ENERGIA. RICCI (PD): BENE DRAGHI, MA SI POTEVA FARE DI PIÙ PER I COMUNI.

(DIRE) Roma, 19 feb. – “Il Decreto di ieri è molto positivo. Il Governo Draghi ha ascoltato i sindaci, ma i soldi per i Comuni sono ancora troppo pochi”. È il commento del presidente di Ali e coordinatore dei sindaci Pd Matteo Ricci sul Decreto Bollette approvato ieri dal Governo. “Bene gli 8 miliardi stanziati contro il carovita senza scostamenti di bilancio e di conseguenza senza nuovo debito pubblico. È una boccata d’ossigeno per famiglie e imprese. Ci sono risorse per far fronte al caro energia dei Comuni, ma sono troppe poche. È un buon primo passo, ma i soldi stanziati basteranno a malapena a coprire le spese del primo trimestre. Se l’inflazione continuerà a crescere, o rimarrà così alta, avremo bisogno di nuovi interventi. Altrimenti i sindaci non riusciranno a chiudere bilanci, se non tagliando i servizi o aumentando le tasse locali”. Molto positivo, secondo Ricci, anche il finanziamento dei progetti rimasti fuori dal bando di rigenerazione urbana che riguarda molti Comuni del nord: “Si completa un investimento importante, che trasformerà le città e consentirà di mettere a terra un tassello importante del PNRR”. Ciò che manca, conclude: “è il rifinanziamento dell’ultima parte dei bandi PINQUA, i progetti per la qualità dell’abitare, che hanno un grande ruolo per continuare a migliorare le città anche dal punto di vista della riqualificazione urbana”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 182 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: