MANOVRA. PD: TANTE MISURE SU SCUOLA, ORA OBIETTIVO E’ INVESTIRE 5% PIL.

(DIRE) Roma, 21 dic. – “Il lavoro svolto dai parlamentari in commissione Bilancio alla Camera ha prodotto una serie di misure importanti per l’istruzione, la ricerca e la formazione”. Lo dice Camilla Sgambato, responsabile Scuola del Partito Democratico, che aggiunge: “Gli emendamenti approvati riguardano infatti: – la proroga dei poteri commissariali ai sindaci e ai presidenti delle Province e Citta’ metropolitane per edilizia scolastica; – 40 milioni per le scuole innovative nei piccoli comuni di alcune regioni del Mezzogiorno; – 25 milioni per il FUN dei dirigenti scolastici nel 2021 per evitare ripetizione delle somme gia’ erogate e, nello stesso emendamento, completamento della dotazione organica per i 1.000 posti di assistenti tecnici del primo ciclo gia’ previsti nel ddl Bilancio e ulteriori disposizioni per internalizzazione LSU; – rifinanziamento di 70 milioni per le scuole paritarie che accolgono alunni con disabilita’; – sostegno per i fitti per gli studenti fuori sede con reddito basso; – processo di stabilizzazione di centinaia di ricercatori all’interno di enti pubblici; – due milioni per un piano di contrasto alla poverta’ educativa; – incremento di un milione per le istituzioni AFAM; – previsione di un concorso piu’ agile, su base regionale, per gli insegnanti di sostegno; – modifica dei parametri minimi del dimensionamento scolastico, per ridurre le reggenze; – eliminazione dei limiti allo scorrimento delle graduatorie del concorso per dsga. “Continua ora l’impegno del Partito Democratico affinche’ si arrivi a investire il 5% del Pil in istruzione, per avvicinare gli investimenti italiani a quelli europei, convinti che- conclude Sgambato- lo sviluppo del Paese passi soprattutto per un forte impegno sulla scuola”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 180 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: