L’ultimatum di Salvini a Berlusconi: “Chi vota il Mes non è alleato della Lega”.

Il leader del Carroccio: “Accordo peggiorativo, dovremmo sottostare alla richiesta della Troika”.

L’ok alla riforma sul Mes raggiunto ieri dall’eurogruppo “riesce a peggiorare un trattato gia’ negativo perche’ divide l’Europa in buoni e cattivi, in paesi di serie A e paesi di serie B. Ovviamente per i signori di Bruxelles gli italiani sono di serie B e dovrebbero pagare senza dir nulla per coprire i buchi di altri”. Cosi’ il leader della Lega, Matteo Salvini a margine di un evento a Roma.

LEGGI ANCHE: Mes, Gualtieri: “Non ne abbiamo bisogno, ma con la riforma nessun rischio di ristrutturazione del debito”

“Se ad avere bisogno fossimo noi – aggiunge – dovremmo sottostare alla richieste della Troika modello Grecia. Chiunque in Parlamento approvera’ questo oltraggio, questo danno per l’Italia e per le generazioni future si prende una grande responsabilita’. Se lo fa la maggioranza non mi stupisce. Se lo fa qualche membro dell’opposizione finisce di essere compagno di strada della Lega perche’ qua si ipoteca il futuro dei nostri figli per i prossimi 30 anni, mettendolo in mano a qualche burocrate che ha sede in Lussemburgo e non ha responsabilita’ ne’ civile ne’ penale per qualunque cosa faccia e le cui azioni sono coperte da segreto. Non mi sembra dignitoso”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 195 in totale)

Potrebbero interessarti anche...