Svolta vaccini, Usa e Ue aprono sulla sospensione dei brevetti. L’Oms: “È un grande momento”.

L’obiettivo dell’iniziativa sarebbe accrescere la produzione dei farmaci anche a beneficio dei Paesi più svantaggiati.

di Vincenzo Giardina e Carlandrea Poli

ROMA – Gli Stati Uniti hanno annunciato il proprio sostegno a una moratoria dei diritti di proprietà intellettuale sui vaccini contro il Covid-19 invocata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) su input di Sudafrica e India. L’obiettivo dell’iniziativa sarebbe accrescere la produzione dei farmaci anche a beneficio dei Paesi più svantaggiati.

Secondo Katherine Tai, rappresentante del dipartimento americano per il Commercio, “tempi straordinari richiedono misure straordinarie”. Ieri pomeriggio, la dirigente ha anche invitato l’Oms a favorire sul tema una decisione unanime. Finora la richiesta di Sudafrica e India, sostenuta da decine di Paesi in più continenti, si era scontrata con l’opposizione non solo di Washington, in particolare durante l’amministrazione di Donald Trump, in carica fino a gennaio, ma anche dell’Unione Europea e della Gran Bretagna. Secondo Ngozi Okonjo-Iweala, direttrice generale dell’Oms, la scelta degli Stati Uniti del presidente Joe Biden rappresenta “un grande momento” nella lotta contro il Covid-19.

VON DER LEYEN: “PRONTI DISCUTERE PROPOSTA USA SU BREVETTI

“L’Europa è l’unica regione a esportare vaccini su larga scala. L’Ue è anche pronta a discutere ogni proposta per affrontare la crisi in modo pragmatico. Ed è il motivo per cui siamo pronti a discutere le modalità della proposta americana per la revoca della proprietà intellettuale sui vaccini”. Lo afferma la presidente della commissione europea, Ursula Von Der Leyen, intervenendo alla decima edizione di State of the Union, l’evento organizzato dall’istituto europeo universitario.

La presidente conferma che “nel breve termine” intanto l’Unione continua a consentire ai Paesi membri di esportare vaccini “evitando misure che possano danneggiare” la catena di distribuzione. “L’Ue- aggiunge- esporta vaccini in più di 90 Paesi, con consegne in Canada, Uk, Giappone, Singapore, Messico, Colombia e altri”.

 

(lettori 183 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: