logo frosinone magazine siti

LA CIOCIARIA CON LOZZI ALLA 72^ MOSTRA INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI VENEZIA

Maurizio Lozzi l'anno scorso alla 71^ Mostra Cinema Venezia 2014La Ciociaria sarà presente alla 72^ Mostra Internazionale del Cinema. A tornare a Venezia con il testimone della nostra terra e di Ceccano, città di cui da moltissimi anni è cittadino adottivo, sarà il Prof. Maurizio Lozzi. L’apprezzato sociologo, che per il suo impegno in ambito culturale ed accademico è stato proposto dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, all’allora Presidente Giorgio Napolitano per il titolo di Cavaliere al merito dell’Ordine della Repubblica, è stato infatti invitato a partecipare quale coautore del volume intitolato “Il male al Cinema”. “Si è trattato di uno sforzo decisamente arduo e – precisa Lozziper certi versi, anche molesto” confessa il sociologo, “perché indagare a livello sociologico la profondità di un sentimento pesante, dannoso e insopportabile come il male, ha spinto l’analisi su percorsi penetranti, rivelatisi addirittura opprimenti”. “La facilità e l’agile scorrimento delle parole del lavoro di Maurizio – spiega Paola Dei, curatrice dell’opera – lo hanno confermato tra gli autori più attenti e scrupolosi nell’esaminare il tema a cui quest’anno si è lavorato insieme, facendo emergere tra i saggi proposti, l’accurata meticolosità del suo metodo sociologico”.

20140906_213303L’opera sarà presentata al pubblico nella tarda mattinata di Sabato 5 settembre, alle ore 13,30, presso lo stand istituzionale della Regione Veneto al Lido di Venezia e, già dalle preview editoriali diffuse, il saggio di Lozzi, intitolato “La banalità del male”, ha avuto modo di catalizzare diverse attenzioni visto che l’autore lo ha dedicato alla figura di Hannah Arendt e al caso di Adolf Eichmann, l’uomo banale di tutti i giorni” che, spinto dalla voglia di ascesa sociale, divenne la rotella senza volto del più grande assassinio di massa perpetrato nei lager nazisti.

CONSCOM

L’Ufficio Stampa

CONSCOM www.conscom.it 

eg 2015 ©

FacebookTwitterGoogle+Condividi
< |||| > 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

LA CIOCIARIA CON LOZZI ALLA 72^ MOSTRA INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI VENEZIA
Best Apps

«I politici di Frosinone intervengano» è l’allarme che il sindacato lancia.

3 set 2015
a cura di Cnap

Roberto BattistaSotto organico, mal retribuiti in età avanzata (l’età media è di quasi 50 anni) e demotivati. È il quadro allarmante della situazione del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, reso noto dal sindacato autonomo CONAPO di Frosinone.

«Le prime limitazioni al turn over che hanno determinato la pesante carenza di organico – spiega Roberto Battista, il segretario provinciale del CONAPO – risalgono a circa otto anni fa quando il governo decise che ogni 10 vigili del fuoco che andavano in pensione se ne potevano assumere solo 2. Più recentemente si è passati a 5 ogni 10 ma non è bastato. Oggi mancano 3.854 vigili del fuoco operativi su un totale di 32.734, circa il 12%». «Le 250 assunzioni di vigili del fuoco previste dal governo per il Giubileo con il recente decreto enti locali non andranno a colmare questo buco di organico in quanto – sottolinea Battista – si tratta della anticipazione temporale di assunzioni già previste con il meccanismo del turnover dimezzato. La carenza di organico è quindi destinata ad aumentare ulteriormente se l’attuale governo continua su questa strada».

«Siamo retribuiti molto meno dei colleghi di altri Corpi, un divario – spiega li sindacalista del CONAPO – che va dai 300 euro mensili, nelle qualifiche più basse, sino ad arrivare a circa 700 euro di differenza nei gradi più elevati. Non abbiamo i trattamenti pensionistici legati all’attività operativa che hanno gli altri Corpi dello stato. Il personale vive questa cosa come un’ingiustizia delle istituzioni visto che il ministro Alfano continua a trattare diversamente i suoi 2 corpi preposti alla sicurezza dei cittadini, la polizia e i vigili del fuoco».

«In questo momento poi, si è aggiunto anche il grave problema dell’ aumento dell’età media del personale operativo, causata dalle mancate assunzioni, dall’immissione in ruolo di personale già in età avanzata e dall’ elevazione dei requisiti di accesso alla pensione. Secondo il nostro ufficio studi, si è innalzata quasi alla soglia dei 50 anni, una situazione mai vista nella storia del Corpo nazionale».

«Tutto questo – aggiunge Battista – incide sulle capacità operative individuali, sui tempi di intervento ma anche sugli infortuni sul lavoro, che non a caso stanno aumentando. Ai 3854 che mancano, vanno poi aggiunti circa 700 vigili del fuoco che a causa di vari infortuni e malattie, sovente per causa di servizio, sono “esonerati” dai servizi operativi».

«Nel nostro lavoro – ricorda il segretario provinciale del CONAPO – gli ”operativi” possono passare da un’attività di routine ad una super intensa nel giro di pochi minuti. E a 50 anni il fisico non risponde come a 30, è inevitabile. Negli ultimi tempi tra i colleghi ci sono stati anche numerosi malori ed infarti sul lavoro, ma non vediamo adeguate misure di prevenzione da parte del ministero dell’interno. In tutta la nostra vita professionale non veniamo nemmeno sottoposti ad un elettrocardiogramma sotto sforzo quindi la nostra amministrazione non sa se il proprio personale ha un cuore adeguato ad affrontare gli sforzi richiesti, e questo è gravissimo sotto il profilo della prevenzione e della sicurezza sul lavoro. E quando ci infortuniamo in servizio dobbiamo anticipare di tasca nostra i soldi per curarci, per poi vederceli rimborsare dopo anni».

Il CONAPO da tempo chiede, inascoltato, uno «sblocco del turn over, visto che cresce il numero degli interventi per disastri e calamità, ma anche il novero delle competenze: con la riforma della pubblica amministrazione, ad esempio, ci spetteranno funzioni ora assegnate al Corpo forestale». Problemi che si fanno sentire anche presso i Vigili del Fuoco di Frosinone che scontano carenze di organico rispetto alla pianta organica prevista.

«Intendo ancora una volta – conclude il sindacalista – ricordare alla politica ed Amministrazione locale che a breve l’importantissima sede VV.F. di Cassino,  potrebbe subire un depotenziamento in termini di uomini e mezzi di soccorso, come previsto dal dall’istituendo decreto di Distribuzione Dotazione Organiche del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. È impensabile che una sede del genere debba essere privata giornalmente di un significativo numero di unità operative e di automezzi di supporto e ridurre la propria potenzialità operativa, pretendendo poi che gli stessi uomini assicurino il soccorso H24 a 115.000 abitanti distribuiti sul territorio di competenza in ben 26 comuni».

Ma per il CONAPO è anche «arrivato il momento di colmare, o almeno ridurre, la forte sperequazione retributiva che c’è tra i vigili del fuoco e gli appartenenti ad altri Corpi. Se il premier Renzi continuerà a dimenticare il problema delle gravi ingiustizie retributive che i vigili del fuoco subiscono rispetto agli altri Corpi, pur correndo rischi analoghi, scenderemo in piazza. Il rischio, da evitare a tutti i costi, è quello di avere personale sempre più stanco e demotivato. Il sindacato CONAPO lancia quindi un appello ai politici della provincia di Frosinone per ridare piena efficienza al Corpo dei Vigili del Fuoco, chiedendo azioni concrete in vista della prossima legge di stabilità».

Nuovo appuntamento a LargoCult. Il noto doppiatore Luca Violini in una performance di radio-teatro.

3 set 2015
a cura di Chiara Carla

Violini1LargoCult 2015
L’estate di Rieti con la prima edizione di LargoCult, rassegna organizzata dall’associazione StART.

Venerdi 4, ore 21 arriva a Rieti il noto doppiatore italiano Luca Violini, voce ufficiale di note reti italiane, tra cui LA7, Canale HSE24, Istituto Luce, Sky arte. Porta sul palco di LargoCult Il Gabbiano Jonathan Livingston, una forma di spettacolo differente che lui stesso definisce come “RadioTeatro”.

Un racconto toccante ed intenso, che alterna, al lirismo della narrazione, la lucida constatazione delle difficoltà proprie di chi, senza accontentarsi del comune sentire si pone per primo domande e tenta di formulare le sue, autonome risposte.
Per il Gabbiano Jonathan Livingstone, protagonista dell’apologo di Richard Bach, volare è molto più che sorvolare le onde del mare alla ricerca del cibo.
La storia del gabbiano Jonathan è un inno al desiderio di esprimersi a tutti i costi, anche rischiando di suscitare l’incredulità, l’indifferenza, o peggio,  la diffidenza degli altri.

Ricordiamo che tutte le attività proposte da LargoCult sono ad ingresso gratuito.

https://www.facebook.com/pages/LargoCult/1648937845336655


ufficio stampa LargoCult 2015
Giulio Di Donna 

email: hungrypromo@email.it – mobile: 3395840777
Marta Paloni
email: martapaloni@gmail.com

 

LA CIOCIARIA CON LOZZI ALLA 72^ MOSTRA INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI VENEZIA

3 set 2015
a cura di Cnap

Maurizio Lozzi l'anno scorso alla 71^ Mostra Cinema Venezia 2014La Ciociaria sarà presente alla 72^ Mostra Internazionale del Cinema. A tornare a Venezia con il testimone della nostra terra e di Ceccano, città di cui da moltissimi anni è cittadino adottivo, sarà il Prof. Maurizio Lozzi. L’apprezzato sociologo, che per il suo impegno in ambito culturale ed accademico è stato proposto dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, all’allora Presidente Giorgio Napolitano per il titolo di Cavaliere al merito dell’Ordine della Repubblica, è stato infatti invitato a partecipare quale coautore del volume intitolato “Il male al Cinema”. “Si è trattato di uno sforzo decisamente arduo e – precisa Lozziper certi versi, anche molesto” confessa il sociologo, “perché indagare a livello sociologico la profondità di un sentimento pesante, dannoso e insopportabile come il male, ha spinto l’analisi su percorsi penetranti, rivelatisi addirittura opprimenti”. “La facilità e l’agile scorrimento delle parole del lavoro di Maurizio – spiega Paola Dei, curatrice dell’opera – lo hanno confermato tra gli autori più attenti e scrupolosi nell’esaminare il tema a cui quest’anno si è lavorato insieme, facendo emergere tra i saggi proposti, l’accurata meticolosità del suo metodo sociologico”.

20140906_213303L’opera sarà presentata al pubblico nella tarda mattinata di Sabato 5 settembre, alle ore 13,30, presso lo stand istituzionale della Regione Veneto al Lido di Venezia e, già dalle preview editoriali diffuse, il saggio di Lozzi, intitolato “La banalità del male”, ha avuto modo di catalizzare diverse attenzioni visto che l’autore lo ha dedicato alla figura di Hannah Arendt e al caso di Adolf Eichmann, l’uomo banale di tutti i giorni” che, spinto dalla voglia di ascesa sociale, divenne la rotella senza volto del più grande assassinio di massa perpetrato nei lager nazisti.

CONSCOM

L’Ufficio Stampa

CONSCOM www.conscom.it 

eg 2015 ©

Quali garanzie accessorie per RC auto costano di più e dove?

3 set 2015
a cura di Cnap

2015-09-02-2-SosTariffe.it_garanzie-accessorie-rc-auto_infografica_settembre2015Quali sono le coperture assicurative aggiuntive che costano di più e dove? SosTariffe.it ha risposto a questa domanda stimando il costo delle garanzie accessorie più diffuse e individuando dove si registrano i prezzi più alti.

A Milano la copertura Kasko sembra essere quella più costosa, mentre a Roma e a Napoli la più onerosa è quella per proteggersi contro gli atti vandalici.

Non è sempre facile, al momento della sottoscrizione di un’assicurazione auto, decidere se inserire, oltre alla copertura base, anche una garanzia accessoria che possa coprire altre tipologie di danni al veicolo. In alcune realtà locali avere una copertura in più è necessaria per mettersi al sicuro, ma spesso il prezzo elevato di tali garanzie fanno la differenza e limitano l’acquisto alla sola polizza obbligatoria per legge.

2015-09-02-3-SosTariffe.it_garanzie-accessorie-rc-auto_settembre2015

Nonostante negli ultimi 12 mesi i costi per RC auto siano scesi di oltre il 20% aggiungere una copertura assicurativa ha spesso costi davvero insostenibili per gli assicurati. SosTariffe.it ha cercato di stimare l’ammontare dei sovrapprezzi sull’assicurazione base obbligatoria che si sborsano per avere una copertura maggiore della propria auto. L’analisi ha dunque evidenziato quali sono le garanzie accessorie più care e dove si sostengono i prezzi più alti.

I risultati sono stati presentati da SosTariffe.it tramite la seguente tabella:2015-09-02-4-SosTariffe.it_RC-Auto-il-sovrapprezo-sulla-copertura-base_settembre2015

La copertura assicurativa più onerosa per gli assicurati varia in base, dunque, alla residenza del sottoscrivente. La prima evidenza è che tutte le coperture hanno un costo che supera quello della RC auto: ma risparmiare non è impossibile. Infatti, ad esempio, al Sud esistono alcune promozioni che includono il costo di alcune garanzie, come la tutela legale e l’assistenza stradale, in quello dell’assicurazione base.

Per capire quanto esattamente si paga di più e quali sono le garanzie accessorie consigliate in base all’area geografica di appartenenza SosTariffe.it ha calcolato il sovrapprezzo che si sborsa per ogni polizza rispetto all’assicurazione base, effettuando il calcolo per le tre città simbolo esaminate.

Come si può vedere dalla tabella riepilogativa dei dati, il costo per assicurare la propria auto con l’aggiunta di una garanzia ulteriore può arrivare a essere anche una volta e mezzo quello dell’RC auto base. I sovrapprezzi individuati da SosTariffe.it vanno dal 7% al 168%, percentuali che esprimono quanto si paga in più rispetto all’assicurazione base per avere una determinata copertura.

A Milano le tutele accessorie più economiche sono: tutela legale, infortuni conducente e assistenza stradale per le quali è stato individuato un sovrapprezzo del 10%. Quella più cara è invece la Kasko (che copre i danni al veicolo causati da altro mezzo non assicurato) che ha un prezzo maggiorato del 148%.

A Roma, invece, si spende di meno per l’assistenza stradale (con una maggiorazione del 7%), mentre a Napoli esistono alcune promozioni che includono la tutela legale e l’assistenza stradale nel costo dell’assicurazione base. In entrambe le città, tuttavia, la garanzia per coprire gli atti vandalici è quella più onerosa: a Roma si arriva a pagare il 168% in più e Napoli il 152% per proteggere la propria auto dal vandalismo.

I dati sono stati estrapolati da SosTariffe.it grazie allo strumento di comparazione delle assicurazioni auto che permette di confrontare i preventivi delle principali compagnie attive in Italia: http://www.sostariffe.it/assicurazioni/auto.

Per maggiori informazioni:

Alessandro Voci

E-mail: ufficiostampa@sostariffe.it

Skype: sostariffe

Muna – Sospesa in volo.

3 set 2015
a cura di Chiara Carla

Sospesa in volo coverMunaSospesa in volo  

Il nuovo disco dei MUNA in uscita il 25 settembre 

Dieci tracce che racchiudono l’eterogeneità stilistica della band.
Il rock come filo conduttore dell’intero lavoro.
L’esigenza di mettere a frutto l’esperienza dei vari elementi che compongono la band, il naturale punto di approdo in cui matura l’esperienza live: si tratta di Sospesa in volo”, il nuovo album della rock band dei Muna, in uscita il prossimo 25 settembre
Dieci tracce che si caratterizzano ciascuna per avere un’identità precisa ma allo stesso tempo per rappresentare le tante sfaccettature della band, avendo come matrice originaria i fondamentali del rock.

Dall’omonima title track contenente accenni pop-rock alle citazioni prog diOspiti o di Muta, con digressioni nel repertorio cantautoriale conNotte oppure nel rock più energico e trascinante di Ti muoio dentro”. L’album si pone all’ascoltatore con le sue tante sfaccettature, alternando esplosioni di energia (la psichedelica “Viaggio astrale”) a momenti di lirismo che vengono collocati al centro dell’ascolto (le romantiche “Simbiotica essenza” e “Santi e demoni”, non a caso nel mezzo della tracklist).
Chiude il lavoro l’intensa “Aeroporto Falcone Borsellino, brano registrato per primo e che, sia per le tematiche affrontate nel testo sia per le parti musicali, rappresenta e racchiude le tante sfaccettature di cui è composto l’album.
La pubblicazione di “Sospesa in volo” è stata anticipata dalla pubblicazione dell’omonimo singolo e relativo videoclip ufficiale lo scorso 10 giugno. FormatFactoryp2_2

Tracklist
01 – Sospesa in volo
02 – Viaggio astrale
03 – Ospiti
04 – Cannibale
05 – Simbiotica essenza
06 – Santi e demoni
07 – Muta
08 – Ti muoio dentro
09 – Notte
10 – Aeroporto Falcone Borsellino

Credits
Prodotto da Roberto Costa e MUNA
Marco Bellone: voce
Giuseppe “Beppe” D’Angelo: chitarra
Luciano Ciamarone: chitarra
Carlo Marzullo: basso
Francesco Faggi: batteria

Giancarlo “Giank” Di Giammaria: basso
Damiano Cesaroni: batteria

Registrato all’Exit Music Studio da Matteo Spinazzé (fonico)
Mixato al Musital Studio
Masterizzato presso la Fonoprint da Maurizio Biancani
Artwork: Crin Art
Foto e grafica: Marco Barbaro

Sitografia
Sito ufficiale: http://www.munaofficial.com/
Facebook: https://www.facebook.com/munaband
YouTube: https://www.youtube.com/user/munaofficialband/

munaBIOGRAFIA 
I Muna nascono a Roma alla fine del 2012 inizialmente come supporto al progetto solista del palermitano Marco Bellone (voce) che presto si accorge dell’alchimia con i suoi nuovi compagni di viaggio, Damiano Cesaroni (batteria), Giuseppe D’Angelo (chitarra), Luciano Ciamarone (chitarra) e Giancarlo Di Giammaria (basso) decidendo così di dare vita ad un lavoro sorprendentemente tonico e vitale.
In meno di un anno, dopo una serie di live, la carica dei Muna arriva al suo esordio discografico con l’etichetta Terre Sommerse.
In seguito all’uscita del loro primo album incontrano Roberto Costa (già produttore di Lucio Dalla, Luca Carboni tra gli altri), che produrrà nel 2015 il loro secondo album “Sospesa in volo”, per il quale saranno affiancati dall’ ufficio stampa MArtePress.
Il 2015 vede anche il cambio di line up all’interno della band con l’arrivo, in ordine cronologico, di Carlo Marzullo al basso e Francesco Faggi alla batteria.
Il 10 giugno viene pubblicato il singolo “Sospesa in volo”, primo brano dell’omonimo nuovo album.

Frosinone: Lo sfruttamento della prostituzione nel mirino della Polizia di Stato.

2 set 2015
a cura di Anna Rita

poliziaNon si allenta l’attività della Polizia di Stato contro il fenomeno dello sfruttamento della prostituzione.
Secondo infatti le direttive del Questore Santarelli, che punta sulla prevenzione, e dopo un attento monitoraggio delle aree a rischio, viene predisposto un mirato servizio con l’impiego delle pattuglie volanti, del Reparto Prevenzione Crimine Lazio e del personale della Divisione Anticrimine.
Dopo gli arresti dei mesi scorsi che hanno assicurato alla giustizia i capi dell’organizzazione dedita allo sfruttamento della prostituzione, la Polizia di Stato prosegue la propria attività finalizzata a debellare l’increscioso fenomeno.
Sono state rintracciate 8 cittadine rumene di età comprese tra i 18 e i 30 anni che lungo lo stradone ASI, in abiti succinti, sono dedite alla prostituzione.
Le giovani sono state identificate ed emesso per 6 il provvedimento di rimpatrio mentre per le altre 2 è scattata la denuncia per inosservanza al foglio di via obbligatorio.
Proseguirà anche nei prossimi giorni l’attività della Polizia di Stato contro il fenomeno dello sfruttamento della prostituzione.

Frosinone: Autorizzato il rilascio di supplementi di carburante agricolo agevolato.

2 set 2015
a cura di Cnap

output_immagine (1)Il Comune di Frosinone, capofila di un distretto costituito da 8 Comuni per quanto riguarda la gestione dell’assegnazione di carburante agricolo, è stato autorizzato al rilascio di supplementi per i carburanti agricoli agevolati, ai sensi del D.M. 26 febbraio 2002 e della D.G.R. n. 843 del 5 settembre 2003. Secondo la determina regionale, inoltre, tale maggiore assegnazione (nella misura massima del 40%) è condizionata esclusivamente alla presentazione di una dichiarazione ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/2000 dell’utente richiedente, di aver terminato il quantitativo già assegnato per le operazioni di irrigazione. <<L’assessorato al Commercio ed alle attività produttive – ha dichiarato in merito l’assessore Massimo Renzi – conosce bene la situazione locale e le difficoltà degli agricoltori, considerato il fatto che il Servizio Agricoltura Uma, da noi gestito, lavora circa 500 pratiche in merito. In passato avevo auspicato un incremento nell’assegnazione di carburante agricolo, al fine di sollevare, almeno in minima parte, un settore che, purtroppo, è già in crisi da anni, e che avrebbe, in caso contrario, visto aggravare ancor più la propria posizione. La possibilità di richiedere, ed ottenere, un supplemento di carburante agricolo a prezzi agevolati, anche nella misura del 40%, di certo può essere utile a moltissimi agricoltori>>.

Sora: Prima edizione della Festa popolare degli anziani.

2 set 2015
a cura di Chiara Carla

FestaAnziani-300x284Al via la prima edizione della FESTA POPOLARE DEGLI ANZIANI organizzata dall’Associazione culturale popolare degli anziani di Sora con il patrocino del Comune di Sora. L’evento si terrà il 5 e 6 settembre 2015 nella centralissima Piazza S.Restituta.

Questa manifestazione ha lo scopo di sensibilizzare le nuovi generazioni rispetto all’importanza del rapporto con gli anziani.  Il presidente Franco Meglio e la sig.ra Concetta Ciriello segretaria dell’associazione precisano che si tratta di una festa non riguardante soltanto la terza età ma aperta a tutti: famiglie, giovani e bambini. Nella serata di domenica si esibirà la cantante Giovanna De Sio.

Comunicato stampa Associazione culturale popolare degli anziani di Sora

Cassino: Grossi – Torno Subito 2015: grazie al supporto dell’Informagiovani del Comune di Cassino ben 8 progetti sono risultati vincitori.

2 set 2015
a cura di Cnap

Danilo_Grossi“Delle 5 richieste arrivate al Comune di Cassino, scelto come ente partner per il rientro nella Regione Lazio, per attivare tirocini nell’ambito del bando regionale Torno Subito 2015, ben tre sono andate a buon fine. Questo sta a significare che 3 ragazzi, una volta portata a termine la propria esperienza formativa al di fuori della regione Lazio, al rientro, come da progetto finanziato, effettueranno il tirocinio presso il Comune di Cassino, fornendo un contributo importante agli uffici. Ma sono stati in tutto 8 su 11 i progetti che, grazie al supporto dello sportello Informagiovani del Comune di Cassino, sono risultati vincitori del bando.” A renderlo noto l’assessore alle politiche giovanili del Comune di Cassino, Danilo Grossi, relativamente al programma regionale attraverso il quale vengono finanziate esperienze integrate di studio e lavoro in Italia e all’estero per universitari, laureati, studenti e diplomati degli Istituti Tecnici Superiori, residenti o domiciliati nel Lazio e di età tra i 18 e i 35 anni, inoccupati o disoccupati. Un progetto che prevede, nella prima fase, un’esperienza formativa o lavorativa, svolta in altre regioni italiane o all’estero, per un periodo da 3 a 6 mesi oppure da 7 a 12 mesi, e, nella seconda fase, un’esperienza lavorativa nel Lazio attraverso tirocini e/o attività di ricerca, per un periodo da 3 a 6 mesi. “Torno Subito – ha continuato Grossi – può essere una opportunità per i giovani e per questo motivo abbiamo voluto mettere loro a disposizione lo sportello Informagiovani che rappresenta una valido strumento di supporto soprattutto per quanto concerne la conoscenza del bando e la redazione delle domande alla Regione. A confermare ciò i numeri che ci raccontano che su 6 progetti presentanti dai candidati con il supporto dell’Infromagiovani ben 5 sono risultati vincitori del bando Torno Subito. L’attenzione ai giovani ed alla loro crescita formativa e professionale è uno dei principali obiettivi di cui le istituzioni devono farsi carico perché è proprio dalla formazione delle nuove generazioni che si gettano le basi per costruire una società civile competente ed all’altezza delle nuove sfide. Partendo da questo presupposto è nato l’Informagiovani del Comune di Cassino. Un centro di informazione e di orientamento pubblico e gratuito rivolto ai giovani che svolge una funzione di supporto ed allo stesso tempo ha il compito di fornire agli utenti quelle informazioni necessarie per orientarsi nell’ambito della formazione, del lavoro, della mobilità internazionale, delle opportunità all’estero, della cultura, dello sport. Un nuovo servizio che dimostra ancora una volta l’attenzione che l’Amministrazione ha nei riguardi dei giovani, consapevoli che investire sulle politiche giovanili significa investire sul futuro del nostro Paese. I risultati ottenuti in occasione del progetto Torno Subito sono semplicemente la riprova della bontà di una scelta in cui crediamo molto.”

Sora: Fa acquisti con banconote false: arrestato.

2 set 2015
a cura di Cnap

polizia2Ieri pomeriggio un cittadino marocchino di 43 anni ha pensato di spendere banconote false lontano dalla città di residenza Frosinone, scegliendo per i suoi acquisti Sora.
Il primo degli esercizi commerciali prescelto è un bar situato a poca distanza dall’impianto sportivo di Sora.
Dopo essersi rifornito di sigarette e bevuto un caffè paga il conto con una banconota da 50 euro e si allontana dal locale con il resto in tasca.
Qualche minuto più tardi la cassiera accerta che la banconota consegnata è falsa e contatta il 113.
I poliziotti del commissariato di Sora raccolgono il maggior numero di elementi ed una dettagliata descrizione dell’uomo.
Partono le ricerche.
Il cittadino marocchino viene avvistato mentre a piedi percorre le vie del centro.
Nonostante i tentativi di far perdere le proprie tracce l’uomo viene raggiunto dalla Polizia di Stato che lo blocca.
Il quarantatreenne ha nel portafogli lo scontrino del bar, il resto dei 50 euro ed altre tre banconote da 50 € con le stesse matrici di quella già spesa, anche queste false.
Scattano le manette per il cittadino di nazionalità marocchina che deve ora rispondere di spendita di banconote contraffatte.
La tempestività dell’intervento della Polizia di Stato ha consentito do assicurare alla giustizia lo spregiudicato truffatore evitando ulteriori azioni criminose a danno di altri ignari commercianti

Sora: Sospensione flusso idrico il 3/09/2015.

2 set 2015
a cura di Cnap

aceaAcea Ato5 comunica che il giorno 3/09/2015 sarà sospeso il flusso idrico nelle zone indicate nel seguente file.

clicca qui

Borsa: Emilio Tomasini, Francesco Placci ed Andrea Angiolini presentano un WEBINAR FREE GIOVEDI’ 3 SETTEMBRE ORE 18.00 -19.30.

2 set 2015
a cura di Anna Rita

“DIVENTA QUANT TRADER: L’UNICO PERCORSO IN ITALIA PER IMPARARE A GUADAGNARE IN BORSA CON I TRADING ROBOT E I TRADING SYSTEMS”

SI ! VOGLIO PRENOTARE UN POSTO ORA !

a8a86d52-8d75-4e0b-8c34-978eb239f116

Sì ! Voglio iscrivermi ora ! »

Mignano Monte Lungo: Festa medievale “Alla Corte di Fieramosca”.

2 set 2015
a cura di Cnap

IMG_8665Grande partecipazione di pubblico domenica 30 agosto per l’evento storico organizzato dal Comune di Mignano Monte Lungo.

Si è conclusa, con successo e soddisfazione da parte dell’Amministrazione, la tredicesima edizione della Festa Medievale “Alla corte di Fieramosca”, con l’intera città di Mignano Monte Lungo, riunitasi con grande senso di appartenenza, per condividere il momento di festa.

La manifestazione, svoltasi nel pomeriggio di domenica 30 agosto, è stata occasione per divertirsi e trascorrere una giornata di svago ed intrattenimento attraverso le numerose attività previste dal programma, che hanno richiamato nel Comune una buona affluenza di pubblico.

IMG_8567Circa 300 figuranti in costumi d’epoca hanno dato vita al lungo corteo storico che ha attraversato tutto il centro storico, guidato dai valenti Sbandieratori dei Casali di Minturno; più di 100 persone sono state inoltre coinvolte nell’organizzazione dell’evento e nell’allestimento dell’area food, costituita da varie locande che proponevano piatti tradizionali a prezzi popolari.

In totale oltre 2000 persone, tra cui molti turisti o visitatori di Comuni limitrofi, hanno raggiunto Mignano Monte Lungo per assistere allo spettacolo medievale, ravvivando il centro fino a tarda notte.

_MG_8302Uno spettacolo, infatti, più che una festa, visto il ritmo frizzante che la manifestazione cittadina ha assunto nel suo svolgimento, soprattutto quando al termine del corteo, è venuto il momento dei giochi e delle performance artistiche: sbandieratori, giochi di fuoco, attrazioni suggestive e competizioni avvincenti come il torneo delle contrade, hanno contribuito notevolmente ad arricchire il livello scenico dell’evento.

Grandi onori alla contrada Moscuso, che alla fine delle diverse prove, dal combattimento sulla torre al tradizionale tiro con l’arco, è risultata vincitrice del Torneo di quest’anno aggiudicandosi il Gonfalone di Ettore Fieramosca; complimenti anche alle altre compagini che sono state protagoniste dello spettacolo fino alla fine, senza mai smarrire etica e sportività, e contribuendo ad intrattenere i numerosi spettatori assiepati ad ogni angolo della piazza del torneo.

_MG_8500La città di Mignano Monte Lungo ringrazia tutte le persone che a vario titolo hanno contribuito al successo dell’appuntamento medievale di fine agosto, in attesa delle prossime manifestazioni storico culturali che riguarderanno il comune nei prossimi mesi.

 

Il Festival Gazzelloni in trasferta a Colle San Magno Concerto nella chiesa di San Magno. Grande esibizione del maestro Jean Louis Beaumadier.

2 set 2015
a cura di Anna Rita
 DSC00036Trasferta a Colle San Magno per i concerti del Festival Internazionale “Severino Gazzelloni”: un paese molto caro al Flauto d’Oro che l’aveva scelto come sede del suo “buen retiro” negli ultimi anni della vita.
Ieri sera, un’affollata chiesa di San Magno ha ospitato il Concerto dei vincitori delle Borse di studio 2014. Ad esibirsi in maniera magistrale Ilenia Cimino e Flavio Serafini, accompagnati dai maestri Amedeo Salvato e Raffaele Maisano. Ma il pezzo forte della serata sono state le esecuzioni del Maestro Jean Louis Beaumadier, una vera e propria istituzione del flauto.
DSC00029 (1)Nelle prime file dei banchi della chiesa i rappresentanti del comune ospitante con in testa il sindaco Di Adamo e il vicesindaco Di Nota, il consigliere Gianpiero Marsella. In più, il sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio, l’assessore Giuseppe Marsella, il presidente del Consiglio Laura Scappaticci, l’assessore Claudio Rezza e l’assessore Alessandro Marcuccilli.
“Bellissimo concerto – ha dichiarato il sindaco di Colle San Magno  Di Adamo – che abbiamo voluto ospitare, come ogni anno, per rimarcare il legame tra Severino Gazzelloni e il nostro paese”.
“Ci fa piacere portare la musica eccellente del festival anche fuori da Roccasecca – ha aggiunto il sindaco Giovanni Giorgio – a Colle San Magno è ormai una consuetudine. Per tale motivo ringrazio il sindaco Di Adamo per l’ospitalità che ci riserva in ogni occasione”.
“Bravissimi i ragazzi ed eccezionale Beaumadier – ha aggiunto Marsella – ancora una serata spettacolare che premia le scelte della direzione artistica”.
“È motivo di soddisfazione – ha concluso il direttore artistico della rassegna Salvatore Lombardi – constatare e toccare con mano il successo della rassegna dedicata a Gazzelloni. Appezzamenti che ci spingono a migliorare sempre più”.
IMG_20150901_224145Il Festival continua domani, giovedì 3 settembre, nella Piazzetta medievale del Castello, con il concerto di jazz, Stefano Serafini Trio, composto da Stefano Serafini al pianoforte; Dario Rosciglione al contrabbasso e Pietro Iodice alla batteria.

Boville Ernica – Be presenta Bionic, rassegna di musica elettronica e arte contemporanea.

2 set 2015
a cura di Chiara Carla

boville bionicBe organizza Bionic. Rassegna di musica elettronica e di arte contemporanea che si terrà a Palazzo Simoncelli (Boville Ernica) sabato 5 settembre dalle ore 16:00. Il borgo ernico non è nuovo a serate dedicate alla musica elettronica: il team del Be Festival – dopo le edizioni del 2013 e del 2014 – lancia un nuovo evento.. “To be or not to be”, in un solo termine Bionic: la coincidenza degli opposti. Biòs: è l’arco mortifero. Bìos: è la vita. Bionic, l’evento che vuole suggerire l’idea del costante divenire, della dinamicità, della trasformazione e dell’identità degli opposti. Musica come struttura numerica della realtà, dove l’armonia è la tensione tra i contrasti. Un arco funziona fin tanto che la struttura data dal contrasto e dalla tensione degli opposti regge. Siamo e non siamo. Allora Bionic.

La rassegna comprenderà seminari, esposizioni d’arte contemporanea, mercatini videomapping e soprattutto tanta musica. Una serata in compagnia di Ida Mandato, D-Leria, Danytribe, Neocortex Project, Enrico Cosimi, Swenson e Fonderie Sonore.

Medicina: prolasso incontinenza urinaria professor Brancato, Regina Apostolorum Albano Laziale 2015.

2 set 2015
a cura di Cnap

logo_urologiaUnità Operativa Complessa di Urologia – Ospedale Regina Apostolorum di Albano Laziale

Direttore professor Tommaso Brancato

LINK, IL “COLLEGAMENTO” TRA MEDICI PER GUARIRE PROLASSO E INCONTINENZA URINARIA, A DUE ANNI DAL SUO ESORDIO IN LAZIO CONFERMA LA PROPRIA VALIDITÀ

ANCHE A LIVELLO NAZIONALE.

I DISTURBI COLPISCONO 5 MILIONI DI ITALIANE OVER-40

 Il centro uroginecologico dell’ospedale Regina Apostolorum di Albano Laziale, diretto dal professor Tommaso Brancato, grazie all’uso di innovative tecniche chirurgiche mininvasive di lifting uro-genitale ha restituito una vita normale a oltre duecento donne

 A due anni dall’istituzione di LINK (in inglese “collegamento”) al Regina Apostolorum, tra i centri di riferimento nel Lazio, sono state operate più di 200 pazienti, con ottimi risultati sul piano clinico e funzionale. LINK è una rete che fa interagire specialisti ginecologi e urologi del territorio e il centro di riferimento uroginecologico. Il “Regina Apostolorum” è centro di riferimento regionale per il trattamento del prolasso e dell’incontinenza urinaria. Sottolinea il professor Brancato, Direttore U.O. Complessa di Urologia dell’Ospedale Regina Apostolorum di Albano Laziale : “A fronte di tempi di ricovero estremamente brevi (1 o 2 notti) si sono manifestati risultati positivi superiori al 95%. Le complicazioni, riscontrate in percentuale inferiore all’1-2%, sono state risolte in pochi giorni”.

Link un collegamento per la salute della donna – “LINK”, spiega il professor Tommaso Brancato, “è un’iniziativa patrocinata dalla Federazione Italiana Incontinenti (Finco) e si basa su una rete operativa che mette in diretto collegamento specialisti ginecologi e urologi allo scopo di curare le pazienti affette da prolasso o da incontinenza urinaria, disturbi che rendono penosa la vita intima, personale e di relazione sociale a 5 milioni di italiane sopra i 40 anni. LINK mette in contatto direttamente le pazienti, visitate dagli specialisti urologi e ginecologi ambulatoriali, con i centri che praticano la chirurgia uroginecologica. Si tratta di una stretta collaborazione tra professionisti di alto livello impegnati per la sicurezza delle donne, le quali potranno ottenere, da fonti qualificate e “collegate” tra loro, tutte le informazioni che le riguardano. LINK crea un filo diretto tra il medico che ha formulato la diagnosi e il chirurgo, mantenendo le pazienti al centro dell’attenzione anche dopo l’intervento”.

La targa è una garanzia – Presso gli ospedali e gli ambulatori che aderiscono a LINK, ai quali viene consegnata una targa che ne attesta la partecipazione al progetto, è a disposizione molto materiale informativo per le pazienti al fine di informarle e sensibilizzarle sull’incontinenza, sul prolasso e sulle più aggiornate opportunità terapeutiche alle quali affidarsi, come la riabilitazione, i farmaci e la chirurgia.

Il successo di LINK: conoscere per guarire – Sottolinea il professor Brancato: “Nonostante la diffusione del prolasso e dell’incontinenza urinaria, che influiscono pesantemente sulla qualità della vita (ansia, depressione, isolamento), sui rapporti sociali, sull’intesa di coppia e sulla sessualità, solo una minoranza di donne viene operata e guarita definitivamente. Questo avviene per la scarsa informazione alle pazienti da parte dello specialista ambulatoriale – ginecologo o urologo -, che spesso ignora le metodiche di chirurgia pelvica in grado di risolvere il problema e gli ospedali che le attuano e che quindi dopo la diagnosi si limita a prescrivere i pannoloni. Ora grazie a LINK, che crea un collegamento diretto tra i vari specialisti, è possibile risolvere definitivamente le due patologie con innovative tecniche chirurgiche mininvasive di lifting uro-genitale che si possono effettuare anche in day hospital con anestesia locale e sono disponibili in molti ospedali della Penisola a totale carico del Servizio Sanitario Nazionale e quindi gratuite per la paziente”.

La nuova chirurgia uroginecologica – “Le più recenti tecniche di lifting genitale per il prolasso”, spiega il Professor Brancato, “si avvalgono di protesi specifiche consistenti in piccole benderelle in polipropilene che, applicate per via vaginale ripristinano il supporto originario del pavimento pelvico danneggiato (l’insieme dei muscoli e legamenti che sostiene gli organi genitali). Rispetto agli interventi invasivi tradizionali, spesso associati all’asportazione dell’utero – isterectomia – e gravati da recidive nel 20–30% dei casi (1 donna su 5 ripresenta il problema e deve subire un altro intervento), queste metodiche spesso consentono di non asportare l’utero quando è sano e quindi di evitare l’insorgere di problemi psicologici legati alla privazione di un organo collegato alla maternità e all’identità femminile. Tale chirurgia presenta un basso rischio di recidive – 4% – e si può effettuare in anestesia spinale con una rapida ripresa. Tra le nuove tecniche per l’incontinenza urinaria ci sono le minisling sottouretrali calibrabili (simili a quelle usate nel prolasso), che poste -sempre per via vaginale – sotto l’uretra ristabiliscono la normale continenza. I vantaggi delle nuove tecniche rispetto ai vecchi interventi invasivi sono l’efficacia, la brevità degli interventi (20-30 minuti in day hospital con anestesia locale o loco regionale) e i brevi tempi di recupero con un ritorno alle normali attività entro una settimana”.

Le patologie –Il prolasso genitale”, ricorda il Professor Brancato, “consiste nell’abbassamento dalla sede naturale, talvolta fuori dall’introito vaginale, di una o più strutture pelviche – utero, vescica e retto. Spesso si associa all’incontinenza urinaria, la perdita involontaria di urina a seguito di un piccolo sforzo come un colpo di tosse o il sollevamento di una borsa. Si tratta di patologie causate principalmente da gravidanza, parto e menopausa, che rimangono ancora nascoste perché molte donne, erroneamente convinte che a una certa età questi disturbi siano quasi normali, non si rivolgono al medico e si rassegnano al pannolone. L’incontinenza urinaria e il prolasso genitale, da oggi grazie anche a LINK, si curano efficacemente con ottimi risultati e la donna ritrova così la sua integrità fisica e soprattutto la sua femminilità”.

Ospedali LINK – collegati ad Ambulatori e consultori ASL- in Italia

Roma – Ospedale Villa San Pietro Fatebenefratelli

Roma – Pelvic Center – Rome American Hospital telefono 062255290

Albano Laziale – Ospedale Regina Apostolorum,

Ariano Irpino, BN – Ospedale San Ottone Frangipane

Cagliari – Ospedale SS Trinità

Palermo – Ospedale Ingrassia

Siracusa – Ospedale di Noto,

Ospedale di Carbonia ed Iglesias

Foligno PG – Nuovo Ospedale San Giovanni Battista

Per informazioni:

Ufficio Stampa

Md Health Consulting

Antonella Marchitto tel .335 / 6230803

Franco Di Liello tel .338 / 1201248

Per informazioni : Dottor Tommaso Brancato tel. 06 93298501 Cellulare 333 7651010

ROCCASECCA, SABATO 5 SETTEMBRE “LE CANTINE DE NA VOTA”.

2 set 2015
a cura di Cnap
BodyPartIn uno scenario ricco di storia, di arte e bellezze naturali, il borgo medievale del Castello di Roccasecca si animerà per la XIII^ edizione de “Le Cantine d’ ‘na vota”.
Occasione unica perché si ha la possibilità di gustare atmosfere e sapori di un altro tempo.
In occasione dell’evento, il Borgo Castello si trasformerà e prenderà i profumi di una volta, si riapriranno le vecchie cantine e le vecchie botteghe in un’atmosfera che renderà speciale anche un semplice bicchiere di vino, una semplice bruschetta, una pecora al sugo, la tradizionale minestra della nonna con le nostre verdure, lo spezzatino con patate, i peperoni di Pontecorvo, i broccoletti roccaseccani, le marzolina di Esperia, l’antica “pasta e fasur”, le famose ciambelle di Roccasecca, le tesechelle e le sfogliatelle.
Non mancherà, inoltre, la grigliata di carne prodotta dai nostri macellai, salsicce, agnello locale e pecora alla brace.
Gli artigiani riapriranno le vecchie botteghe per svelare i segreti per creare un bel cesto di vimini, oppure i lavori ad uncinetto per realizzare dei magnifici merletti; qualche vecchia casa verrà arredata così com’era un tempo. Saranno presenti scultori del legno, pittori e fabbri.
 I profumi di una volta e i piatti tipici ci faranno pensare alle vecchie massaie intente ai loro fornelli.
Tanta musica popolare accompagnerà e terrà in compagnia e in allegria le migliaia di persone che vengono da ogni parte della provincia e della regione a vivere questa “magica” serata a Roccasecca e nello spettacolare “Borgo Castello”. Saranno ben tre i gruppi musicali che gireranno continuamente per il percorso enogastronomico.
Funzionerà per l’occasione il servizio navetta: due pulmini che partiranno dal centro storico di Roccasecca (via Roma) fino al piazzale antistante la Chiesa medievale di San Tommaso.
La manifestazione è organizzata da questo Ente insieme con l’Associazione “Castello Vivo”.
Arte stampa
Tipografia editoria di Emilio Fargnoli
Via Casilina Sud, snc  03038 Roccasecca (FR)
 


Tel. +39 0776.566655

A Frosinone il 4 settembre, lo scrittore Massimo Mangiapelo conclude il tour di presentazioni del suo libro “Federica la ragazza del lago”.

2 set 2015
a cura di Anna Rita

federicaDopo la parentesi siciliana, l’autore ritornerà nel Lazio a Mazzano Romano (RM) il 25 settembre

Termina il 4 settembre a Frosinone il tour ciociaro del libro “Federica – la ragazza del lago”

Massimo Mangiapelo, giornalista e scrittore, in libreria con una pubblicazione edita da Bonfirraro sulla triste vicenda della nipote Federica, uccisa sulle rive del lago di Bracciano.

FROSINONE- Dopo gli attesissimi incontri dei giorni scorsi a Fumone e ad Altipiani di Arcinazzo, terminerà nella città di Frosinone il tour ciociaro dello scrittore Massimo Mangiapelo, autore del libro ‘Federica, la ragazza del lago’, pubblicato da Bonfirraro Editore e dedicato alla nipote Federica, la ragazza di Anguillara Sabazia trovata senza vita il 1° novembre 2012 sulla spiaggia di Vigna di Valle, sul lago di Bracciano.

L’autore di Alatri, accompagnato dal giornalista di Repubblica Emilio Orlando, approderà alla Villa Comunale alle ore 19, per abbracciare quanti vorranno conoscere il triste risvolto di una delle tante storie di femminicidio, ancora troppo numerose in un paese civile come l’Italia.

Non si tratta, dunque, del solito libro dal tono giornalistico su una delle tante vicende tragiche, purtroppo sempre più frequenti, raccontate da terze persone. In questo caso a raccontare la storia è lo zio giornalista della vittima. “Lasciando da parte l’anima giornalistica – dice l’autore, giornalista e zio di Federica- ho voluto raccontare la vicenda di mia nipote partendo da un’angolazione diversa, del tutto personale. Ho messo in primo piano il punto di vista dello zio a cui è morta una nipote. Ho voluto raccontare la sofferenza che ha vissuto la mia famiglia nell’ambito di questa dolorosa vicenda”.

Nel libro, nonostante gli ultimi risvolti giudiziari che hanno portato alla luce una verità troppo scomoda, non mancano gli spunti di cronaca e quelli legati al processo, ma il vero scopo del volume è quello di raccontare i sentimenti di chi ha vissuto la tragedia: la famiglia, gli amici, la comunità di Anguillara Sabazia. il libro ospita una serie di fotografie inedite di Federica, ritratti che fanno parte di un servizio realizzato dalla zia Laura Rossi, moglie dell’autore. Colpisce, infatti, l’alternanza dei sentimenti (scritti in corsivo) a quella della verità storica (in stampato) ed insieme accompagnano il lettore a concepire la storia con la mente e con il cuore. Un grido di libertà, insomma, rivolta da chi un respiro di libertà voleva ed è stato soffocato.

A coronamento del progetto è stato integrato ‘Basta’, il nuovo singolo, che precede l’album, del cantautore Andrea Febo, canzone che tratta il tema della violenza sulle donne. Nel video di ‘Basta’ ci saranno riprese di Federica (da quando era piccola fino a pochi mesi dalla sua morte) che ha girato il nonno Alfio. Il video, prodotto dalla WeDo Video Factory, vedrà anche la partecipazione dell’attrice Vanessa Gravina. La canzone sarà scaricabile da tutti i digital store ed i proventi saranno devoluti all’associazione Telefono Rosa.

La tappa successiva è prevista a Calcata (Vt), il 12 settembre. Concluso poi il tour nel Lazio, Mangiapelo si ritroverà in Sicilia, la regione del suo editore Bonfirraro, per un percorso che lo vedrà protagonista a Catania al Buk Festival, la kermesse letteraria della piccola e media editoria, il 18 settembre, mentre nei due giorni successivi si ritroverà rispettivamente a Terme Vigliatore (Me), presso Parco Augusto, e a Messina.

Ufficio stampa

Rosa Maria Ciulla

___________________________________________

Bonfirraro Editore -Vle Ritrovato, 5

94012 Barrafranca EN

Tel. 0934.464646 fax 0934.1936565

www.bonfirraroeditore.it

info@bonfirraroeditore.it

bonfirraroeditore@gmail.com

skipe: Bonfirraro Editore

Follow Us on Twitter at: twitter.com/bonfirraroedit

Find Us on Facebook at: www.facebook.com/BonfirraroEditore

Watch our Videos at: www.youtube.com/user/BONFIRRAROEDITORE

L’ANALISI – Adozioni internazionali in calo in Italia. Griffini: “Esiste un futuro o no?”

2 set 2015
a cura di Chiara Carla

resizeUn crollo graduale che va dai 4mila bimbi adottati nel 2011 agli 1.800 nel 2014 fino agli 850 nei primi 6 mesi del 2015. Aibi: “Rendere trasparente ogni passaggio del sistema”, mentre manca una legge per l’affido dei minori migranti non accompagnati.

Sarà per la complessità e le lungaggini burocratiche dell’iter adottivo, sarà perché negli anni “si sono succeduti governi che non si sono più interessati più di tanto alla questione”, o perché non si effettuano i dovuti controlli sugli enti autorizzati. Sta di fatto che negli ultimi anni le adozioni internazionali sembrano aver subito un importante crollo, tanto che bambini stranieri senza famiglia e coppie senza figli restano, oggi, due realtà faticano ad incontrarsi. Secondo le stime relative al primo semestre del 2015, infatti, sono stai appena 850 i minori stranieri adottati da famiglie italiane, con un calo del 15 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A fotografare l’attuale situazione è Marco Griffini, presidente dell’Associazione Amici dei Bambini (Aibi) durante il convegno internazionale ‘Adozione internazionale in cerca di futuro. La scelta politica dell’accoglienza’, il 27 agosto a scorso a Gabicce Mare (PU), un incontro che è stato l’occasione per interrogarsi sulle cause di una crisi che ha caratteri globali: “Per ridare futuro all’adozione internazionale – ha commentato Griffini – bisogna rendere il sistema trasparente in tutti i suoi passaggi”. Nel 2011, nei “periodi felici” come li ha definiti il presidente Aibi, “erano circa 4mila i bambini adottati dalle famiglie italiane”. Ora, invece, si è arrivati a “cifre irrisorie: solo 1.800 adozioni nel 2014. E quest’anno – ha aggiunto – crediamo non si supereranno le 1.700”. Un dato, dunque, più che dimezzato in quattro anni. Numeri “preoccupanti” per un crollo che interessa non solo il numero dei bambini accolti, ma anche quello delle famiglie che si rivolgono alle adozioni internazionali. “Siamo arrivati a 3mila famiglie l’anno rispetto alle 6mila di tre anni fa”, ha spiegato Griffini.

IL BLOCCO DELLE ADOZIONI NEI PAESI D’ORIGINE E LA LEGGITTIMITÀ DELLE PROCEDURE IN ITALIA. Secondo l’analisi di Griffini, la perdita di fiducia delle coppie italiane nei confronti delle adozioni è dovuta innanzitutto “alla complessità e alla lunghezza dell’iter adottivo del nostro Paese rimasto – ha denunciato – a livelli medievali”. Ma ad incentivare la crisi del sistema dell’accoglienza in Italia è anche “l’inerzia delle autorità centrali. Dal 2012 si sono succeduti dei governi che non si sono più interessati alla questione”. Un fenomeno ampio, dunque, che supera i confini italiani e presenta caratteristiche globali. Nonostante, infatti, cresca il numero di bambini abbandonati nel mondo, “molti Paesi di origine, soprattutto africani, hanno bloccato le adozioni ritenendole traffico di minori”, ha sottolineato Griffini. Congo, Kenya, Etiopia, Cambogia, Nepal: decine di paesi hanno chiuso le adozioni, e la responsabilità, ha detto, “è dei Paesi di accoglienza, europei e nordamericani, che non sono in grado di controllare la legittimità delle procedure”.

IL CASO DEGLI ENTI AUTORIZZATI, SU 66 STRUTTURE CONTROLLI SOLO PER 2. Uno dei grandi problemi delle adozioni internazionali, infatti, sono proprio i controlli sugli enti autorizzati. “L’Italia – ha proseguito il presidente Aibi – ha un regolamento che impone verifiche ai 66 enti ogni due anni. Ma a me risulta che solo due enti sono stati sottoposti a controlli nell’ultimo biennio”. E questo alimenta un altro fenomeno, quello dei pagamenti in nero. “Ogni giorno – ha spiegato Griffini – sentiamo coppie che vengono costrette ad andare all’estero pieni di contanti”. Una mancanza di trasparenza che può essere risolta soltanto mediante “l’attuazione del regolamento per i pagamenti all’estero che prevede la tracciabilità bancaria”.

MINORI MIGRANTI NON ACCOMPAGNATI SENZA LEGGE PER IL LORO AFFIDO. A mancare in Italia, inoltre, è anche una legge che consenta l’affidamento dei minori migranti non accompagnati. Sono soprattutto adolescenti soli a sbarcare ogni giorno sulle coste italiane ma “sono tante le famiglie disposte a prenderli in adozione – ha detto il presidente dell’Aibi -. Dopo il naufragio del 2013 – ha aggiunto – abbiamo lanciato una serie di appelli alle famiglie italiane per prendere in affido i minori soli: hanno risposto in 1.600, ma le pratiche in corso sono solo 17. Non c’è una legge e si preferisce lasciarli nei centri di accoglienza”.

UN FENOMENO NON SOLO ITALIANO. Francia, USA e Spagna: sono questi i Paesi che, oltre all’Italia, soffrono maggiormente il calo di adozioni internazionali. Paesi di origine e di accoglienza con i quali l’Aibi ha avviato durante il convegno un confronto per cercare, insieme, di porre un rimedio a questo fenomeno e di interrogarsi su cosa è necessario fare per combattere questa crisi. Ed è stato proprio da qui “che è partito – ha concluso Griffini – l’interrogativo il nostro interrogativo rivolto al governo: abbiamo un futuro come adozioni internazionali o no?”.

Redazione

www.nannimagazine.it

Castiglione della Pescaia. L’editore Ciro Riemma intervista Bianca Fasano sul testo di parapsicologia “Voci dal passato”. Libro stampato in cartaceo e in e book.

1 set 2015
a cura di Anna Rita

cover (2)Il testo di parapsicologia di Bianca Fasano, dal titolo “Voci dal passato”, già pubblicato in cartaceo nel 1994, è stato rivisitato nel 2012 per la pubblicazione in ebook e sta ottenendo un grande successo di pubblico. L’editore Ciro Riemma, che pubblicò il cartaceo, ha chiesto ed ottenuto un’intervista con l’autrice:

D): Mi dica, Bianca, quali pensa siano i motivi dell’interesse vivissimo suscitato dal suo testo “Voci dal passato”, in ebook?

R): Dovrei dire gli stessi che hanno accompagnato il cartaceo, ma non è proprio così. L’e book ha permesso al mio lavoro una distribuzione ottimale, che ha consentito a quanti sono interessati agli argomenti trattati, di scoprirlo e leggerlo. Inoltre i costi di acquisto per il cartaceo, stampato in quattro volumetti racchiusi in un elegante contenitore, erano decisamente più alti.

D): Quale pensa sia l’argomento che ha attirato di più il lettore?

Riemma editore, Bianca Fasano scrittrice.

Riemma: editore, Bianca Fasano: scrittrice.

R): Più d’uno. La rilettura riservata alla pubblicazione in e book, su tutto il percorso dell’opera, con gli interventi “attualizzati”, ha chiarito e dato anche più forza a quanto scritto in precedenza. Sono presenti tutte le principali motivazioni che possono spingere l’uomo alla ricerca del paranormale e le deduzioni successive propongono risposte anche al quesito se risulti positiva o negativa al fine del vivere quotidiano, la ricerca di un’anima immortale, rispetto alla vita materiale e caduca che conduciamo.

D): Per quanto riguarda le teorie sulla reincarnazione (metempsicosi)1, il testo attuale è stato modificato?

R): Non di molto, ma alcuni studi della prima stesura si sono avvalsi del conforto di constatazioni odierne. Resta comunque incombente sulla esistenza “che viviamo” al momento, ossia sulla nostra “unica” personalità, il sospetto o la speranza, come dir si voglia, che questa possa essere il frutto di una serie breve o lunga di successive reincarnazioni. I casi di persone che asseriscono di essere loro stessi dei reincarnati o di riconoscerne la caratteristica in altri individui non sono pochi e nel mio lavoro ne ho citato alcuni. Tra questi il caso delle “due Alessandrine”, figlie del dottor Carmelo Samonà, vissuto a Palermo, a Villa Ranchibile, di cui avevo già scritto nella prima edizione, laddove si apprende come la figlioletta morta, fosse “nata di nuovo”, assieme ad una sorellina, dopo essersi fatta precedere da un sogno, in cui annunciava alla madre il proprio ritorno. Effettuando ricerche successive ala primitiva stesura del libro, trovandomi proprio a Palermo, dove i fatti si erano svolti (avendo vinto un premio a settembre 2011, per una mia poesia, ritirato proprio a Villa Ranchibile), potei appurare che, a fine Ottocento, a seguito del matrimonio fra Don Carmelo Samonà e la Principessa Adele Monroy di Pandolfina e di Formosa, la coppia fosse effettivamente vissuta in quella splendida residenza (di villeggiatura, poi ceduta dalla stessa Principessa Adele ai Salesiani, che vi fondarono l’Istituto Don Bosco, tuttora esistente). Ebbi modo di controllare che dal matrimonio fra Don Carmelo e la Principessa Adele fossero nati quattro figli maschi ma anche due figlie femmine, Maria Pace e Alessandrina Samonà: quest’ultima fu studiosa di fenomeni spiritici e medianici e autrice dei libri “I misteri della psiche” (Fiamma Serafica, Cappuccini, 1966) e “Bagliori nelle tenebre” (1979). Tutto coincideva. La “seconda Alessandra” aveva inoltre memoria della sua prima esistenza, anche su fatti di cui neanche i genitori ricordavano più l’esatto svolgimento. Non stupisce che si sia, più tardi, dedicata allo studio dei fenomeni occulti. 
D): Quindi lei resta convinta della possibilità
di recuperare, dall’apparente irrazionalità della tesi parapsicologica, percorsi logici o passibili di studio? Di ottenere, partendo da asserzioni di difficile comprensione, un personale parere sulla credibilità concettuale ideologica e/o fisica della scienza parapsicologica e dei fenomeni ad essa collegati?

R): Ho sondato “l’irrazionale”, convinta che, alle spalle della nostra realtà “tangibile” vi fosse un universo “parallelo”, o anche più di uno, che ce la renderesse più chiaramente comprensibile ed accettabile. Ho tentato di offrire al lettore un quadro complessivo di cosa possa realmente considerarsi “scontato e sicuro” nella vita di ogni individuo, per quanto concerne la realtà sociale, scientifica, religiosa e storica e proposto alcune esperienze medianiche personali.

D): A suo parere, esiste davvero la possibilità che gli spiriti di quelli che lei definisce “disincarnati”, possano interagire con i viventi, in maniera positiva e negativa?

R): Il mio lavoro tenta proprio di “sciogliere”, fondendo le conoscenze specifiche con le metodologie parapsicologiche, questo enigma umano. Di verificare la possibilità che gli spiriti possano effettivamente partecipare alla nostra vita umana, con una presenza “tangibile”, benché la legge preveda che “Mors omnia solvit”, ossia che con la morte fisica ogni legame sia sciolto.

D): Come lei sa, sono convinto dell’interesse suscitato dalle tesi che il lavoro propone, nella convinzione che sia importante offrire un apporto importante al mondo della ricerca parapsicologica. Lei ha ricordi personali collegati alla medianità?

R): Fin da bambina sentivo parlare delle capacità particolari di mia nonna Michela, di cui ho soltanto un vago ricordo del tempo in cui era spirito e carne. Avevo sette o otto anni, quando si ammalò e in seguito lasciò il nostro mondo. Di quella nonna, all’apparenza donna semplice, moglie e madre, seppi poi altre cose: le storie sulla sua medianità, il tavolo di legno, pesantissimo che si sollevava sotto la sua mano, rispondendo con salti e tocchi, “sì e no”, o lettere dell’alfabeto, alle sue domande, della sorella di lei che, possedendo un tavolino a tre piedi, lo vedeva correre sotto il proprio letto quando andava a dormire. Le storie narrate da mia madre sulle previsioni azzeccate e sulla fine del suo gratuito operato di medium, facevano parte della realtà della mia infanzia, per cui non potevo stupirmi di molto, per quanto appresi in seguito. Purtroppo nonna Michela, alla morte della sua terzogenita appena nata, vide la cosa come una punizione divina, giacché la Chiesa non ammetteva (e non ammette), contatti con l’aldilà. Non di questo tipo, comunque. Quindi, spaventata, smise. D): Come è vista la ricerca parapsicologica, oggi?

R): L’argomento relativo allo spiritismo è tutt’oggi considerato una sorta di peccato o abominio dalla Chiesa Cattolica Apostolica Romana. Questo benché in realtà sia insito nell’uomo il desiderio di pensare che la persona amata e perduta alla vita ci attenda “altrove”. In proposito vi sono molte associazioni che si occupano di queste problematiche.2 In passato le sedute medianiche partivano molto spesso da ragioni d’amore e oggi tali ragioni si esprimono diversamente, ma con motivazioni affini (la perdita di una persona cara), anche attraverso la nascita di associazioni variamente interessate al quesito della sopravvivenza dell’anima dopo la morte fisica. Ritengo che uno studio fatto per motivi collegati alla scoperta della nostra anima e di una possibile sopravvivenza di questa, ci aiuterebbe a vivere meglio la vita attuale, spingendoci a non lasciarci coinvolgere da quelle emozioni umane che la portano ala mancanza di serenità. Invidia, odio, rabbia, voglia di prevalere sugli altri, desiderio di potere, di ricchezza e insane gelosie, vanno evitate. Sono una pesante zavorra da portare con sé in un aldilà, anche pensando alla nostra anima come energia. Lasciamo che resti, o divenga, una “energia pulita”.

D): Grazie per la disponibilità e auguri per il suo lavoro.

Ciro Riemma (Riemma Editore).

1 metempsicosi Dal gr. μετεμψύχωσις, comp. da μετά (prep. che indica il trasferimento), ἐν («dentro») e ψυχή («anima»). Credenza propria di alcune dottrine religiose secondo cui, dopo la morte, l’anima trasmigri da un corpo all’altro, fin quando non si sia completamente affrancata dalla materia..

Accordo Comune di Fontana Liri – Cgil, Cisl e Uil.

1 set 2015
a cura di Cnap

adessofesta31-300x224Il comune di Fontana Liri è stato tra i primi comuni della provincia a ricevere ed incontrare i sindacati per discutere della piattaforma unitaria sociale-territoriale proposta da Cgil Cisl e Uil. A questo proposito è stato sottoscritto un impegno che prevede l’istituzione di un tavolo tecnico-politico permanente finalizzata una diminuzione progressiva delle aliquote a seconda di parametri e criteri economici e sociali, per diminuire le tasse a chi ha più bisogno, a partire dal 2016. Inoltre, il Comune si è impegnato a sottoscrivere il protocollo d’intesa per il contrasto all’evasione ed elusione fiscale con la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Entrate. Spiega il Sindaco Gianpio Sarracco: “E’ stato un incontro proficuo nel quale si è discusso su temi importanti come le tariffe, i servizi ai cittadini, per scongiurare ulteriori tagli al welfare, e per promuovere la lotta all’evasione fiscale. Siamo pronti a discutere con i sindacati ed accogliere le loro proposte per contrastare la povertà e il disagio sociale crescente. Condividiamo il concetto della progressività delle aliquote e delle tariffe con lo scopo di garantire equità sociale. Vogliamo diminuire le tasse ma non in maniera indistinta: vogliamo abbassare le imposte soprattutto a chi ne ha bisogno”. All’incontro hanno partecipato, per il comune di Fontana Liri, oltre al sindaco Gianpio Sarracco, il consigliere comunale delegato al personale Piero Landini ed il Responsabile del Servizio Tributi Antonio Cesareo. Per le organizzazioni sindacali Rosa D’Emilio (Segretaria confederale CGIL), Alessandra Romano (Segretaria confederale CISL), Domenico Fracasso (Uil – Uilp), Antonio Parente (SPI-CGIL).

CS Musica e Memoria, in ricordo di Giacomo Recchia.

1 set 2015
a cura di Chiara Carla

IMG_4287Migliaia di persone il 25 agosto scorso hanno affollato piazza De Gasperi a Fondi per l’evento Musica e Memoria, in ricordo di Giacomo Recchia.

Tra lanterne lanciate in cielo, musica e solidarietà, con il costante filo conduttore del ricordo di un ragazzo andato via troppo presto, un gruppo di amici ha messo in piedi uno degli eventi più sentiti e riusciti della stagione.

Ora è il momento dei ringraziamenti da parte dell’associazione Special Friend, che ha organizzato la riuscitissima manifestazione. “Un grazie a tutta la città per aver partecipato in maniera così numerosa e attiva alla serata del 25 agosto in ricordo di Giacomo. IMG_4499Ricordiamo – scrivono dall’associazione – che sono stati donati 8500 euro al centro diurno L’Allegra Brigata di Fondi, struttura d’accoglienza per i ragazzi disabili, e 500 euro in crocchette al nostro amico Giulio Bianchi, come riconoscimento del grande lavoro svolto a favore degli animali della nostra città”.

Un grazie è rivolto, ovviamente, alla band Suoni Fuori le Mura, capitanata da Don Francesco “perché sono stati i trascinatori della serata, delle vere star del palco dal cuore umile e grande, che si sono messi a disposizione come dei veri e sinceri amici”.

IMG_4570I ringraziamenti vanno, poi, a tutti coloro che hanno reso possibile Musica e Memoria: Francesco Ciccone, la voce conduttrice della serata, i ragazzi del service di Tolmino concerti e in particolare a Francesco Cima, Verygiò per le foto e Fabrizio di Perna per i video, Jef per la grafica, Antonio di Trento per la stampa, le varie associazioni tra cui la Croce Rossa, L’Unitalsi ed i ragazzi dei Giullari della Gioia, il Comune di Fondi per tutta la disponibilità dimostrata e soprattutto gli sponsor.

Il pensiero conclusivo non può che essere rivolto a Giacomo, “perché – scrivono da Special Friend – ci sei stato vicino… il bene che hai dato a tutti è stato fonte di esempio per tutti noi”.

Marchio di qualità per il Museo di Aquino.

1 set 2015
a cura di Cnap

immagine_marchio_qualit_1_La Regione Lazio premia l’efficienza, la competenza, la professionalità e soprattutto l’offerta culturale della Città di San Tommaso d’Aquino.

Se ne parlò molto, nel 2011, quando il Comune di Aquino, con decreto dell’allora Presidente della Regione Lazio Polverini, si vide revocare per il Museo della Città il prestigioso Marchio di Qualità. Si trattò di una bocciatura dolorosa e poco onorevole. Oggi le cose sono diametralmente cambiate. continua a leggere » »

I Fratelli Vaccalluzzo – Sicilia – vestono d’oro Caput Lucis: sono loro i vincitori dell’edizione 2015 del Festival di Arte Piromusicale dedicato alla Big Bruscella Fireworks.

1 set 2015
a cura di Cnap

Caput Lucis 2015 tutti i premiati - F.lli Vaccalluzzo - Mega Angelo - Nadia Padalino Direttore Caput Lucis - Pirotecnica PadrePioPremio speciale alla Pirotecnica Padre Pio come “migliore abbinamento fuochi musica” e alla ditta Mega Angelo  premio  delle “Associazioni di categoria  ANISP e ASSPI”, entrambe della Puglia. continua a leggere » »

Turisti inglesi derubati: ritrovata la refurtiva.

1 set 2015
a cura di Anna Rita

poliziaErano diretti a Ravello, in provincia di Salerno, i tre turisti inglesi derubati dei propri bagagli il 27 agosto scorso, poco dopo essere atterrati in un noto aeroporto romano.

I tre vacanzieri avevano noleggiato un’auto per raggiungere la prima tappa della proprio viaggio in Italia, facendo una sosta per il rifornimento di carburante in un’aera di servizio autostradale nei pressi di Frosinone. continua a leggere » »

Malattia di Stargardt, un altro punto di “vista”.

1 set 2015
a cura di Anna Rita

associazioneAll’Università “Sapienza” di Roma, il 3 settembre, una tavola rotonda per lo sviluppo del progetto TACO presentato dall’Associazione “Ti Accompagno” e finanziato dal BIC Lazio. continua a leggere » »

INTERVISTA – ‘Consumo di suolo’, quei 55 ettari al giorno sottratti alla natura.

1 set 2015
a cura di Chiara Carla

resize (1)Dalle aree agricole a quelle urbane e naturali il terreno arretra ad una velocità di 6-7 m2 di perdita al secondo. Teodoro Georgiadis dell’Ibimet-Cnr, ci spiega quali conseguenze genera questo fenomeno. Una soluzione? “Rimettere vegetazione nelle città”. continua a leggere » »

Pluripregiudicato evade dagli arresti domiciliari: arrestato.

31 ago 2015
a cura di Cnap

poliziaQuesta mattina, una pattuglia delle Volanti della Questura, impegnata nei servizi di prevenzione e controllo del territorio, si imbatte, in una via della parte alta del capoluogo, in un pregiudicato a loro conosciuto. continua a leggere » »

Controesodo in sicurezza con la Polizia di Stato.

31 ago 2015
a cura di Chiara Carla

poliziaAnche in questo fine settimana in tutto il territorio provinciale è stata effettuata un’intensificata attività di prevenzione e controllo che ha visto all’opera le pattuglie delle Volanti, dei Commissariati e della Polizia Stradale. continua a leggere » »

FESTIVAL GAZZELLONI, I SEI FUORICLASSE DEL FLAUTO INCANTANO IL PUBBLICO.

31 ago 2015
a cura di Chiara Carla

II serataGrande successo per il Concerto della Giuria del Festival Gazzelloni, nella chiesa di S. Margherita a Roccasecca. Jean Claude Gérard, Donato Formisano, Jean Louis Beaumardier, Enzo Caroli, Jean Michel Tanguy e Salvatore Lombardi, sei tra i più quotati flautisti al mondo, hanno offerto al pubblico uno spettacolo sublime, mostrando proprio come faceva il grande Severino cosa può produrre uno strumento come il flauto. continua a leggere » »

BORGHEZIO: “1000 volontari per ripulire dal malaffare la più bella città del mondo,non escludo a breve la possibilità di una Giunta ombra al Sindaco Marino.”

31 ago 2015
a cura di Anna Rita

IMG_5628Nella giornata di Sabato a margine della  presentazione del Comitato “Romani Per Roma”, l’ On. Mario Borghezio invita i Cittadini Romani a non aver paura di denunciare le situazioni di mafia che coinvolgono i loro territori, bensì come ripetuto nella Conferenza Stampa li esorta ad essere parte attiva della vita politica  e ne chiama “1000” a raccolta per liberare Roma. continua a leggere » »

Liceo, test di matematica con lo smartphone, giovedì 3 settembre, allievi classi prime.

31 ago 2015
a cura di Cnap

StampaSi svolgeranno il 3 settembre i test di ingresso per matematica ed italiano al Liceo di Ceccano. Per la matematica i nuovi iscritti alla prima classe hanno avuto a disposizione una piattaforma elettronica con una serie di filmati sugli argomenti della prova, oltre 90 video preparati dagli insegnanti del biennio. I ragazzi hanno avuto accesso alla piattaforma tramite il loro account personale @liceoceccano.com e giovedì 3 settembre effettueranno il test on line, utilizzando il proprio smartphone, o il proprio tablet o il computer. continua a leggere » »

Esaurito il tesoretto degli italiani! Pioggia di serrate per i ‘Compro Oro’.

31 ago 2015
a cura di Anna Rita

resizeA segnalare l’inversione di tendenza è l’Associazione Nazionale della filiera orafa che evidenzia come “molti orafi avevano tratto linfa vitale cambiando attività”, suggerisce l’innalzamento del limite del contante per la ripresa di consumi ed economia”.

continua a leggere » »

Verso il palio, parla il sindaco Mazzaroppi: “Aquino è pronta a superare l’ennesimo esame”.

31 ago 2015
a cura di Cnap

palio aquinoIl conto alla rovescia è iniziato, pochi giorni e tornerà il Palio della Contea di Aquino (4-5-6 settembre). Dopo lo straordinario successo della prima edizione targata 2014, Aquino vuole stupire ancora. Una città a tratti irriconoscibile, immersa un po’ ovunque nei suoi colori, si appresta a ospitare di nuovo un evento unico e attesissimo, non solo dalla gente aquinate. continua a leggere » »

Un giorno ad Anzio, in compagnia di Angelita, dell’arte e del ricordo di uno sbarco che costò la vita a tanti e ci salvò dall’oppressione nazista.

31 ago 2015
a cura di Bianca Fasano

1Anzio. Non è la prima volta che la visito, e non sarà certo l’ultima. Eduardo De Filippo diceva che siamo ancora in guerra, che il male non è finito. Piace pensare lo sia, ma, per salvarci dal male, occorre non dimenticare che esista. Io vengo ad Anzio per salutare il ricordo, o la leggenda di una bambina. La ritrovo sempre ad aspettarmi, coi suoi codini e i suoi piedini scalzi. Si chiama Angelita e uno scultore, Sergio Cappellini, l’ha resa tangibile come a volte sanno essere i ricordi, o le leggende. Vera? continua a leggere » »

FROSINONE BATTUTO A BERGAMO

30 ago 2015
a cura di Giorgio Rossi
Il difensore dell'Atalanta Guglielmo Stendardo nella partita del campionato di serie A allo Stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo, 6 maggio 2012. ANSA/PAOLO MAGNI

Stendardo

L’Atalanta supera per 2-0 il Frosinone e vince con pieno merito al suo debutto fra le mure amiche. Non c’è stata partita e solo le strepitose parate del portiere Leali hanno impedito che finisse in goleada per i padroni di casa. Agli ordini dell’arbitro Celi in una serata caldissima il Frosinone si schiera con una solo novità rispetto alla scorsa settimana: Blanchard al posto di Russo. continua a leggere » »

SVILUPPO: INSIEME PER FAR CRESCERE LE IMPRESE DEL LAZIO.

30 ago 2015
a cura di Anna Rita

regione_lazioLa Regione chiede alle imprese, agli enti locali, alle associazioni, ai centri di ricerca diffusi nel Lazio di costruire e consegnare proposte e progetti per rendere più competitive le imprese del Lazio e aumentare l’innovazione tecnologica e organizzativa, l’internazionalizzazione, l’attrattività dei mercati, la sostenibilità ambientale, l’efficienza energetica e le reti d’impresa. continua a leggere » »

La polemica sui premi del torneo di Briscola.

30 ago 2015
a cura di Cnap

torneodibriscola-211x300Nei giorni scorsi l’Associazione Idee Avanzate aveva programmato per Mercoledì 2 Settembre un torneo di briscola a coppie in Piazza Trento a Fontana Liri ed aveva avuto l’idea di premiare i vincitori con animali (maiali, agnelli, conigli e criceti). Tamara Partigianoni, rappresentante di Frosinone della Eital, Ente italiano tutela animale e lupo, ha subito contestato questa scelta ed ha chiesto di cambiare i premi. continua a leggere » »

Caput Lucis: stasera gran finale con premiazione del vincitore.

30 ago 2015
a cura di Cnap

Caput Lucis 2015 - Mega Angelo - Nadia Padalino- Ape ParenteCaput Lucis: stasera Gran Finale.

Questa sera, alle ore 22,30 ci sarà la Premiazione del Vincitore assoluto dell’edizione 2015 del Festival di Arte Piromusicale, per mano della Giuria di Qualità, – Avv. Adriano Perica Presidente di Giuria,  Colonnello G. Masciarelli (Associazione Nazionale Italiana Spettacoli Pirotecnici), Viviano Nobile (Presidente Associazione Pirotecnica Italiana),  Benito Pagano (pirotecnico), continua a leggere » »

DAL 30 AGOSTO AL 4 SETTEMBRE LA 34° EDIZIONE DEL SEMINARIO DI VENTOTENE.

30 ago 2015
a cura di Cnap

ventotene-porto-romano-barche-a-velaAl centro delle relazioni e dei dibattiti nell’isola in cui settant’anni fa Altiero Spinelli scrisse il Manifesto di Ventotene ci saranno i temi più attuali sulle sfide dell’Unione Europea: dalla crisi economica alla questione mediterranea. Nei cinque giorni si alterneranno come relatori esponenti del Movimento Federalista Europeo, dell’Università e del mondo politico ed istituzionale. continua a leggere » »

Ruba un auto: arrestato dalla Polizia di Stato.

30 ago 2015
a cura di Cnap

poliziaNella prima mattinata di ieri, durante mirati servizi di prevenzione e repressione dei reati in genere in ambito autostradale, alla progressiva chilometrica 655+000 dell’A/1 carreggiata sud, nel territorio del comune di Roccasecca, personale della Sottosezione Polstrada di Cassino, procedeva al fermo ed al controllo di un’autovettura Lancia Musa con a bordo solo il conducente. continua a leggere » »

NUOVO CORSO PIZZAIOLI a Frosinone.

30 ago 2015
a cura di Anna Rita

pizzaioli1PARTE UN 1° LIVELLO

DIPARTIMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE.

A.M.A.R:

RIPARTE a FROSINONE il 7 SETTEMBRE 2015 il 3° CORSO DI PIZZAIOLI PER DILETTANTI E NON, CI PERVENGONO RICHIESTE DI PIZZAIOLI ANCHE DALL’ESTERO A fronte della crisi che si sta affrontando nel nostro Paese, l’AMAR istituisce un corso a partire dal corrente mese, avrà inizio un corso per diventare pizzaioli di 1° livello. continua a leggere » »

Festa Medievale – “Alla Corte di Fieramosca” Mignano Monte Lungo, 30 Agosto 2015.

30 ago 2015
a cura di Anna Rita

DSCN8149Il Comune dell’Alto Casertano si prepara alla rievocazione storica, in una giornata ricca di giochi, spettacoli ed animazioni. Domenica 30 agosto 2015 Mignano Monte Lungo darà vita “Alla Corte di Fieramosca”, l’evento medievale ispirato al passaggio del condottiero nei feudi locali, dopo la vittoria sui Francesi nel 1504. continua a leggere » »

XXII TEMPO ORDINARIO – 30 agosto 2015 – Commento al Vangelo.

30 ago 2015
a cura di Cnap

gesùTRASCURANDO IL COMANDAMENTO DI DIO, VOI OSSERVATE LA TRADIZIONE DEGLI UOMINI.

di p. Alberto Maggi OSM continua a leggere » »

Fermati in autostrada con 42 cardellini.

29 ago 2015
a cura di Cnap

POLIZIANella mattinata odierna, all’altezza della progressiva chilometrica 689 sud dell’A/1 nel territorio del comune di Mignano Montelungo, personale della Sottosezione della Polizia Stradale di Cassino, procedeva al controllo di un’autovettura sulla quale viaggiavano quattro persone. continua a leggere » »

DOMENICA 30 AGOSTO – BRIVIDI D’ESTATE AL CASTELLO DI LUNGHEZZA.

29 ago 2015
a cura di Anna Rita

castellolunghezzaVia Tenuta del Cavaliere, 230
Lunghezza, Roma

Tel: 06.2262880 – 06.2261270
Fax: 06.2262701

Proseguono i brividi d’estate al Castello di Lunghezza. Dopo il grande successo ottenuto Domenica 23 lo staff del “Fantastico Mondo del Fantastico” invita tutti allo storico maniero per trascorrere insieme un 30 agosto entusiasmante!  continua a leggere » »

Dal Liceo di Ceccano al mondo: Nicole ed Enrico, partita l’avventura negli States, per un anno studieranno in America.

29 ago 2015
a cura di Chiara Carla

nicoleNicole nel Missouri ed Enrico nello Stato di New York: la loro avventura è iniziata in queste settimane e durerà un intero anno scolastico, al termine del quale conseguiranno il diploma superiore statunitense. Nicole De Petris  è allieva della IV B, ma ora per un anno frequenterà la  Northeast High School di Kansas City, mentre Enrico Taglioni frequenta la IV C ma anche lui per un anno andrà a scuola nella High School di Watertown, New York. continua a leggere » »

Sora: la Polizia di Stato vigila sulla movida.

29 ago 2015
a cura di Cnap

poliziaFino a tarda notte il personale della Polizia Amministrativa e delle Volanti del Commissariato di Sora, con il concorso di operatori della Polizia Locale, ha effettuato mirati controlli presso i locali pubblici ritrovo della movida sorana. continua a leggere » »

Atalanta-Frosinone

29 ago 2015
a cura di Cnap

atalantafrosinone calcioCampionato di calcio serie A, 2° giornata. 30 agosto 2015, ore 20,45. Stadio: Atleti Azzurri d’Italia. Atalanta-Frosinone. Arbitra: Celi di Bari. Assistenti: Schenone, Alassio. IV uomo: Manganelli. Addizionali 1-2: Rocchi, Nasca. I convocati dell’Atalanta: portieri: Sportiello, Bassi. Difensori: Bellini, Brivio,  Cherubin, Conti, Dramè, Masiello, Paletta, Stendardo, Toloi. Centrocampisti: D’Alessandro, De Roon, Estigarribia, Giorgi, Gomez, Grassi, Kurtic, Migliaccio, Morales, Raimondi. Attaccanti: Boakye, Monachello, Pinilla, Radunovic. Allenatore: Reja. continua a leggere » »

FARE VERDE E #SALVIAMOLAFORESTALE – RACCOLTE 110.000 FIRME CONTRO LA SOPPRESSIONE DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO. SI PUÒ FIRMARE ON LINE O AI TAVOLI ALLESTITI NELLE PRINCIPALI CITTÀ.

29 ago 2015
a cura di Anna Rita

fare verdeL’Associazione ambientalista Fare Verde e i promotori della Campagna #SalviamolaForestale” annunciano con soddisfazione di aver raccolto ad oggi un totale di 110.000 firme, tra cartacee e on-line. La raccolta di firme continua e i cittadini possono sottoscrivere la petizione on-line all’indirizzo www.change.org/forestale, firmare ai tavoli appositamente allestiti nelle principali città italiane o scaricare direttamente il modulo sul sito www.fareverde.it. continua a leggere » »



    Frosinone Magazine, testata giornalistica d'informazione, notizie on line di Frosinone e Provincia. Quotidiano indipendente.

    logo frosinone magazine

    Powered by WordPress and the TAU theme.


    Entries (RSS) e Comments (RSS) GRAFICA DI CNAP - Frosinone - Copyright: Vietata la riproduzione anche parziale del contenuto. © 2008-15 Servizio hosting: www.aruba.it

    Totale utenti on line dal 2010 business Milano