested e’ obbligatorio indossare sempre una mascherina chirurgica protettiva, munendosi preventivamente di un numero adeguato di ricambi per poterla sostituire ogni 4 ore. Alitalia ricorda che tutti i suoi aeromobili vengono sanificati quotidianamente con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo e’ rinnovata ogni tre minuti e pura al 99,7 per cento, come in una sala sterile, a conferma che il trasporto aereo resta la modalita’ di viaggio piu’ sicura.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 186 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: