ROMA. DE PRIAMO (FDI): RESTANO DUBBI SU PROCEDURA NOMINA BOERI.

(DIRE) Roma, 11 ago. – “Si è svolta oggi la Commissione Controllo Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale in merito al cosiddetto Laboratorio 050 che prevede un incarico all’Architetto Stefano Boeri e la selezione di un gruppo, da lui coordinato, per attività di rigenerazione urbana e programmazione urbanistica per una spesa prevista di 750.000 euro”. Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino di Fratelli d’Italia Andrea De Priamo, presidente della commissione Trasparenza. “Dai rappresentanti dell’ordine degli Architetti e dell’Ordine degli Ingegneri, invitati a partecipare alla commissione, sono state esposte perplessità per la scelta operata sia dal punto di vista politico che da quello procedurale- spiega De Priamo– Nessuno infatti discute la professionalità dell’architetto Boeri, ma sarebbe stato sicuramente più opportuno un procedimento che, partendo dai concorsi di progettazione e dalle realtà del territorio, si aprisse come e’ giusto che sia alle esperienze nazionali ed internazionali”. “Oltre a questo restano grossi dubbi su una procedura alquanto farraginosa che parte da una consulenza, certamente legittima, per poi divenire una sorta di affidamento diretto, sicuramente più discutibile e doveroso di accertamenti ulteriori, anche perché la documentazione necessaria per valutare l’affidamento, in primis il progetto presentato da Boeri, risulta in atti della delibera ma ad oggi non è ancora stata pubblicata- conclude De Priamo– La commissione si è quindi riservata un aggiornamento ed ha chiesto al Dipartimento Urbanistica, presente insieme a Fabio Bellini per conto dell’assessore Veloccia, una relazione più dettagliata sul procedimento posto in essere”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 174 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: