Comunali, è l’ora dei ballottaggi: Roma e Torino scelgono il prossimo sindaco.

di Francesco Caruana

Al voto circa 5 milioni di elettori in 65 Comuni. Urne aperte domenica 17 e lunedì 18 ottobre, ecco dove e come si vota per il secondo turno.

ROMA – A due settimane dal primo turno, si torna alle urne nei 65 Comuni con più di 15mila abitanti in cui nessun candidato sindaco ha raggiunto la soglia del 50% dei voti. I seggi sono aperti domenica 17 ottobre dalle ore 7 alle 23 e lunedì 18 ottobre dalle ore 7 alle 15. Saranno coinvolti circa 5 milioni di elettori, con l’incognita affluenza dopo i numeri già molto bassi fatti registrare al primo turno. Lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura dei seggi.

DOVE SI VOTA PER I BALLOTTAGGI

Tra le sfide più attese al ballottaggio, ci sono quella tra Roberto Gualtieri ed Enrico Michetti Roma e tra Paolo Damilano e Stefano Lo Russo a Torino. Gli altri capoluoghi in cui si torna a votare per scegliere il prossimo sindaco sono Benevento, Cosenza, Isernia, Latina, Savona, Trieste e Varese.

COME SI VOTA

Gli elettori riceveranno una scheda elettorale con il nome dei due candidati sindaci che hanno ricevuto più voti e le liste ad essi collegate: per esprimere la preferenza bisognerà mettere una crocetta sul nome del candidato, senza votare per le liste. Per poter votare, è necessario esibire un documento di identità in corso di validità e la tessera elettorale.

MASCHERINA SÌ, GREEN PASS NO

Per accedere ai seggi non c’è l’obbligo di green pass: né per i componenti delle commissioni elettorali, né per chi andrà a votare, né per i rappresentanti di lista. È invece necessario indossare la mascherina.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 181 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: