Arancini di riso alla pizzaiola.

Aranciniallapizzaiola-622x431Ingredienti per 4-6 persone: 300 gr di riso per risotti, 150 gr di polpa di maiale tritata, 200 gr di pmodori maturi e sodi, 2 uova, 1 cipolla, 100 gr di provola, 50 gr di mozzarella, 1 l di brodo di carne, 30 gr di burro,  1 bicchiere di vino bianco secco, 1 pizzico di origano, olio extravergine di oliva, pangrattato, sale e pepe.

Procedimento:

Far scottare i pomodori in acqua in  ebollizione, privarli della buccia e dei semi e tritarli; sbucciare la cipolla e tritarla; privare la provola della scorza, tagliarne metà a dadini e grattugiare il resto; tagliare la mozzarella a dadini.

Fare appassire metà del trito di cipolla in un tegame con 2 cucchiai di olio, unire la polpa di maiale tritata, farla rosolare a fuoco vivace; versare mezzo bicchiere di vino e farlo vaporare,  poi unire i pomodori, insaporire con  un pizzico di pepe e continuare la cottura a fuoco moderato per 30-40 minuti, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo  sale e origano a piacere quasi al termine della cottura.

Mettere in una casseruola il burro, unire la cipolla tritata rimasta e farla appassire senza lasciarla colorire; aggiungere il riso e farlo tostare per 1-2 minuti; mescolando con un cucchiaio di legno; versare il vino rimasto e farlo evaporare a fuoco vivace.

Aggiungere poco alla volta il brodo bollente e portare a cottura il riso a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto; togliere il riso dal fuoco, aggiungere la provola grattugiata e mescolare; versare il riso sopra una placca leggermente imburrata, stenderlo in uno strato uniforme e lasciarlo intiepidire.

Preparare gli arancini: mettere sul palmo di una mano un poco di riso, adagiarvi al centro un cucchiaio scarso di ragù di carne, qualche dadino di provola e di mozzarella, poi ricoprirli con un altro poco di riso, formando tante palline regolari delle dimensioni di un mandarancio.

Sbattere leggermente le uova in una terrina, immergervi uno alla volta gli arancini di riso, scolarli e passarli nel pangrattato; versare abbondante olio in un tegame per friggere, farlo scaldare bene, tuffarvi pochi alla volta gli arancini di riso e farli friggere fino a che avranno assunto un bel colore dorato; scolarli su carta assorbente da cucina per eliminare l’unto in eccesso, infilzarli con mezzi stuzzicadenti e servirli caldi.

(lettori 2 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: