Aumenta il prezzo del gas, Fortuna (Unicusano): intervenire sugli effetti distorsivi delle speculazioni finanziarie.

“Il problema dell’inflazione non è scoppiato all’improvviso, noi ce lo portiamo appresso dalla metà del 2021, poi ci sono alcuni elementi che hanno aggravato la situazione, soprattutto la guerra in Ucraina”.

ROMA- “Il problema dell’inflazione non è scoppiato all’improvviso, noi ce lo portiamo appresso dalla metà del 2021, poi ci sono alcuni elementi che hanno aggravato la situazione, soprattutto la guerra in Ucraina. La tendenza però era assolutamente evidente, anche se non nella misura in cui si sta verificando adesso. Non ricordo un bene che abbia decuplicato il proprio prezzo in maniera così evidente e rapida. Ma questo è frutto anche della speculazione finanziaria”. Così Fabio Fortuna, economista e magnifico rettore dell’Unicusano, intervenendo ai microfoni di Radio Cusano Campus sulla questione dell’aumento del prezzo del gas.
“Partiamo da un assunto: il prezzo del gas- ha spiegato- deriva da una piattaforma virtuale dove vengono scambiati i contratti derivati. Amsterdam è il principale mercato di riferimento per la fissazione del prezzo del gas. Lì si negozia più o meno il 70% dei contratti di fornitura del gas. La piattaforma interponendosi tra compratori e venditori condiziona il livello dei prezzi. Sarebbe differente se le contrattazioni potessero avvenire direttamente tra fornitore e acquirente. Questa possibilità è venuta meno a causa dell’insufficienza degli approvvigionamenti dalla Russia. Il prezzo che si forma ad Amsterdam si riferisce ai cosiddetti Future. Il future è un contratto derivato a termine che consente a due parti di posizionarsi su una scadenza futura, con prefissate condizioni di prezzo e quantità. Al diminuire dell’offerta aumenta il prezzo. Questa è la dinamica. La domanda è: possibile che non si riesca ad intervenire sulle speculazioni che derivano dal prezzo che ha origine da questa piattaforma finanziaria? E’ difficile intervenire perché questo fa parte del mondo della finanza virtuale, dei derivati. L’aumento costante del prezzo del gas viene amplificato dalla contrattazione di questi strumenti finanziari. Sarebbe auspicabile, a livello generale- ha concluso Fortuna- che l’Europa si muovesse rapidamente per tentare di ridurre gli effetti distorsivi che si producono nella determinazione del prezzo, per effetto delle contrattazioni”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 173 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: