MUSICA. PAOLO ANGELI PORTA LA SUA ‘JAR’A’ AL MAIN DI GIGNOD.

(DIRE) Aosta, 18 lug. – “Il viaggio in solitario è quanto di più bello possa esistere. Ti confronti con la tua intimità, con il passare del tempo, con musiche che ti appartengono. In un certo modo non è molto diverso dal veleggiare tra diverse isole, tenendo conto delle onde, delle correnti e di tutti gli imprevisti che avvengono nelle esplorazioni sottocosta. Ogni volta cerco di spostare il margine di rischio con la consapevolezza che ad attendermi c’è la terraferma. E lì affiorano le composizioni, isole da esplorare e abbandonare per continuare ad assaporare la bellezza della navigazione nell’immenso mondo della musica”. Lo scrive Paolo Angeli della sua musica, della sua ricerca.
Il musicista sardo, tra i più importanti innovatori della scena internazionale, con radici forti nella sua terra, fa sintesi tra la contemporaneità e la musica tradizionale sarda, approdando a una musica d’avanguardia mediterranea. La sua chitarra e l’improvvisazione sono il cuore delle sue esibizioni.
Martedì, 20 luglio, sarà ospite alle 17 al Main di Gignod, il Museo dell’artigianato internazionale, per un concerto in parte dedicato a “Jar’a”, il suo ultimo album, pubblicato ad aprile. Ci sarà spazio anche per brani e suite estratte dagli album dedicati a Björk, ai Radiohead, a Bodas de Sangre (ispirato al dramma di Federico Garcia Lorca) e Talea (doppio album registrato nel world tour 2015-2016). Il concerto ha un costo di 5 euro a persona; la prenotazione è obbligatoria telefonando al numero 0165/56108. Il programma completo degli eventi in programma al Main è visionabile all’indirizzo www.lartisana.vda.it/eventi.

(lettori 203 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: