Il melodramma ha espresso sempre l’intimo più profondo dell’animo umano.

 Il Festival Francesco Alviti vedrà in scena lunedì 28 giugno, alle 21,30, nella Collegiata di S. Giovanni Battista a Ceccano, i solisti del Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres nella serata Un palco all’operaL’anima religiosa del melodramma con la direzione di Mauro GizziDonizetti, Verdi, Mascagni, Rossini, Mercadante verranno riletti nella loro dimensione religiosa con l’esecuzione dei brani affidati alle voci dei soprani Vittoria D’Annibale, Cinzia Cristofanilli, Veronica Spinelli, del mezzosoprano Fabiola Mastrogiacomo, del tenore Enrico Talocco, accompagnati al pianoforte da Chiara Olmetti e all’organo da Guido Iorio. Il Festival proseguirà il giorno successivo 29 giugno, alle 21,30, con un altro concerto a cura del dipartimento di musica antica con Et è pur dunque veroCanzoni da cantare e da suonare nell’Italia del Seicento con Furio Zanasi, baritono, Chiara Tiboni, clavicembalo, e Simone Vallerotonda alla tiorba. Conclusione mercoledì 30 giugno, alle ore 21,30, con un quintetto, archi e pianoforte: Bach Mozart, musica per giovani, con Alessio Gizzi, Giulio Di Gioia, violini, Pierpaolo Rossi, viola, Gaia De Vittoris, violoncello, Marica Staccone, pianoforte.

https://pietroalviti.com/2021/06/27/festival-francesco-alviti-si-va-allopera-con-donizetti-verdi-mercadante-mascagni-rossini-ceccano-lunedi-28-giugno-2130/

dott. Pietro Alviti
giornalista pubblicista – t. n. 161920
Cavaliere Pontificio
Eques Ordinis Sancti Sylvestri Papae
via Colle della Guardia, 8
I-03023 CECCANO – FR
Italia – Italy
+3907751432893
+393358372762
(lettori 170 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: