Coronavirus, Mattarella ricorda le vittime della pandemia: “Basta egoismi, unire gli sforzi”.

Il Presidente della Repubblica nel cimitero di Castegnato, Brescia, dove era stata trafugata una croce di bronzo posta in ricordo delle vittime della pandemia.

ROMA – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nei giorni in cui si commemorano i defunti, si e’ recato al Cimitero di Castegnato, in provincia di Brescia, dove ha reso omaggio a tutte le vittime del COVID-19, deponendo una corona di fiori sulla stele dedicata a quanti sono deceduti a causa della pandemia. La lapide, inaugurata lo scorso 6 settembre, era impreziosita da una Croce di bronzo che, nella notte tra il 7 e l’8 settembre, e’ stata trafugata dal cimitero

“In questi giorni dedicati al loro ricordo, sono venuto qui per rivolgere il pensiero a tutti i defunti e, tra di loro, alle vittime del coronavirus; ai tanti morti in solitudine. Ho scelto di farlo in questo cimitero, dove e’ avvenuto il furto ignobile della Croce posta a memoria delle vittime della pandemia”. Cosi’ il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Ricordare i nostri morti e’ un dovere che va affiancato dal dovere della responsabilita’; di proseguire nell’impegno per contrastare e sconfiggere questa malattia cosi’ grave. Mettendo da parte partigianerie, protagonismi, egoismi- sottolinea- per unire gli sforzi, di tutti e di ciascuno – quale che sia il suo ruolo e quale che siano le sue convinzioni – nell’obiettivo comune di difendere la salute delle persone e di assicurare la ripresa del nostro Paese”.

Agenzia DiRE   www.dire.it

(lettori 181 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: