RECOVERY PLAN, LA RIPRESA PARTE DAI TERRITORI.

NASCE IL COMITATO NEXT GENERATION EU delle tre VALLI (Comino, Liri e Roveto).
Ci rivolgiamo ad esperti e professionisti, volontari per la redazione di un piano da adattare alle esigenze territoriali. Obiettivo: stilare proposte per almeno 440 milioni di euro.
Per aderire al comitato di esperti c’è tempo fino al 10 di giungo.
Il PNRR italiano,  prevede investimenti pari a 191,5 miliardi di euro, finanziati attraverso il Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza(PNRR), lo strumento chiave del NGEU(Next generation EU).
Il Piano prevede ulteriori 30,6 miliardi di risorse nazionali.
Il totale degli investimenti previsti per gli interventi contenuti nel Piano arriva a 222,1 miliardi di euro, a cui si aggiungono 13 miliardi del React EU.
Nel complesso, il 27% delle risorse è dedicato alla digitalizzazione, il 40% agli investimenti per il contrasto al cambiamento climatico e più del 10% alla coesione sociale.
Il Piano si articola in sei missioni.
La prima missione, “Digitalizzazione, Innovazione, Competitività, Cultura”, stanzia complessivamente 49,1 miliardi – di cui 40,7 miliardi dal Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza e 8,5 miliardi dal Fondo complementare.
La seconda missione, “Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica”, stanzia complessivamente 68,6 miliardi – di cui 59,4 miliardi dal Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza e 9,1 miliardi dal Fondo complementare.
La terza missione, “Infrastrutture per una Mobilità Sostenibile”, stanzia complessivamente 31,4 miliardi – di cui 25,4 miliardi dal Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza e 6,06 miliardi dal Fondo complementare.
La quarta missione, “Istruzione e Ricerca”, stanzia complessivamente 31,9 miliardi di euro – di cui 30,9 miliardi dal Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza e 1 miliardo dal Fondo complementare.
La quinta missione, “Inclusione e Coesione”, stanzia complessivamente 22,5 miliardi – di cui 19,8 miliardi dal Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza e 2,7 miliardi dal Fondo complementare.
La sesta missione, “Salute”, stanzia complessivamente 18,5 miliardi, di cui 15,6 miliardi dal Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza e 2,9 miliardi dal Fondo.
Il Piano prevede un ampio programma di riforme, ritenute necessarie per facilitare la sua attuazione e contribuire alla modernizzazione del Paese e all’attrazione degli investimenti.
La governance del Piano prevede la responsabilità diretta dei ministeri e delle amministrazioni locali.
Obbiettivo dei promotori la redazione di proposte attinenti alle caratteristiche e necessità del territorio.
La città di Sora e le tre valli adiacenti, devono organizzarsi unitariamente con proposte concrete per riuscire a cogliere le occasioni previste dal piano. E’ per questo motivo che s’intende formare un comitato di esperti, trasversale e agile che faccia delle proposte concrete nelle 6  missioni del piano.
Se consideriamo che il PNRR vale circa 3700 euro pro capite, considerando i 120  mila abitanti di tutto il comprensorio delle tre valli, ipotizziamo che gli interventi che ricadano  aggirarsi intorno ai 440 milioni di euro.
Il comitato si organizzerà in 6 gruppi, per ognuna delle 6 missioni.
Il lavoro verrà svolto interamente on line attraverso piattaforme multimediali.
Dopo una prima riunione di presentazione del comitato, si formeranno i 6 gruppi che nella loro autonomia avranno il compito di redigere proposte sulla base dei contenuti del PNRR.
Le proposte dovranno rispecchiare  l’impostazione del PNRR e devono avere i criteri di fattibilità stabiliti dal Governo Italiano e dalla commissione europea.
Ogni proposta deve indicare un cosa, come e quando.
Agenda delle attività
Entro il 10 giugno adesione al comitato;
Entro il 15 giugno insediamento dei gruppi di lavoro (GDL);
Entro il 30 agosto presentazione in plenaria delle proposte redatte dai GDL e presentazione in sede pubblica del lavoro completo, con l’obiettivo di renderlo a disposizione della città e dei rappresentanti politici/istituzionali.
Adesione al Comitato
Se hai competenze specifiche in una delle 6 missioni, aderisci al comitato compilando il form sottostante.
Riceverai una mail di conferma di partecipazione e di comunicazione dell’insediamento dei gruppi.
Con la compilazione di questo modulo dai la tua disponibilità a partecipare ai lavori di stesura del documento
Il comitato “promotore” per il NextGenerationEU delle tre valli, Comino , Liri e Roveto” è composto da:
 Diego Collareda – Luigi Gabriele – Stefano Grimaldi – Simona Mastroianni – Domenico Pacifico – Riccardo Petricca – Simone Trombetta – 
Per aderire compilare entro il 10 giugno il seguente form:
(lettori 183 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: