Gianluca Quadrini al fianco del personale della Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Cassino.

Si amplifica la polemica circa le problematiche di carenza di organico riscontrata tra il personale di polizia penitenziaria della casa Circondariale di Cassino. A farsi portavoce di questi disagi, Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Vice Responsabile Nazionale degli Enti Locali di Forza Italia, che in una nota si dichiara preoccupato per la situazione e pronto a conferire con i responsabili per risolvere questa grave situazione – ” Dopo le notizie apprese del numero di personale ridotto nella casa Circondariale di Cassino, sono fortemente preoccupato per questa situazione. Sicuramente la crisi pandemica ha aggravato oltre modo tale carenza ma è impensabile che le condizioni lavorative dell’organico in servizio siano al limite. Continua Quadrini – L’organico è al di sotto della percentuale stimata per garantire un servizio adeguato e  per questo il loro lavoro diventa usurante sia dal punto di vista fisico che psicologico. Bisogna colmare questa  carenza  il prima possibile. E’ importante che ci si attivi immediatamente per porre in atto dei provvedimenti con l’obiettivo di migliorare la situazione di questi lavoratori e di conseguenza migliorare anche la situazione all’interno del carcere di Cassino. Per questo faccio appello ai nostri ministri e ai nostri organi regionali affinchè venga convocato un tavolo per studiare un piano risolutivo nell’interesse collettivo. Solo con l’inserimento di nuove unità lavorative sarà possibile mettere in campo una gestione seria delle carceri e tutelare il personale in servizio.”

(lettori 2 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: