siti
Procurati il Flash Player per vedere la presentazione.
Lazio Ciociaria Aquino Arpino-Alvito-Casalvieri Alatri Anagni Cassino Ceccano-Castro-Amaseno Ceprano-Arce Ferentino Fiuggi Frosinone Patrica-Supino-Morolo Pontecorvo-Castrocielo Sora-Isola Liri-Castelliri Torrice-Ripi-Pofi-Boville Valle di Comino Veroli notizie nazionali notizie internazionali Roma e provincia Latina e provincia

Veglia pasquale nella notte santa.

dgdgdIl Vangelo e Lucia Schiavinato – Pasqua 2014

Veglia pasquale nella notte santa – Anno A

Dal Vangelo di Matteo 28,1-10

Dopo il sabato, all’alba del primo giorno della settimana, Maria di Màgdala e l’altra Maria andarono a visitare la tomba.
Ed ecco, vi fu un gran terremoto. Un angelo del Signore, infatti, sceso dal cielo, si avvicinò, rotolò la pietra e si pose a sedere su di essa. Il suo aspetto era come folgore e il suo vestito bianco come neve. Per lo spavento che ebbero di lui, le guardie furono scosse e rimasero come morte.
L’angelo disse alle donne: «Voi non abbiate paura! So che cercate Gesù, il crocifisso. Non è qui. È risorto, infatti, come aveva detto; venite, guardate il luogo dove era stato deposto. Presto, andate a dire ai suoi discepoli: “È risorto dai morti, ed ecco, vi precede in Galilea; là lo vedrete”. Ecco, io ve l’ho detto».
Abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli.
Ed ecco, Gesù venne loro incontro e disse: «Salute a voi!». Ed esse si avvicinarono, gli abbracciarono i piedi e lo adorarono. Allora Gesù disse loro: «Non temete; andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno».

Le nostre certezze sono ribaltate, la disperazione non potrà mai tenerci prigionieri.

“O notte beata, tu sola hai meritato di conoscere i tempi e l’ora in cui Cristo è risorto dagli inferi”, così canta la chiesa nella notte di Pasqua. Nessun testimone, nessun reportage in diretta dell’evento della Resurrezione. Non è infatti la descrizione della resurrezione ciò che Matteo vuole offrirci nel suo vangelo. Gesù non risorge provocando il terremoto, e non esce dal sepolcro perché l’angelo gli ribalta la pietraCiò che viene sconquassato e ribaltato via sono le nostre sicurezze, le nostre difese.

Possiamo mettere anche delle guardie a bloccare l’accesso alla speranza, ma la potenza della resurrezione è più forte di ogni pietra, sigillo o custodia armata.
Quante volte anche noi temiamo che la parola “fine” sia messa a sigillo inesorabile di tante speranze. Al massimo come le donne possiamo recarci a “visitare” la tomba dove sono sepolti affetti, sogni, ideali…
Eppure può accadere sempre l’insperato. Quando tutto ci pareva inesorabilmente finito un angelo ci ribalta la pietra delle nostre impossibilità e ci mostra che le energie della resurrezione operano nella nostra esistenza. Colui che è disceso negli inferi dell’estremo abbandono umano, da lì è risorto trascinando con sé tutti noi. Ormai nulla potrà più tenerci prigionieri della disperazione.

I segni della Resurrezione li possiamo scorgere fin d’ora, anche se l’agire di Dio rimane sempre misterioso. Sono i terremoti e le pietre ribaltate di situazioni personali o comunitarie, quando tutto ricomincia in modo sovente inatteso e impensato. Così fu nel 1989 quando iniziò la resurrezione dei popoli dell’est dopo settant’anni di martirio. Così accade anche nelle storie personali quando sperimentiamo la bontà provvidente di Dio in momenti oscuri.

Liberati dalla morte, liberati “nella” morte.

“Non sempre, però, accade così”, potrebbe obiettare qualcuno. Quante preghiere per la guarigione inascoltate, quanti sforzi falliti, quante speranze morte. Così ci sembra. Tutto, però, dipende da quale parte ci poniamo: tra le guardie o con le donne? Le guardie non scorgono i segni delle resurrezione, sono solo tramortite dalla paura e rimangono “come morte”, le donne invece abbandonano il sepolto “con gioia grande”, e lungo la via viene loro incontro il Signore Risorto.
Quanti uomini e donne hanno saputo vivere la sofferenza e la morte andando incontro al Signore “con gioia grande”! Non sono stati guariti “dalla” malattia, ma “nella” malattia. Non sono stati liberati “dalla” morte, ma “nella” morte. Nel loro cuore sono risuonate le parole di vita: “Non abbiate paura!”. Per chi accoglie con fiducia il Signore nella propria vita la paura non ha più ragione di esistere. Martin Luther King era solito dire: “La paura ha bussato alla mia porta, la fede è andata ad aprire, fuori non c’era nessuno!”

Cristo risorto apre le porte di ogni nostro timore, scoperchia i sepolcri dei nostri fallimenti. Con Lui non temo alcun male. E se il male sembrerà prevalere, anche allora saprò che sarà solo il passaggio attraverso una valle oscura. Ad attendermi saranno i prati verdeggianti ed acque fresche di una vita piena oltre questa vita.
“Ecco, vi precede in Galilea”. Che altro è la Galilea se non l’ambiente umano della vita quotidiana di Gesù e dei suoi amici? E’ proprio nella vicenda di ogni giorno che il Signore Risorto continua a darci appuntamento. E’ lì che possiamo percepire le forze della Resurrezione, quando ritroviamo energia e gusto nel vivere anche dentro a situazioni difficili.

L’entusiasmo di Lucia, “operatore pasquale”

“E partite in fretta (…) corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli”. Lucia è nella schiera di queste donne che da secoli percorrono le vie del mondo con la passione del “genio femminile”, come ricordava Giovanni Paolo II, per risvegliare il cuore degli uomini alla fede in Cristo nostra speranza.
“Devi essere entusiasta per forza!”, ripeteva spesso Lucia, con vigore. Non è volontarismo, ma la consapevolezza che, se sei stato “afferrato da Dio” (questo è il significato di “entusiasmo”), non puoi non accendere i cuori degli altri di una gioia grande. Un bambino, una volta, leggendo una preghiera per gli “operatori pastorali”, storpiò l’espressione in:”operatori pasquali”. Un sbaglio… felicissimo. E’ tra gli “operatori pasquali” che ritroviamo Lucia sulle strade di ogni sofferenza umana. Che la Pasqua trovi anche noi “operatori pasquali” pieni di entusiasmo.
Don Antonio Guidolin

< |||| > 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

in evidenza

IL GRILLO SCRIVENTE.
Best Apps

in evidenza

9 apr 2014
a cura di Anna Rita

Veglia pasquale nella notte santa.

20 apr 2014
a cura di Cnap

dgdgdIl Vangelo e Lucia Schiavinato – Pasqua 2014

Veglia pasquale nella notte santa – Anno A

Dal Vangelo di Matteo 28,1-10

Dopo il sabato, all’alba del primo giorno della settimana, Maria di Màgdala e l’altra Maria andarono a visitare la tomba.
Ed ecco, vi fu un gran terremoto. Un angelo del Signore, infatti, sceso dal cielo, si avvicinò, rotolò la pietra e si pose a sedere su di essa. Il suo aspetto era come folgore e il suo vestito bianco come neve. Per lo spavento che ebbero di lui, le guardie furono scosse e rimasero come morte.
L’angelo disse alle donne: «Voi non abbiate paura! So che cercate Gesù, il crocifisso. Non è qui. È risorto, infatti, come aveva detto; venite, guardate il luogo dove era stato deposto. Presto, andate a dire ai suoi discepoli: “È risorto dai morti, ed ecco, vi precede in Galilea; là lo vedrete”. Ecco, io ve l’ho detto».
Abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli.
Ed ecco, Gesù venne loro incontro e disse: «Salute a voi!». Ed esse si avvicinarono, gli abbracciarono i piedi e lo adorarono. Allora Gesù disse loro: «Non temete; andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno».

Le nostre certezze sono ribaltate, la disperazione non potrà mai tenerci prigionieri.

“O notte beata, tu sola hai meritato di conoscere i tempi e l’ora in cui Cristo è risorto dagli inferi”, così canta la chiesa nella notte di Pasqua. Nessun testimone, nessun reportage in diretta dell’evento della Resurrezione. Non è infatti la descrizione della resurrezione ciò che Matteo vuole offrirci nel suo vangelo. Gesù non risorge provocando il terremoto, e non esce dal sepolcro perché l’angelo gli ribalta la pietraCiò che viene sconquassato e ribaltato via sono le nostre sicurezze, le nostre difese.

Possiamo mettere anche delle guardie a bloccare l’accesso alla speranza, ma la potenza della resurrezione è più forte di ogni pietra, sigillo o custodia armata.
Quante volte anche noi temiamo che la parola “fine” sia messa a sigillo inesorabile di tante speranze. Al massimo come le donne possiamo recarci a “visitare” la tomba dove sono sepolti affetti, sogni, ideali…
Eppure può accadere sempre l’insperato. Quando tutto ci pareva inesorabilmente finito un angelo ci ribalta la pietra delle nostre impossibilità e ci mostra che le energie della resurrezione operano nella nostra esistenza. Colui che è disceso negli inferi dell’estremo abbandono umano, da lì è risorto trascinando con sé tutti noi. Ormai nulla potrà più tenerci prigionieri della disperazione.

I segni della Resurrezione li possiamo scorgere fin d’ora, anche se l’agire di Dio rimane sempre misterioso. Sono i terremoti e le pietre ribaltate di situazioni personali o comunitarie, quando tutto ricomincia in modo sovente inatteso e impensato. Così fu nel 1989 quando iniziò la resurrezione dei popoli dell’est dopo settant’anni di martirio. Così accade anche nelle storie personali quando sperimentiamo la bontà provvidente di Dio in momenti oscuri.

Liberati dalla morte, liberati “nella” morte.

“Non sempre, però, accade così”, potrebbe obiettare qualcuno. Quante preghiere per la guarigione inascoltate, quanti sforzi falliti, quante speranze morte. Così ci sembra. Tutto, però, dipende da quale parte ci poniamo: tra le guardie o con le donne? Le guardie non scorgono i segni delle resurrezione, sono solo tramortite dalla paura e rimangono “come morte”, le donne invece abbandonano il sepolto “con gioia grande”, e lungo la via viene loro incontro il Signore Risorto.
Quanti uomini e donne hanno saputo vivere la sofferenza e la morte andando incontro al Signore “con gioia grande”! Non sono stati guariti “dalla” malattia, ma “nella” malattia. Non sono stati liberati “dalla” morte, ma “nella” morte. Nel loro cuore sono risuonate le parole di vita: “Non abbiate paura!”. Per chi accoglie con fiducia il Signore nella propria vita la paura non ha più ragione di esistere. Martin Luther King era solito dire: “La paura ha bussato alla mia porta, la fede è andata ad aprire, fuori non c’era nessuno!”

Cristo risorto apre le porte di ogni nostro timore, scoperchia i sepolcri dei nostri fallimenti. Con Lui non temo alcun male. E se il male sembrerà prevalere, anche allora saprò che sarà solo il passaggio attraverso una valle oscura. Ad attendermi saranno i prati verdeggianti ed acque fresche di una vita piena oltre questa vita.
“Ecco, vi precede in Galilea”. Che altro è la Galilea se non l’ambiente umano della vita quotidiana di Gesù e dei suoi amici? E’ proprio nella vicenda di ogni giorno che il Signore Risorto continua a darci appuntamento. E’ lì che possiamo percepire le forze della Resurrezione, quando ritroviamo energia e gusto nel vivere anche dentro a situazioni difficili.

L’entusiasmo di Lucia, “operatore pasquale”

“E partite in fretta (…) corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli”. Lucia è nella schiera di queste donne che da secoli percorrono le vie del mondo con la passione del “genio femminile”, come ricordava Giovanni Paolo II, per risvegliare il cuore degli uomini alla fede in Cristo nostra speranza.
“Devi essere entusiasta per forza!”, ripeteva spesso Lucia, con vigore. Non è volontarismo, ma la consapevolezza che, se sei stato “afferrato da Dio” (questo è il significato di “entusiasmo”), non puoi non accendere i cuori degli altri di una gioia grande. Un bambino, una volta, leggendo una preghiera per gli “operatori pastorali”, storpiò l’espressione in:”operatori pasquali”. Un sbaglio… felicissimo. E’ tra gli “operatori pasquali” che ritroviamo Lucia sulle strade di ogni sofferenza umana. Che la Pasqua trovi anche noi “operatori pasquali” pieni di entusiasmo.
Don Antonio Guidolin

Interrogazione Pro Loco per il taglio dei finanziamenti.

19 apr 2014
a cura di Chiara Carla

forza italiaINTERROGAZIONE

 Al presidente Consiglio Comunale

al Sig. SINDACO

e p.c. al Segretario Generale

Città di Arpino

sede

Oggetto: ennesima interrogazione ai sensi del T.U. 267/00 con richiesta di risposta orale relativa alla determina n°71 del 22.11.2013 settore cultura.

Il sottoscritto Ing. Gianluca Quadrini, consigliere comunale capogruppo di Forza Italia ai sensi e per effetto del T.U. 267/00, interroga le SS.LL. in indirizzo, per l’ennesima volta, come sia possibile che ancora non si sia proceduto ad integrare i fondi alla Pro Loco nonostante la stessa abbia preso impegni e già liquidati, almeno sulla carta, verso i creditori e

 CHIEDE

1)- le spiegazioni del perché ancora non si sia proceduto ad integrare le somme alla stessa Associazione,

2)- ora a seguito di questa situazione che si è venuta a creare, ed ancora non risolta, come intenderà, nell’immediato, intervenire per integrare economicamente il contributo nei confronti l’Associazione PRO LOCO che, come già detto nella precedente interrogazione, ha organizzato il gonfalone 2012 conscia degli atti precedentemente assunti dal Comune e poi a distanza di quasi due anni, annullati con una diminuzione di euro 10.000,00;

   3)- di sapere cosa dirà l’Amministrazione Comunale, che da mandato ogni anno a le stessa Pro Loco di effettuare il Gonfalone, ai creditori della Pro Loco che stavano facendo affidamento su quelle somme stanziate e già abbondantemente liquidate ma non ancora corrisposte;

4)- di provvedere immediatamente a rimpinguare degli impegni economici già assunti le casse della stessa Pro Loco.

In attesa di risposta orale si formulano distinti saluti.

Arpino 13.04.2014

f.to ing. Gianluca Quadrini

Comitato elettorale Roberto Cicconi Sindaco di Anagni.

19 apr 2014
a cura di Cnap

DSCN446519 aprile 2014

E’ stata inaugurata questa mattina, in piazza Innocenzo III, ad Anagni, la sede del comitato elettorale a sostegno del candidato sindaco Roberto Cicconi. Presenti numerosi candidati al Consiglio comunale delle cinque liste della coalizione Rinascita Democratica, che hanno ascoltato gli interventi del portavoce Mauro Meazza e del deputato di Sel Nazzareno Pilozzi. I due hanno descritto la candidatura di Cicconi, già capogruppo consiliare di Sel, come la <migliore espressione delle energie che hanno trovato un terreno comune d’incontro nella volontà di ridisegnare un progetto per la città>. Il candidato sindaco, nel prendere la parola, ha ringraziato quanti hanno visto nella sua figura le caratteristiche per impersonare <non la leadeship, ma la sintesi delle idee e dei progetti che la coalizione di Rinascita Democratica vuole realizzare per Anagni>.

Roberto Cicconi candidato sindacoQuindi Cicconi ha spiegato: <Sono cinque le liste che compongono il nostro raggruppamento, come cinque sono le deleghe che il sindaco può affidare nell’ambito della giunta comunale. Non abbiamo voluto costruire un’armata Brancaleone, ma abbiamo puntato sulla condivisione d’intenti necessaria a realizzare una comune visione della città>. Il candidato sindaco non si è soffermato sul programma elettorale, che punta su temi come gestione pubblica dell’acqua, revisione della pianta organica comunale, ambiente e urbanistica, anticipando che i contenuti saranno oggetto di un futuro incontro con la stampa e con i cittadini. Intervenendo sulla possibile destinazione dei 187 ettari di terreni dell’ex deposito militare, che sta infiammando la campagna elettorale, Cicconi ha dichiarato: <Quella è una cassaforte per il Comune: dall’attenta ed equilibrata gestione di quest’area devono arrivare i fondi necessari a realizzare i punti qualificanti del nostro programma elettorale>.

L’ufficio stampa

Interrogazione Delibera spostamento dipendenti nell’Ente.

19 apr 2014
a cura di Anna Rita

forza italiaINTERROGAZIONE

al Sig. SINDACO
Al presidente Consiglio Comunale
E p.c al Segretario Generale
Città di Arpino – sede

Oggetto: interrogazione con risposta orale ai sensi del T.U. 267/00 in merito alla Delibera G.C. n°50 del 14.04.2014 (riorganizzazione dell’ENTE).

Il sottoscritto Ing. Gianluca Quadrini, consigliere comunale capogruppo di Forza Italia ai sensi e per effetto del T.U. 267/00, interroga le S.S.L.L. in indirizzo in merito alla delibera in oggetto relativa alla riorganizzazione degli uffici e dei servizi e la creazione di un nuovo settore in violazione con quanto disposto in pianta organica,
CONSIDERATO

che il Comune di Arpino è in situazione di pre-dissesto;
che il piano di rientro che prevede una pianta organica con 4 settori ancora non è stato approvato dagli organi competenti;
che a seguito di spostamenti di dipendenti all’interno dell’Ente si è generato molto malcontento dovuto anche a spostamenti forzati di settori oltremodo strategici come la Polizia Locale che è un corpo a se stante e soggetto a particolari disposizioni normative;
che i dipendenti oggetto di tali provvedimenti hanno già presentato e/o manifestato istanza di rimanenza presso lo stesso settore preannunciando di adire le vie legali;
che allo scrivente appare che si sia usata una sorta di criterio punitivo nell’individuazione prima delle figure e poi delle persone;
CHIEDE
alle SS.LL. in indirizzo le motivazioni che si sono rese necessarie alla creazione di un nuovo settore con relativo esborso di denaro per l’Ente, ora che lo stesso non può permetterselo alla luce dei tagli dei trasferimenti e della situazione economica dello stesso;
inoltre i criteri che hanno generato gli spostamenti di settore dei dipendenti soprattutto in un settore che segue normative e disposizioni particolari, vedasi la Polizia Locale;
inoltre, visto che questi spostamenti sembrerebbe non siano stati ne concordati né previsti con le organizzazioni di categoria, tutti questi eventuali ricorsi generati da inadempienze a riguardo, se possono essere fermati riconsiderando l’atto deliberato rimodificandolo ed adattandolo alle esigenze sia dell’ente che degli stessi dipendenti che ivi operano e lavorano.
In attesa di risposta si formulano distinti saluti.
Distinti saluti

lì 19.04.2014

f.to ing. Gianluca Quadrini.

L’AMMINISTRAZIONE REA CONTINUA A MESTARE NEL TORBITO ED A FARE FUMO E CHIACCHIERE NEI CONFRONTI DEGLI EX DIPENDENTI COMUNALI già lsu e DEGLI EX DIPENDENTI UNIONE COMUNI.

19 apr 2014
a cura di Cnap

forza italiaHo letto attentamente l’ultimo comunicato stampa del Presidente del Consiglio Comunale a seguito dell’incontro in Regione non sugli ex LSU ma sugli ex DIPENDENTI COMUNALI già lsu, sono costernato oltre che indignato, come ho già detto più volte all’ultimo Consiglio Comunale del 15 aprile 2014.

Forse l’Amministrazione Rea non ha capito che occorrono fatti concreti e non le solite chiacchiere cit. dal comunicato stampa del Pres. Ing. CHIETINI:

“A seguito di quando discusso nell’ultimo consiglio comunale, il Sindaco ha chiesto se sussistesse la possibilità di ricorrere a eventuali deroghe normative per la stabilizzazione dei lavoratori, ma la cosa è stata esclusa in
maniera categorica.
Nel corso della riunione si è anche discusso della questione dei lavoratori ex dipendenti dell’Unione dei Comuni “Civitas Europae”, il cui fascicolo è all’attenzione dei funzionari della Regione Lazio e sarà oggetto di un prossimo
incontro.”

Ancora parliamo di altri incontri dopo che i lavoratori hanno circa 20 mensilità arretrate compresa l’indennità di mobilità da percepire? Inoltre come fate voi amministratori a parlare di deroghe o altro se alla mia proposta fatta in consiglio che avrebbe dimostrato veramente la volontà di riassumerli, ove ce ne fosse la possibilità normativa da ridiscutere con il GOVERNO insieme alla Regione Lazio avete votato contro? Ormai non vi crede più nessuno, lo sapevamo che la Regione avrebbe risposto di no alle deroghe, non può la Regione derogare a leggi nazionali, ecco il perché del mio ordine del giorno da votare all’unanimità come già fatto dal Comune di Sora per poi, insieme a lui, spingere al Ministero. Questo avrebbe significato avere a cuore il futuro dei
lavoratori come dipendenti Comunali e delle loro famiglie che stanno trascorrendo una Pasqua senza stipendio, senza soldi e senza prospettive. Basta riempirsi la bocca di parole ormai da 11 mesi, bisognava dare un segnale votando il mio o.d.g. all’Unanimità e non bocciandolo per poi continuare a fare chiacchiere sia per gli Ex Dipendenti Comunali già LSU e gli ex Dipendenti
dell’Unione dei Comuni.
BASTA PAROLE! Quando potevate fare i fatti in Consiglio Comunale, non li avete fatti anche perché a voi di questi lavoratori non interessa nulla, visto che siete stati gli unici a licenziarli. Sono sicuro che se veramente esistesse la possibilità di percorrere una strada, insieme a tutti gli altri comuni, di una deroga Nazionale, a voi non interesserebbe perché non li volete come
dipendenti del Comune. Vero?

Ing. Gianluca Quadrini
Capogruppo Forza Italia Consiglio Comunale Di Cassino

La proposta bocciata dalla maggioranza:

odg

IL GRILLO SCRIVENTE.

19 apr 2014
a cura di Cnap

grilloCaro Grillo,

la comunicazione non è tutto, né oggi né mai. Oggi assistiamo ad un altro fenomeno, che lei sicuramente conosce bene, quello di essere connessi. E con questa sua ultima prova di comunicazione lei dimostra che non si connette. Sarebbe troppo facile il dire di aver dato prova che: non connette più.

Lei spesso è stato accusato di banale antisemitismo; io lo chiamerei, invece, antiebraismo, a volte, e anti-israelianismo, altre volte, per essere più precisi. Lei, infatti, non è antisemita. Lei è ben altro.

Ma torniamo alla sua operazione letteraria che difende a “lingua tratta” anche a chi l’accusa di profanazione. Ma che lei sia un profano, ops! mi scusi, un profanatore, di questo non si ha alcun dubbio. Lei da profano, profana morti e cimiteri. Quella sua scritta sul cancello di Auschwitz non sono certo i baffi alla Gioconda. C’è poco da ridere di quel suo fotomontaggio. E mi evito anche la facile battuta che, come comico, quel suo gesto non fa ridere. Perché da tempo lei ha smesso i panni dell’attore, per indossare quelli del politico. Lei ormai è un politico e come tale, senza troppi scrupoli. Come spesso lo sono i cattivi politici. Lei è tale e quale a coloro che continuamente attacca dal suo blog o dai suoi improvvisati comizi. Perché, come spesso fanno i cattivi politici, usa di tutto pur di raggiungere il suo fine che è esclusivamente il rimanere in politica. Solo che nel suo caso lei non fa della politica ma della mera comunicazione. O meglio ancora, politica della comunicazione; che non è la comunicazione delle sue politiche. Che sarebbe ben altro. Il suo progetto politico è solo comunicare, non importa cosa e a chi. E lei, quindi, ha pensato da astuto comunicatore di prendere non uno, ma due, tre o più piccioni, con una fava.

Riprendendo un’icona sacra della Shoah, della Storia, dell’Ebraismo, dell’Italia, lei dietro a questa icona sì e riparato, per far vedere che non è antisemita. Poiché lei, non solo apprende, anzi, estende i valori dell’ebraismo sofferente ai valori del povero uomo che tira a campare e che non arriva a fine mese. Ma lei, forse, non ricorda -perché credo che la memoria non sia proprio il suo forte- che a fine mese ad Auschwitz ci sono arrivati in pochi. E lei ha dimenticato nel suo “pasticcio”, non lo chiamo “pastiche” che è un genere letterario di tutto rispetto, ha dimenticato che Levi scrive principalmente: un uomo […] che muore per un sì o per un no.

Ma questa frase lei non può citarla. Perché smonterebbe il suo messaggio di comunicazione e lei questo non può né consentirlo né permetterselo. Perché se lei fosse un politico, di quei politici veri che fanno piani economici, sociali, umanitari, per risollevare un paese e non le audience, e non un politico della comunicazione ai fini della comunicazione, saprebbe della politica e della storia, e di come le storie non sono tutte omologabili. E allora, in quel caso, lei avrebbe trovato anche un verso nella sua prosa per citare quel “muore per un sì o no” lasciato da Primo Levi al caso e alla volontà dell’aguzzino di turno.

Accade, quindi, che lei stesso, leggendo il testo di Primo Levi per rivisitarlo abbia detto: questo sì e questo no. E così, già non si è posto più dalla parte di chi dentro ad Auschwitz ci è entrato per lasciare ai posteri solo “memoria”. Lei dal testo di Levi ha preso solo quel che le conveniva. Lei che, dà mostra di preoccuparsi così tanto del futuro e delle prossime generazioni, ha loro taciuto una frase assai significativa. Non le serve quindi travestirsi da deportato per portare avanti i suoi tentativi politico letterari. E mi sembra che di questi tempi siano in molti ad indossare a sproposito la casacca dei deportati. Anche i figli del suo rivale Berlusconi hanno rispolverato quell’ “abituccio” per mostrare al mondo la loro dura condizione. Anche loro hanno riscoperto l’ebraismo dei forni e della Shoah per far sapere quanto sono perseguitati. Insomma, mi sembra proprio che tutti quelli che odiano la politica e scendono in campo lasciando le loro professioni abbiano facile gioco a nascondersi dietro “lo sporco lavoro che sono costretti a fare ad Auschwitz”. E lei pure ha pensato bene di camuffarsi da deportato –noti bene che scrivo deportato e non ebreo perché nei lager nazisti sono morti in tanti e non solo ebrei-  e quindi la sua profanazione non riguarda solo la memoria ebraica ma quella europea, quella dell’ONU (ma lei sembra non appartenere mai a questo mondo che critica in continuazione. Ma guardi bene che questa è anche la sua Italia! Quella da cui le è stato foraggiato e dalla quale, oggi, è sostenuto! Ma forse, lei questo non lo percepisce perché vive in qualche stringa html di Internet che la sostiene. E forse, ambisce al ruolo di presidente del consiglio di Second Life). Lei usa la Memoria della Shoah per pararsi, oggi, dall’accusa di antisemitismo di quando attacca i banchieri ebrei responsabili della crisi mondiale. Come vede non parlo dei suoi attacchi verso Israele, non perché li condivida o li rifiuti, ma perché di quello si può parlare e avere delle opinioni. Quella è politica e come tale interessa tutti coloro che si sentono politici.  Ciò, invece, su cui e più arduo avere delle opinioni è la Shoah, che è un fatto talmente storico che avere delle opinioni in merito sarebbe come parlare di una strategia per una partita di calcio. E ad Auschwitz c’era poco da giocare dovendo lavorare per morire. Lei sente che il messaggio di Primo Levi non ha detto tutto. E che, pertanto, va riattualizzato, portato ai nostri giorni!  Banalizzato e portato davanti a quei deficienti e ignavi che siamo! In una forma, nella quale, possiamo meglio comprendere ciò che Levi voleva dire sia per la Shoah sia per tutto ciò che ne è simile. Perché, secondo lei quello che stiamo vivendo, oggi, è un attuale e prossimo totalitarismo omicida.

Ebbene, lei potrebbe anche avere ragione, ma perché dirlo con le parole della Shoah? Forse che lei, un così grande ed esperto comunicatore, ha bisogno delle parole di un ebreo sopravvissuto e deportato? Lei, il grande comunicatore, si trova a corto di parole e non trova di meglio che scoperchiare la tomba di Primo Levi e gettare qua e là i brandelli di ciò che è stato?  Perché Levi ammonisce: ricordate che questo è stato. Ma la Shoah è stata, e non la sua irrisolta riscrittura; è stata, caro Grillo scrivente. Mi viene da chiederle se ha intenzione di depositare alla SIAE la sua opera come liberamente ispirata o se ne farà la creazione di un’opera tutta sua. Chi potrebbe mai vietarle di usarla o impedirle di esercitarne i diritti? Certamente nessuno. Perché la grandezza di Levi, e della storia che racconta, fa parte dell’umanità e della sofferenza dell’umanità. Il suo “pasticcione”, sebbene lei abbia voluto fare un ritratto della condizione italiana, non va al di là del suo fine, delle sue politichine di comunicazione.  Fra l’altro il nazismo aveva un senso delle proporzioni e sproporzioni molto più efficace della sua scritta incastonata nel cancello. La scritta completa con la parola Arbeit ha una sua composizione ed equilibrio che nasconde bene l’orripilante contenuto che si nasconde oltre quei cancelli. La sua scritta, invece, si vede subito che è posticcia, che è taroccata. Una bufala, si potrebbe anche dire. Come le patacche che si vendono. Che sono sì, sullo stile della grande firma che vogliono imitare, ma che altresì mostrano subito la buggeratura che c’è sotto. E non regge la sua prosa, che si sente subito essere un falso. E neppure un falso d’autore. Perché, almeno, il falso d’autore l’originale lo rispetta. Il suo, invece, è più un autore falso che un falso d’autore.  La sua prosa infastidisce non perché non ha rispetto della Shoah (che se già ne avesse un pochino non farebbe di queste baggianate), infastidisce perché sembra il mediocre tentativo di un mediocre scrittore di farsi grande, perché riscrive un grande. E un po’ come se lei pensasse di rifare un taglio di Fontana perché affetta la caciotta a pranzo! Suvvia, signor Grillo, sia più serio! Altrimenti a voler fare sempre la coscienza degli italiani si ritroverà -per rimanere sempre in ambito di scrittura italiana- con un partito di Pinocchi. E i Pinocchi ai Grilli parlanti non fanno certo fare una bella fine!   Anche i Pinocchi hanno dei fini politici, quello di smettere di essere dei burattini per diventare finalmente degli esseri umani, liberi e coscienti. E la smetta, anche perché nel suo creare proseliti ed epigoni c’è già chi scrive che non solo la P2 rende liberi ma anche l’“euro rende liberi”! Suvvia, Signor Grillo riscrivente, già ci dispiace di dove sopportare tutte queste riscritture e “cancellate” varie che non vorremo proprio assistere a la: comunicazione rende liberi!

Vittorio Pavoncello

regista

ECAD
Ebraismo Culture Arti Drammatiche
Via del Portico d’Ottavia 13 – 00186 Roma
tel +39 366.4545656 333 3336113
ecad@live.it
P.I. 10116311001

Frosinone: Cimitero: con il taglio dell’erba un aspetto più decoroso.

19 apr 2014
a cura di Cnap

DSC00826Grande è l’attenzione dell’amministrazione comunale per il decoro della città, l’ultimo esempio in ordine di tempo è il taglio dell’erba del civico cimitero. Proprio in questi giorni, infatti, in occasione della santa Pasqua il cimitero di Colle Cottorino presenta un’immagine di certo più decorosa grazie al costante lavoro di taglio dell’erba che viene portato avanti con grande impegno e diligenza dalla cooperativa incaricata. A darne notizia è l’assessore all’ambiente, nonché vicesindaco Nicoletta Anastasio che esprime tutta la sua soddisfazione. “Garantire ai nostri concittadini una città bella e decorosa sotto l’aspetto ambientale – dichiara il vicesindaco – è uno degli impegni primari dell’amministrazione Ottaviani, e l’attenzione per un luogo sacro come il cimitero deve necessariamente sempre essere massima. Con i lavori di questi giorni finalmente – conclude il vicesindaco – il luogo dove riposano i nostri cari ha un aspetto più bello e piacevole”.

DSC00828

 

Ricavi omessi e non dichiarati per pizzerie e ristoranti di Napoli e provincia.

19 apr 2014
a cura di Cnap

agenzia entrateSei evasori totali operanti nel campo della ristorazione scoperti sul territorio di Napoli e provincia e circa 900mila euro di ricavi recuperati a tassazione. Questi i principali risultati di alcuni controlli svolti all’inizio di quest’anno dalla seconda Direzione Provinciale delle Entrate di Napoli.

Forniture ai raggi x per il recupero dell’evasione Le indagini sono partite dalla selezione dei principali fornitori di prodotti alimentari del territorio partenopeo e dei soggetti acquirenti, concentrandosi sulle quantità di merce acquistata. L’attenzione è stata focalizzata sui soggetti che, pur titolari di partita Iva, non hanno presentato la dichiarazione dei redditi sebbene risultino in piena attività sulla base dei dati rilevati presso i loro fornitori.

I funzionari dell’Agenzia si sono recati presso gli esercizi commerciali, prevalentemente pizzerie e, mediante una puntuale analisi dei quantitativi di materia prima impiegata, hanno ricostruito, in contraddittorio con i titolari degli esercizi, i ricavi non dichiarati, per qualche caso superiori a 250mila euro.

INTERVISTA – “Fare un film è un lavoro artigianale, l’ispirazione non viene guardando il tramonto”.

19 apr 2014
a cura di Anna Rita

resizeCosì Sydney Sibilia, giovane regista salernitano, arrivato al grande pubblico cinematografico con il suo film ‘Smetto quando voglio’. In questa intervista si racconta parlando dei suoi esordi con i corti fino all’idea di una pellicola sui giovani precari.

Il grande pubblico cinematografico lo ha conosciuto con il suo primo lungometraggio dal titolo ‘Smetto quando voglio’, uscito nelle sale lo scorso febbraio, che racconta con leggerezza la storia di un ricercatore che viene licenziato e, per sopravvivere, mette insieme una sgangherata banda criminale reclutando i suoi ex migliori colleghi che, nonostante le competenze, vivono facendo lavori non qualificati. Ma lui, Sydney Sibilia 32 anni, regista esordiente, ha iniziato a scrivere e dirigere cortometraggi da quando di anni ne aveva 19, subito dopo la maturità scientifica. Nel 2005 con il suo ‘Iris Blu’ vince una serie di concorsi dedicati al corto, mentre nel 2007 si trasferisce da Salerno, sua città natale, a Roma e realizza altri due corti di successo, ‘Noemi’ e ‘Oggi gira così’. Di fatto oggi, Sibilia è diventato uno dei giovani registi più ricercati da stampa e media e in questa intervista racconta i suoi esordi e come è nata l’idea di un film sui giovani precari italiani:

Come esordio sul grande schermo è andata bene:
“È andata benissimo, non ce l’aspettavamo. Il primo pericolo per un’opera prima è l’invisibilità e noi lo abbiamo scongiurato quasi subito. Questa è la cosa più importante. Essere entrati nel ‘mainstream’ a gamba tesa dà soddisfazione”.

Quando ha capito che voleva fare il regista?
“Lo sapevo fin da piccolo. A sedici anni ho comprato la prima telecamera e facevo film terribili con i compagni di classe, poi ho cominciato a girare cortometraggi e intorno ai vent’anni ho capito che avrei voluto fare il regista per lavoro e che tutto il resto sarebbe stato un piano B. Poi vedremo, le carriere si costruiscono sul lungo periodo”.


[Sibilia insieme a Paolo Calabresi (sinistra) ed Edoardo Leo (centro) sul set del film 'Smetto quando voglio']

Come ha incontrato il produttore Domenico Procacci?
“Durante un festival dove avevo presentato un cortometraggio ho incontrato Matteo Rovere (giovane regista e produttore romano, ndr), anche lui in concorso, e abbiamo iniziato a collaborare. Dopo un po’ Matteo ha deciso di produrre un mio cortometraggio, ‘Oggi gira così’. Lo abbiamo portato a Procacci, gli abbiamo raccontato l’idea di ‘Smetto quando voglio’, a lui è piaciuta e alla fine l’abbiamo realizzato”.

Come le è venuto in mente di girare un film sul mondo della ricerca?
“Trovare l’idea per un film è la cosa più bella. Qualche anno fa ho aperto il giornale e sono rimasto colpito da un articolo, ‘Quei netturbini con la laurea’, e ho immaginato un vecchietto stupirsi nel notare all’alba i netturbini parlare di filosofia. L’idea mi ha fatto ridere. Che le persone molto intelligenti siano trattate malissimo è un paradosso e i paradossi sono sempre divertenti. Lo slogan del film ‘Meglio ricercati che ricercatori’ l’abbiamo preso da una manifestazione”.

Sebbene con il sorriso, affronta un problema importante, quello del precariato:
“Sì, l’ ‘eccellenza’ del precariato. Racconto una generazione che viene trattata male. Nel film si vedono i ragazzini e i professori più anziani che se la passano benissimo, quelli che stanno in mezzo invece faticano ad andare avanti. È cambiato il momento storico e c’è quasi una crisi d’identità. Ho scoperto che il pubblico si è diviso in due: chi si diverte e chi invece vede il film come uno spaccato neorealista, e si intristisce. Ma io considero il mio film di intrattenimento, il mio intento era far ridere e svagare il pubblico per un’ora e mezza”.

Segue qualche trasmissione di divulgazione scientifica?
“Non ho la televisione perché si è rotta l’antenna e non l’aggiusto per pigrizia, però mi ricordo tanti anni fa Consorzio Nettuno: di notte, cambiando canale, mi imbattevo in queste lezioni universitarie e rimanevo ipnotizzato. C’era uno sfondo blu e un professore che ad esempio spiegava la fisica quantistica. E io guardavo, senza capirci niente”.

Se dovesse fare lei il ricercatore, a quale ambito si dedicherebbe?
“Visto il lavoro che faccio, sceglierei una facoltà umanistica, credo mi dedicherei alla filosofia. Farei il pensatore, che poi è anche un modo per non fare nulla: mi metto lì e penso. Però la scienza mi piace tantissimo. Ho fatto il liceo scientifico ed ero bravo in matematica e fisica”.

Che rapporto ha con la tecnologia?
“Nel mio mestiere è indispensabile. Per girare l’inquadratura della sede del Cnr, a esempio, ho usato inizialmente un dolly (un braccio meccanico per fare inquadrature dall’alto, ndr) e poi ho unito le immagini in digitale con quelle girate con un drone. Così ho potuto ‘volare’ in giro per Roma. Volevo fare come nella serie tv ‘CSI’ e mi veniva da ridere, perché noi non abbiamo i grattacieli, si vedono le case del quartiere San Lorenzo: ho fatto un ‘CSI de’ noantri’”.

Sta già pensando a un nuovo film?
“Ancora non lo so. Non cerco l’ispirazione guardando il tramonto, credo che la preparazione di un film sia un lavoro artigianale e sto lavorando con gli sceneggiatori per trovare l’idea giusta. Sicuramente sarà un’altra commedia”.

(*) Intervista da Almanacco del Cnr, n.7 del 16 aprile 2014

Emanuele Guerrini

www.nannimagazine.it

Avviso di condizioni meteorologiche avverse.

19 apr 2014
a cura di Cnap

allerta meteoIl Centro Funzionale Regionale rende noto che dal mattino del 19.04.2014, e per le successive 12-18 ore, si prevedono sul Lazio: precipitazioni a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. (Allerta meteo-idro DPC).

Sulla base dei fenomeni previsti, il CFR ha valutato una Criticità codice giallo per rischio idrogeologico localizzato su tutte le Zone di Allerta della Regione, ed è stato diramato un Allertamento del sistema di protezione civile regionale (Bollettini, Avvisi, Allertamenti, Zone di Allerta di appartenenza dei vari Comuni della Regione Lazio).

I possibili effetti al suolo associati ai diversi livelli di criticità sono consultabili nella Tabella degli Scenari di criticità idrogeologica ed idraulica.

Per informazioni è attivo il Numero Verde del CFR: 800.276570.

Sabato 19 Aprile ore 18,30 inaugurazione del comitato elettorale di Sora dell’on. Francesco De Angelis.

19 apr 2014
a cura di Chiara Carla

taglio_del_nastro-300x185Sabato 19 Aprile alle ore 18,30 a Sora, in via Vittorio Emanuele III al civico 26 (traversa di Piazza Santa Restituta) ci sarà l’inaugurazione del comitato elettorale di Sora e della Valle del Liri dell’on. Francesco De Angelis. Oltre al deputato europeo Francesco De Angelis, interverranno il consigliere regionale Mauro Buschini, dirigenti ed amministratori del PD della città e dei comuni limitrofi. E’ l’occasione per discutere sui provvedimenti attuati dal Parlamento Europeo che hanno avuto o che avranno un notevole impatto sull’Italia e sul nostro territorio quali la direttiva sui ritardi di pagamento alle imprese, i fondi strutturali, le politiche di coesione, i programmi per lo sviluppo e per la crescita, la tutela dei marchi d’origine, l’abolizione del roaming internazionale. Ma, con la campagna elettorale alle porte, si tratta anche di una iniziativa volta ad inaugurare una struttura operativa che sarà da snodo per Sora e per i comuni del sorano: sarà possibile reperire informazioni, materiale di propaganda, manifesti, volantini, opuscoli. Spiega De Angelis: “Sappiamo che ci attende una campagna elettorale in cui ci sarà chi cercherà di far apparire l’Europa come la causa di tutti i mali. Per questo occorre essere presenti nei territori per spiegare come stanno realmente le cose. Dalla crisi si esce con più Europa, ma un’altra Europa: non più rigore e vincoli di bilancio, ma crescita, lavoro e sviluppo. Inoltre, anche in prospettiva dei nuovi bandi europei, Sora ed il sorano hanno le caratteristiche giuste per rispondere agli obiettivi strategici del programma 2020: infatti si prevedono interventi di sostegno alle aree industriali, all’agenda digitale, alla piccola e media impresa, al tessile, all’artigianato, al turismo ed all’agricoltura, tutti settori in cui il comprensorio sorano ha molto da dire e può presentare progetti per sfruttare queste preziose risorse comunitarie”.

Eventi: dal 21 aprile un grande evento per il bimillenario dalla morte dell’imperatore Augusto.

19 apr 2014
a cura di Cnap

augustoSaranno i resti visibili nel Foro di Augusto al centro delle celebrazioni per il bimillenario della morte del fondatore dell’impero (19 agosto del 14 d.C.): da lunedì 21 aprile, 2767° Natale di Roma, riflettori accesi sull’area archeologica per dar vita a Foro di Augusto. 2000 anni dopo, una grande ricostruzione storica con supporti multimediali ideata e condotta da Piero Angela e Paco Lanciano con Gaetano Capasso, promossa da Roma Capitale e prodotta da Zètema Progetto Cultura. Il progetto, già presentato in Campidoglio, è stato presentato alla stampa estera dal sindaco Marino, dall’assessore alla Cultura Flavia Barca e dal co-autore Piero Angela.

Dal 21 aprile al 21 ottobre di quest’anno, tutte le sere, si ripeterà lo spettacolo dal vero della storia di Augusto al Foro di Augusto. Con i due più tipici ingredienti della “formula Superquark” in tema di archeologia: far parlare il più possibile le pietre, chiamare in causa la tecnologia per raccontare la storia antica con ricostruzioni virtuali – sempre rigorosissime sotto il profilo scientifico –. Nei quaranta minuti previsti (tanto durerà lo spettacolo, ripetuto ogni sera tre volte e ogni volta per 200 spettatori) la voce di Piero Angela illustrerà ogni dettaglio del sito, sorto accanto all’attuale via Alessandrina di recente restauro e all’epoca dominato dalla statua di Augusto alta dodici metri: saranno scandagliate colonne, resti murari, frammenti.

Partendo da ciò che è sotto gli occhi, la narrazione si allargherà alla figura del pater patriae, ai costumi e all’ordine politico e civile del suo tempo, ai caratteri della romanità classica di cui l’epoca augustea, aetas aurea per eccellenza, fu per più aspetti l’apice. E alla ricostruzione della grande metropoli dell’antichità, la New York a cavallo dell’era volgare, unica città ad aver toccato il milione di abitanti prima di Londra nell’800. Il tutto con l’ausilio di filmati e rendering virtuali che mostreranno come si presentava il Foro ai tempi di Augusto.

Il racconto di Piero Angela potrà venir seguito dai turisti stranieri grazie a unaudio-guida in cinque lingue oltre l’italiano (inglese, francese, spagnolo, russo e giapponese). Musica ed effetti speciali saranno diffusi da sistemi audio con cuffie. Gli spettatori siederanno su tribune disposte in due file parallele sul marciapiedi di via Alessandrina, ogni fila composta da sette moduli alternati alle scale. Le tribune, che ospiteranno anche gli impianti tecnici (luci, proiettori, computer), saranno alte 2,60 metri più un metro di parapetto. La soluzione è stata studiata con la Sovrintendenza capitolina per contenere al massimo l’impatto visivo su via dei Fori Imperiali e sullo stesso Foro di Augusto.

Foro di Augusto. 2000 anni dopo, evento per il bimillenario ma replicabile negli anni a venire, è un progetto voluto da Roma Capitale (Gabinetto del Sindaco e Assessorato alla Cultura – Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali) nell’ambito di un più ampio programma di valorizzazione dei Fori Imperiali, realizzato con l’apporto delle banche tesoriere del Campidoglio (BNL Gruppo BNP Paribas, UniCredit, Monte dei Paschi di Siena). Questo progetto, in particolare, è a costo zero: si sosterrà con gli introiti della biglietteria.

Il sindaco Marino, sottolineando la novità e l’inusualità dell’evento, si è detto “curioso di vedere com’era la vita nella Roma di allora, città unica nella sua epoca”. Importante, per Marino, l’aver presentato il progetto nella sede della stampa estera: “Evidente come sia essenziale che venga raccontato nei diversi paesi, in modo che si sappia nel mondo di questo appuntamento e della possibilità di vivere i Fori come mai è accaduto finora, grazie a uno spettacolo straordinario”.

L’assessore alla Cultura Flavia Barca, dal suo canto, ha sottolineato che il progetto mira a “far comprendere la portata storica e politica della figura di Augusto, consentendo a tutti di ‘camminare sulla sua città’ “. Entrando nel dettaglio progettuale, Piero Angela ha detto che il suo obiettivo è “far capire cosa c’è dietro il sito archeologico”. La domanda che di norma si pone il visitatore, la più difficile da soddisfare con una risposta. Al Foro di Augusto si cercherà di “restaurare il sito con la luce, andando a completare le parti mancanti nel pieno rispetto dell’esistente”. L’intento, per Angela, è alto: “valorizzare i Fori a lungo trascurati e la loro storia”.

“Foro di Augusto. 2000 anni dopo”

Fori Imperiali – Foro di Augusto. Via Alessandrina, tratto prospiciente il Foro di Augusto
Inaugurazione il 21 aprile 2014 ore 21
Spettacoli dal 22 aprile al 21 ottobre, tutte le sere h. 21 – 22 – 23

Biglietti: 15 euro intero, 10 ridotto, gratis per le categorie previste dalla tariffazione vigente. Acquistabili tramite 060608 e dal 21 aprile in loco.

Per informazioni: 060608 (tutti i giorni ore 9 – 21), www.060608.itwww.museiincomuneroma.it

Redazione

www.tafter.it

Editoria: il 2013 anno nero per l’editoria cartacea, ma crescono gli utenti on line.

19 apr 2014
a cura di Chiara Carla

fiegeditoriIl 2013 è stato un anno nero per l’editoria, con la carta stampata che registra un emorragia di lettori e di pubblicità e di conseguenza anche dei ricavi. Il solo dato positivo viene dal web: crescono infatti gli utenti che si informano online e i ricavi raddopiano. E’ quanto emerge dallo studio Fieg sulla Stampa in Italia nel 2011-2013.

Il calo dei ricavi delle imprese editrici dei quotidiani nel2013, stimato intorno all’11,1%, è dovuto soprattutto alla caduta del fatturato pubblicitario pari al 19,4%. Il ridimensionamento del fatturato editoriale che era stato abbastanza contenuto nel 2011 (-2,1%), ha avuto un’accelerazione nel 2012, accusando una flessione più ampia (-9,9%), imputabile in larga parte al calo dei ricavi pubblicitari (-17,5%), sottolinea la Federazione degli editori. Con l’ulteriore flessione del fatturato pubblicitario dei quotidiani che lo scorso anno è sceso appunto del 19,4% ”è da ritenere che i ricavi editoriali abbiano subito una nuova caduta stimabile intorno all’11,1%, soltanto in parte attenuata dalla maggiore tenuta dei ricavi da vendita delle copie (-6,5%), grazie agli incrementi di prezzo intervenuti nell’anno”, si legge nello studio.

I dati sull’evoluzione dell’editoria giornalistica nel triennio 2011-2013 fotografano ”con evidenza e meglio di ogni commento il momento di crisi che attraversa il settore”, si legge nell’introduzione al rapporto. È vero che la crisi s’iscrive in un quadro di difficoltà globale, ma la sua entità è tale da gettare ”ombre preoccupanti sul futuro di un settore la cui importanza non si esaurisce in una dimensione meramente economica, ma evoca valori di rilievo costituzionale”. E anche i segnali di ripresa che si sono manifestati tra lo scorso dicembre e l’inizio dell’anno avranno ”un impatto assai limitato sull’editoria giornalistica” visto che a trainare è soprattutto ”la componente estera della domanda globale” mentre i consumi di carta stampata sono legati alla domanda interna.

Non si arresta la crisi della pubblicità sulla carta stampata che nel 2013 ha visto un calo del fatturato complessivo, riguardante quotidiani e periodici, del 21,2%, con un arretramento più ampio per i periodici (-24,4%) rispetto ai quotidiani (-19,4%). L’evoluzione particolarmente negativa della pubblicità a mezzo stampa ha avuto come corollario il ridimensionamento del peso relativo dei ricavi pubblicitari sul fatturato editoriale dei quotidiani. Nel 2010 l’incidenza era del 47%; nel 2012 si è ridotta al 44,3%. Nel 2013, le stime formulate in base ai dati forniti da 46 testate quotidiane consentono di prefigurare un’ulteriore contrazione del peso relativo della pubblicità sul fatturato che dovrebbe attestarsi intorno al 44,1%.

Tra il 2011 e il 2013, ad un fatturato editoriale derivante da pubblicità e vendite delle copie complessivamente in calo del 19,9%, ha corrisposto un incremento dei ricavi generati da servizi ed editoria online del 30,2%. Questi ultimi ricavi, che nel 2011 rappresentavano il 3,9% del fatturato complessivo, nel 2013 sono saliti al 6,4%.

LETTORI IN CALO SU CARTA MA CRESCONO SUL WEB – Lettori in calo sulla carta stampata a 20,6 milioni nel 2013 ma in crescita sul web, che riesce con 1 milione di utenti in più ad arrestare l’emorragia che interessa i quotidiani. Per quanto riguarda i quotidiani, i dati indicano una crescita robusta dei lettori fino all’ultimo ciclo di rilevazione del 2011: i lettori, circa 19,5 milioni nel 2001, sono saliti a oltre 24,9 milioni a fine 2011. Successivamente è iniziato un declino senza interruzioni che ha visto i lettori ridimensionarsi a 20,6 milioni a fine 2013. Tuttavia, se i lettori di quotidiani su carta sono calati (tra il 2011 e il 2013 la flessione cumulata è stata del 13,4%), i lettori dei siti web delle stesse testate quotidiane hanno compiuto un balzo notevole salendo da 2,7 a 3,7 milioni, vale a dire un milione in più di lettori sul web, con un incremento cumulato del 36,2%.

Lo studio della Fieg evidenzia un calo della componente cartacea anche sul fronte della diffusione. Per i quotidiani, soprattutto a partire dal 2007, è iniziato un declino che si è andato ampliando, raggiungendo punte molto elevate nel 2011 (-6,8%) e nel 2012 (-8,1%). Il calo sembra essersi attenuato nel 2013, mantenendo, comunque, dimensioni considerevoli (-5,2%). Nell’arco degli ultimi sette anni, le vendite medie giornaliere sono diminuite di oltre 1,6 milioni di copie. L’evoluzione negativa della stampa è globale visto che tra il 2008 e il 2012,la diffusione mondiale dei quotidiani è calata del 2,2%. Sulle dimensioni storicamente depresse del mercato italiano incidono squilibri territoriali che si perpetuano nel tempo. Nel 2012, a fronte di una media di copie vendute che sull’intero territorio nazionale è stata di 66 copie ogni 1000 abitanti, nelle regioni meridionali la stessa media è stata di 42 copie.

TRA 2009 E 2013 -1.662 GIORNALISTI – In questa situazione di crisi della carta stampata, cala anche l’occupazione: il mix tra recessione e difficoltà strutturali del settore ha condotto nel 2013 a un ridimensionamento della forza lavoro giornalistica del 6,1%, pari, in valori assoluti, a 602 unità lavorative in meno nei confronti del precedente anno. Il calo più pronunciato è stato sofferto dai giornalisti occupati nei periodici (-7,7%), seguiti da quelli occupati nei quotidiani (-5,6%) e nelle agenzie di stampa (-3,9%).

Tra il 2009 e il 2013, il numero dei giornalisti fuoriuscito dal settore dell’editoria giornalistica è stato di 1.662 unità, di cui 887 nell’area dei quotidiani e 638 in quella dei periodici, secondo i dati dello studio Fieg sulla Stampa in Italia nel 2011-2013 che rileva come ”l’aspetto preoccupante è che questo esodo ha colpito con particolare forza quanti dovrebbero garantire il ricambio generazionale all’interno delle imprese”. Nei quotidiani, il numero dei praticanti che erano 173 nel 2009 si è più che dimezzato nel 2013, riducendosi a 75. Nei periodici, il fenomeno è stato più limitato: i praticanti sono diventati 113 dai 149 del 2009.

ANSELMI: “SERVE POLITICA INDUSTRIALE” – Per uscire dalla crisi e rilanciare lo sviluppo, il settore dell’Editoria ha bisogno di una “politica industriale” sottolinea il presidente della Fieg, la Federazione degli editoriGiulio Anselmi. Anselmi spiega che gli editori italiani esprimono “soddisfazione per gli interventi degli ultimi governi volti a rendere trasparente il sostegno pubblico all’editoria cooperativa e politica”.

Nel rifiutare “interventi a pioggia e distribuzioni indiscriminata di risorse” chiedono che sia concretizzata l’intesa che con il precedente governo ha portato all’inserimento nella legge di stabilità 2014 del Fondo per gli interventi di sostegno all’editoria che prevede interventi nel settore per 120 milioni di euro in tre anni “volti a incentivare gli investimenti delle imprese -ricorda Anselmi- nell’innovazione tecnologica e digitale, l’ingresso dei giovani professionisti e il sostegno a ristrutturazioni aziendali e ammortizzatori sociali”. Anselmi si è detto fiducioso che questi provvedimenti “non resteranno sospesi nel vuoto”, visto che hanno bisogno per essere operativi dai decreti attuativi.

Redazione

www.tafter.it

Fonte: Adnkronos

“La Ciociaria nell’arte tra ieri ed oggi”. Mostra Personale di Agnes Preszler.

19 apr 2014
a cura di Anna Rita

locandina_ciociaria_arte_ieri_oggi_mLa Ciociaria nell’arte tra ieri ed oggi. Personale di pittura di Agnes Preszler. Atrio del Palazzo della Provincia di Frosinone, 2-16 maggio.

Terzo appuntamento annuale (dopo quello sui ricercatori delle Mure Ciclopiche e l’altro dedicato ai personaggi famosi della Ciociaria) presso il Palazzo della Provincia con la pittrice verolana che presenta la sua produzione recente. Una parte consiste in copie eseguite dei maestri dell’800, raffiguranti modelli e modelle ciociari, in costume o meno (ci sono anche dei nudi), ma di approvata origine da questa terra. Infatti, sono stati moltissimi i ciociari che, posando per i pittori dell’epoca, hanno prestato il loro volto o corpo per opere, certe volte propri capolavori, che ora fanno parte di un’eredità culturale internazionale. Basti pensare alla Nanna Risi raffigurata in vari quadri di Leighton (il più conosciuto magari è Pavonia), andromeda600all’Andromeda di Poynter, (l’originale ora in esposizione al Chiostro del Bramante di Roma), alla Salomè di Henri Regnault, famoso quadro del Metropolitan Museum of Art di New York, alla Chiaruccia di Hugues Merle, ai vari Bouguereau. Merita una menzione particolare il bellissimo dipinto scoperto dalla pittrice al Museo di Belle Arti di Budapest, raffigurante un gruppo di ciociari che passano sotto l’Arco di Tito di Roma, opera di un pittore austriaco oggi poco noto. Infatti, oltre ai nomi conosciuti, ci sono opere di pittori ora caduti nel dimenticatoio, ma di indiscutibile bravura artistica che ora è possibile riscoprire in questa appassionata mostra, corredata da testi che raccontano la storia delle modelle, a cura della scrittrice Fausta Dumano e della pittrice stessa.

L’artista da alcuni anni si dedica alla riproduzione di questi quadri, altrimenti difficilmente ragiungibili al pubblico italiano, raccogliendoli in una collezione che si arricchisce continuamente dalla ricchissima fonte che è l’arte del realismo ottocentesco.

Alcuni dipinti, oltre alla semplice rappresentazione del costume ciociaro, offrono uno spaccato di vita quotidiana. In particolare, le bambine che svolgono un’attività ci illustrano una vita che già da piccole le introduceva nel mondo del lavoro.

pastorella400 Così la pastorella, la bambina che vende uccelli, l’artista da strada che col suo violino cerca a resistere al freddo dell’inverno (viene in mente la piccola fiammiferaia di Andersen), o la sartina che cuce un vestito alla bambola con dedizione, un gioco che domani magari sarà la sua occupazione.

L’altra parte della mostra consiste in quadri eseguiti in estemporanee (quindi in una giornata) negli ultimi anni, in varie località della Ciociaria, da Fiuggi a Fondi.

Info: Palazzo della Provincia di Frosinone, piazza Gramsci Frosinone,

tel: 0775/2191

orario continuativo: 7.30-19.30, sabato e domenica chiuso.

Agnes Preszler

www.pagnes.tk, www.ritratti.tk pagnes@email.it

Collezione: Modelle ciociare.

Sabato 19 Aprile ore 17,00 inaugurazione del comitato elettorale di Atina e della Valle di Comino dell’on. Francesco De Angelis.

19 apr 2014
a cura di Anna Rita

inaugurazione_comitato_atina-640x400Sabato 19 Aprile alle ore 17,00 ad Atina, in Corso Munazio Planco (Ponte Melfa) ci sarà l’inaugurazione del comitato elettorale della valle di comino dell’on. Francesco De Angelis. Oltre al deputato europeo Francesco De Angelis, interverranno il consigliere regionale Mauro Buschini, il segretario cittadino Michele De Luca, gli amministratori comunali di Atina e dei comuni limitrofi iscritti al PD ed i cittadini interessati. Un comitato a sostegno dell’on. Francesco De Angelis, candidato nelle liste del PD nel collegio dell’Italia centrale (Lazio, Umbria, Marche e Toscana), proposto dal PD Lazio e dal Partito nazionale per essere confermato nel ruolo di deputato europeo, forte dell’esperienza maturata e dell’ottimo lavoro svolto in questi anni a Bruxelles. Inoltre, in virtù della sua passata esperienza da assessore regionale, è l’unico candidato del PD rappresentativo delle province del Lazio. Spiega De Angelis: “Stiamo entrando nella fase operativa della campagna elettorale e quindi bisogna radicarsi nei territori anche con sedi distaccate che possono essere di ausilio per una più efficace campagna informativa. Queste elezioni europee rappresentano uno snodo importante: è fondamentale dare forza al progetto europeo, messo in discussione da populisti che sfruttano le politiche rigide imposte dall’Unione in questi anni. Sappiamo bene che l’Europa è sempre più il nostro orizzonte strategico ma deve tornare ad esprimere quei valori del Manifesto di Ventotene: non più rigore e austerità, ma crescita, sviluppo e solidarietà. In questo senso bene Renzi: cambiamo verso anche all’Europa”.
Il comitato sarà aperto per tutta la campagna elettorale e sarà una struttura operativa e funzionale per reperire tutto il materiale di propaganda (manifesti, opuscoli, volantini) e servirà il comune di Atina e la Valle di Comino.

SORA: Fiera-straordinaria e mercato del giovedì: il programma nel corso delle festività.

19 apr 2014
a cura di Anna Rita

mercatosettimanalegiovedì-004-225x300Il Consigliere delegato al Commercio, Antonio Lecce, comunica che la fiera straordinaria fissata per la terza domenica del mese, organizzata dalla Confesercenti con il patrocinio del Comune di Sora, sarà spostata a domenica 27 aprile. E’ confermato, invece, il mercato del giovedì che si svolgerà regolarmente il 1° maggio.

IL CONSIGLIERE DELEGATO
Antonio Lecce

La Provincia sostiene il MEETING del TURISMO RURALE INTERNAZIONALE di Fiuggi.

19 apr 2014
a cura di Anna Rita

immobile(1)Dal 15 al 18 maggio 2014 si terrà a Fiuggi, presso il Parco Termale Fonte Anticolana, il primo Meeting del Turismo Rurale Internazionale. La Provincia di Frosinone ha deciso di sostenere tale iniziativa anche in virtù delle politiche in sostegno alle attività di interesse turistico che l’Ente ha intrapreso con diverse iniziative anche di tipo organizzativo e strategico per lo sviluppo economico del territorio. continua a leggere » »

Frosinone: Interventi di manutenzione alla scuola Dante Alighieri.

18 apr 2014
a cura di Cnap

dante alighieri scuolaL’amministrazione comunale comunica che sono stati completati i lavori di manutenzione presso la scuola Dante Alighieri, che rendono il plesso scolastico più funzionale e più bello esteticamente. Questi nello specifico i lavori effettuati:

  • Installazione di n. 3 grate di cui n. 2 a protezione dell’aula sita al piano sottostrada ed adiacente ad un terrazzo oggetto di frequenti infiltrazioni da parte di ignoti e n. 1 a protezione della finestra del corridoio anch’essa adiacente al terrazzo anzi detto. continua a leggere » »

De Angelis: “Il lavoro è la priorità per l’Italia e per l’Europa”.

18 apr 2014
a cura di Cnap

lavoro-300x200“Il lavoro è la priorità per l’Italia e per l’Europa”. Così l’europarlamentare Francesco De Angelis interviene sulla questione delle politiche occupazionali. “L’Unione Europea conta i tassi di disoccupazione più alti della sua storia, un problema pressante che riguarda soprattutto i giovani. Per questo, con il nostro gruppo dei Socialisti e Democratici, sosteniamo la necessità di un punto di svolta rispetto alla politica del rigore attuata finora. continua a leggere » »

Truffatori over 65 finiscono nella rete della Polizia di Stato.

18 apr 2014
a cura di Cnap

poliziaAncora episodi di truffa, ma questa volta gli “ over 65 “ non sono le vittime, ma gli autori del reato.
Si tratta di quattro cittadini stranieri due marocchini e due albanesi che hanno messo a punto un artificioso sistema per garantirsi un indebito reddito, procurando un ingente buco nelle casse dello Stato. continua a leggere » »

ABBRUZZESE: COMPLETA ASSOLUZIONE, DEDICO QUESTA VITTORIA ALLA MIE FIGLIE.

18 apr 2014
a cura di Cnap

061Completa e totale assoluzione per l’ On. Mario Abbruzzese nella vicenda della proroga dell’incarico di segretario generale del Consiglio regionale del Lazio a Nazareno Cecinelli.
È quanto stabilito oggi dal Giudice dell’udienza preliminare Pierluigi Ballestrieri il quale, dopo aver ascoltato per quasi un’ora l’On. Abbruzzese, nella sua qualità di presidente del consiglio all’epoca dei fatti, che ha risposto in maniera puntuale ed esaustiva a tutte le domande, ed accogliendo la richiesta di proscioglimento formulata dal pubblico ministero Dr. Pioletti, ha emesso il provvedimento di assoluzione perché il fatto non costituisce reato. continua a leggere » »

Proscioglimento on.le Abbruzzese – Giustizia è fatta!

18 apr 2014
a cura di Cnap

mario-abbruzzeseFinalmente giustizia è stata resa; c’è voluta una sentenza di proscioglimento del giudice per le udienze preliminari per sancire quello che era palesemente evidente sin dall’inizio di questa triste vicenda così da mettere la parola fine a questi continui attacchi mediatici, politici, strumentali ma soprattutto infondati nei confronti dell’on.le Abbruzzese. continua a leggere » »

FERENTINO: 1° Maggio UNA CITTA’ IN FESTA.

18 apr 2014
a cura di Chiara Carla

Ferentino 1° Maggio una Città in festa(2)Ferentino: Solenni festeggiamenti in onore di Ambrogio martire. La città si stringe intorno al suo Patrono. Una statua in argento ritrae il Santo nelle sue vesti di centurione romano. Si narra, infatti, che durante la persecuzione cristiana, il giovane soldato Ambrogio, che aveva abbracciato la fede cristiana, cadde martire sotto l’imperatore Diocleziano. Spettacolari ed emozionanti le cerimonie religiose con la processione della Reliquia, la sera del 30 aprile e quella eccezionale del 1° Maggio. continua a leggere » »

UN AMICO DELLA EMIGRAZIONE CIOCIARA.

18 apr 2014
a cura di Michele Santulli

0.84Il Marchese Raniero Paulucci dì Calboli (1861-1931) di antica blasonata schiatta di Forlì, fu un diplomatico italiano in servizio prima presso l’Ambasciata d’Italia a Londra fino al 1894 per circa cinque anni e poi in quella di Parigi dal 1895 per circa quindici anni come segretario di legazione. Successivamente ambasciatore e nel 1922 Senatore del Regno. Personaggio sensibile e ricco di umanità e partecipe consapevole di certi avvenimenti che marcarono la sua epoca. Scrisse poesie, racconti, inchieste particolari, coltivò le arti e gli artisti nutrendo speciale interesse per lo scultore Adolfo Wildt del quale raccolse molte opere che poi donò alla città avita di Forlì. continua a leggere » »

Frosinone: Sinergia tra Comune e Solac-Parmalat per il restauro del “Monumento ai Caduti di tutte le guerre” del Maestro Umberto Mastroianni.

18 apr 2014
a cura di Chiara Carla

mastroianniBaggiossi (Solac-Parmalat): in campo per il bene del territorio.

L’Amministrazione Comunale di Frosinone rende noto che il famoso “Monumento ai Caduti di tutte le guerre” di Umberto Mastroianni ubicato in viale Mazzini, dopo anni di abbandono verrà finalmente riportato all’antico splendore, anche stavolta grazie alla sinergia tra pubblico e privato. continua a leggere » »

Presentata, presso la Biblioteca comunale di Alatri, la proposta di legge regionale per il “Riconoscimento del Festival Internazionale del Folklore di Alatri – Flavio Fiorletta”.

18 apr 2014
a cura di Cnap

DSCN2823Il consigliere regionale Mauro Buschini ha illustrato le linee guida del provvedimento che intende valorizzare e promuovere l’importante manifestazione culturale. La Biblioteca comunale di Alatri ha ospitato la conferenza stampa di presentazione della proposta di legge del consigliere Mauro Buschini per il “Riconoscimento di interesse regionale del Festival Internazionale del Folklore di Alatri – Flavio Fiorletta”. continua a leggere » »

FI; SALA GREMITA DI SINDACI E AMMINISTRATORI PER TAJANI E CUSANI.

18 apr 2014
a cura di Cnap

foto(8)Grande successo per l’incontro, promosso dal consigliere regionale di Forza Italia, Mario Abbruzzese e svoltosi ieri sera all’Hotel Cesari alla presenza di Antonio Tajani, capolista azzurro della circoscrizione Italia Centrale per le prossime elezioni europee e Armando Cusani. continua a leggere » »

Qualità dei servizi e poche infrastrutture, ecco perché il turismo italiano stenta a ripartire.

18 apr 2014
a cura di Anna Rita

resize (1)Secondo il Rapporto di ‘Italiadecide’, sempre meno turisti scelgono il Bel Paese come loro meta, virando invece verso Francia, Stati Uniti, Cina e Spagna. In calo il saldo attivo rispetto al Pil e la quota di mercato sugli introiti. Boom solo d’estate. Italia, paese di santi, poeti, navigatori. Italia paese dall’immenso patrimonio artistico e culturale, dal pregiato bagaglio enogastronomico e artigianale. continua a leggere » »

Il Bacio delle Madonne – Castrocielo-Colle S. Magno 21/04/2013.

18 apr 2014
a cura di Cnap

bacio-delle-madonne-550Il lunedì di Pasquetta, due cortei in processione si snodano da Castrocielo e Colle San Magno, per incontrarsi sul monte Asprano, dando vita al tradizionale rituale del “Bacio delle Madonne”.

Al cospetto l’una dell’altra le due statue vengono inchinate rinnovando così l’armonia tra le rispettive comunità.

www.ciociariaturismo.it

Sabato 19 Aprile dalle ore 16,30 alle ore 19,30 si terrà un pomeriggio di animazione nel Centro Commerciale all’Aperto di Fiuggi Fonte.

18 apr 2014
a cura di Cnap

Animazione(1)Nell’ambito dell’iniziativa “Fiuggi una Fonte di Regali”, per le festività pasquali, attivata dall’Amministrazione Comunale tramite l’operato della delegata alle Attività Produttive, Commercio, Artigianato e Valorizzazione del Centro Storico, Sonia Terrinoni, in collaborazione con gli operatori della città di Fiuggi, Sabato 19 Aprile dalle ore 16,30 alle ore 19,30 si terrà un pomeriggio di animazione nel Centro Commerciale all’Aperto di Fiuggi Fonte. continua a leggere » »

Convegno “EDUCARE A CRESCERE: La Baby Prostituzione e i mezzi di comunicazione nell’Era della Globalizzazione”.

18 apr 2014
a cura di Cnap

IMG_9631Si è tenuto presso la Sala delle Colonne della Camera dei Deputati il convegno “EDUCARE A CRESCERE: la Baby Prostituzione e i mezzi di comunicazione nell’Era della Globalizzazione”. Hanno aperto i lavori: l’On.Laura Coccia, Mariacarla Bocchino della Direzione Centrale Anticrimine in rappresentanza del Capo della Polizia Pref. Alessandro Pansa, il Presidente dell’Associazione “L’Albero Verde della Vita” Mariagrazia Mazzaraco, il Presidente Eudonna Giovanna Sorbelli ed il Presidente di FIABA Giuseppe Trieste. continua a leggere » »

Silvio Ferraguti sulle candidature.

18 apr 2014
a cura di Anna Rita

silvio ferraguti(1)BERLUSCONI LANCIA LA CORSA A BRUXELLES.

FERRAGUTI “ACCETTO LA SFIDA CON GRANDE ORGOGLIO”

<E’ con grandissima soddisfazione che accolgo la candidatura alle Elezioni Europee del prossimo 25 maggio. Il fatto che il presidente Berlusconi mi abbia voluto nella lista della circoscrizione Centro mi riempie di orgoglio e allo stesso tempo mi pone davanti alla notevole responsabilità di dover contribuire all’affermazione di Forza Italia nella prossima competizione elettorale>. continua a leggere » »

FISH: nuova Giunta e nuove cariche.

18 apr 2014
a cura di Cnap

fishÈ Vincenzo Falabella il nuovo presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, eletto nella riunione di oggi della nuova Giunta nazionale. L’organo della Federazione è stato rinnovato durante il recente congresso del 29 marzo scorso. continua a leggere » »

Cosa fare a Pasqua e Pasquetta 2014? Tutti gli appuntamenti culturali in Italia.

18 apr 2014
a cura di Cnap

easterLa Pasqua si avvicina ed è tempo di scoprire cosa di bello c’è da fare in giro per la penisola. TAFTER vuole proporvi come sempre le migliori offerte culturali per trascorrere in modo piacevole questa prima pausa di primavera. Nelle giornate di Pasqua e Pasquetta, il 20 21 aprile, vi proponiamo tanti eventi ed attività per trascorrere al meglio queste prime festività primaverili. In tutta Italia si terranno infatti mostre, rassegne culturali e appuntamenti all’aria aperta. continua a leggere » »

Frosinone: Consiglio comunale: doppia seduta, il 23 e il 30 aprile.

17 apr 2014
a cura di Cnap

sala consiliareIl presidente del consiglio comunale Franco Lunghi ha convocato l’assise cittadina in seduta straordinaria urgente, di seconda convocazione, per il giorno 23 aprile 2014 con inizio alle ore 19,30 nei locali posti in Viale Mazzini per la trattazione dei seguenti argomenti di seconda convocazione. continua a leggere » »

Emergenza lavoro e ambiente. A San Giovanni Incarico l’incontro con Massimiliano Smeriglio, vice presidente della Regione Lazio.

17 apr 2014
a cura di Cnap

l'intervento del vice sindaco Daniele PiccirilliPiccirilli, Carbone e Germani impegnati con il dirigente nazionale Sel a sostenere la lista Sipras nella prossima campagna elettorale per le Europee.Il territorio non va lasciato solo, vogliamo ricostruire un rapporto sano con la gente”. Si apre una nuova stagione politico-amministrativa con la Regione”. A dichiararlo all’unisono sono il vicesindaco di San Giovanni Incarico Daniele Piccirilli, l’assessore Antonio Carbone e l’ex assessore Antonio Germani promotori con la Fondazione Enzo Mandruzzato dell’incontro che si è tenuto sabato 12 aprile a San Giovanni Incarico con il vice presidente della Regione Lazio il prof. Massimiliano Smeriglio, dirigente nazionale Sel. continua a leggere » »

AQUINO: VIA AI LAVORI DI SISTEMAZIONE SUI CAVALCAVIA.

17 apr 2014
a cura di Cnap

cavalcaviaI lavori erano stati annunciati ed ora sono iniziati. Dopo le richieste avanzate dal Comune di Aquino, la Società Autostrade ha dato il via agli interventi per risolvere alcuni disagi che si registravano sui cavalcavia che attraversano l’A1. La segnalazione al colosso che gestisce la rete autostradale era stata fatta alcuni mesi fa dall’amministrazione guidata dal sindaco Libero Mazzaroppi. continua a leggere » »

FI; ABBRUZZESE: INIZIA LA SFIDA PER RENDERE UE UNA OPPORTUNITA DI SVILUPPO PER I TERRITORI.

17 apr 2014
a cura di Chiara Carla

Abbruzzese(1)“Con la presentazione delle nostre liste per le Europee è entrata nel vivo la sfida per rendere l’UE ancor di più una opportunità di sviluppo per la nostra nazione e per i nostri territori. Nella circoscrizione, quella dell’Italia Centrale, come annunciato avremo come capolista, Antonio Tajani, vice presidente della Commissione Europea e responsabile del settore industria ed imprenditoria, che ha, senz’altro, svolto un lavoro egregio per garantire opportunità di crescita alle realtà produttive italiane”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale del Lazio di Forza Italia. continua a leggere » »

PD e Socialisti insieme nella lista delle europee, De Angelis: “Un fatto politico molto importante. Oggi siamo più forti e più uniti”.

17 apr 2014
a cura di Cnap

pd-pse-300x187Dichiarazione dell’on. Francesco De Angelis: “La scelta dei Socialisti di costruire la lista insieme al PD per le elezioni europee è un fatto politico molto importante, che rafforza l’adesione del PD alla famiglia socialista europea avvenuta in maniera ufficiale il mese scorso. Corriamo insieme, questo ci rende più uniti e più forti. Il Partito Socialista nella nostra provincia vanta una tradizione storica molto importante e rappresenta un partito di cui gli elettori ed i cittadini hanno sempre avuto stima e fiducia, grazie alla guida di Gian Franco Schietroma e del gruppo dirigente socialista della nostra provincia. continua a leggere » »

Lo sapevate che…Cantine come biblioteche, per scoprire la storia e l’evoluzione delle vecchie annate.

17 apr 2014
a cura di Anna Rita

resizeUn archivio di riserve speciali è un prezioso patrimonio di conoscenza, ma rappresenta anche un accrescimento d’immagine attraverso la storia dell’azienda. Larner: “È fondamentale per raccontare anche all’estero la capacità produttiva dell’Italia”. Ci sono cantine in Italia che sono delle vere e proprie biblioteche, dove è possibile scovare negli archivi aziendali i tratti stilistici, la storia e l’evoluzione di un grande vino e delle aziende stesse: ecco il patrimonio delle ‘vecchie annate’ che alcune griffe del made in Italy in bottiglia già coltivano come merita.  continua a leggere » »

Strutture più moderne per la sanità. Così tagliamo i costi e difendiamo l’ambiente.

17 apr 2014
a cura di Anna Rita

KL6A9438-678x451Parte il nuovo bando per la manutenzione degli ospedali, risparmiamo 230 milioni di euro per i prossimi 9 anni. E grazie a impianti più sostenibili riduciamo di 100 mila tonnellate la produzione di anidride carbonica. Ecco come: Continuiamo a cambiare la sanità del Lazio con un nuovo bando per gli ospedali e le strutture sanitarie che dimostra come lo stato può ridurre i costi e migliorare i servizi. continua a leggere » »

Export alimentare, i dati confermano la vitalità del settore.

17 apr 2014
a cura di Cnap

Delicious bulls heart (or heirloom) tomatos with fresh green basil“L’agroalimentare si conferma ancora una volta un settore vitale e capace di rilanciare lo sviluppo e la crescita della nostra economia”. Così il Senatore Francesco Scalia, membro della Commissione Agricoltura di Palazzo Madama, commenta i dati sull’export agroalimentare,  che secondo l’Istat a febbraio ha registrato un incremento sui mercati stranieri pari al 3.3 per cento per i prodotti agricoli e del 4.7 per cento per i prodotti dell’industria alimentare. continua a leggere » »

PASQUA E PASQUETTA AL CASTELLO DI LUNGHEZZA.

17 apr 2014
a cura di Cnap

castellolunghezzaVia Tenuta del Cavaliere, 230 Lunghezza, Roma

Tel: 06.2262880 – 06.2261270 Fax: 06.2262701
Pasqua e Pasquetta? Noi ci siamo e voi? Venite a trascorrere una “giornata” indimenticabile al Castello di Lunghezza

Per maggiori informazioni chiama i numeri 06/2262880 – 06/2261270 o visita il sito www.fantasticomondo.it continua a leggere » »

Mostra fotografica “Cambiamo Clima”. Italo vettore ufficiale dell’Earth Day Italia 2014 in occasione della 44ma Giornata mondiale della Terra.

17 apr 2014
a cura di Anna Rita

maratonaA Roma in programma una maratona il giorno di Pasquetta

e dal 22 aprile una mostra fotografica al Maxxi

Roma, 17 aprile 2014 - Italo è il vettore ufficiale di Earth Day Italia in occasione della 44ma Giornata della Terra che si terrà il prossimo 22 aprile. Ogni anno nel mondo un miliardo di cittadini celebra lEarth Day che quest’anno è dedicato al tema delle green cities. Il treno è di per sé un mezzo ecologico e Italo in particolare ha nel suo dna il rispetto dell’ambiente e adotta soluzioni tecnologiche all’avanguardia per minimizzare l’impatto ambientale. continua a leggere » »

Alatri: Venerdi 18 aprile ore 11 conferenza stampa dell’On. Buschini su “proposta di legge per il riconoscimento di interesse regionale del Festival Internazionale del Folklore di Alatri”.

17 apr 2014
a cura di Cnap

buschini-mauroConferenza stampa On. Mauro Buschini: “proposta di legge per il riconoscimento di interesse regionale del Festival Internazionale del Folklore di Alatri”. É in programma per  venerdì 18 aprile, alle ore 11, presso i locali della Biblioteca comunale di Alatri, la conferenza stampa di presentazione della proposta di legge regionale del consigliere Mauro Buschini, “Riconoscimento di interesse regionale del Festival Internazionale del Folklore di Alatri – Flavio Fiorletta”. continua a leggere » »

Frosinone: Consiglio comunale rinviato al 23 di aprile.

17 apr 2014
a cura di Cnap

comune_frosinoneIn relazione al consiglio comunale odierno in cui è mancato il numero legale i capigruppo di maggiornanza Danilo Magliocchetti (Forza Italia) Adriano Piacentini (Nuovo centro destra), Riccardo Masecchia (città nuove), Vincenzo Savo (lista ottaviani) e Fulvio Benedetti (Nuova realtà), al fine di evitare fantasiose interpretazioni circa le cause fanno rilevare che talune assenze sono state determinate esclusivamente da una mera coincidenza di impedimenti lavorativi e personali di taluni consiglieri. continua a leggere » »

Sorpresi a rubare in un albergo: un arresto ed una denuncia.

16 apr 2014
a cura di Cnap

poliziaEntrano in un albergo della cittadina termale per rubare radiatori, rubinetteria, termosifoni ed altri elementi termoidraulici. Si tratta di due giovani rumeni non ancora trentenni con diversi precedenti per reati contro il patrimonio.
Scatta l’allarme al 113 e le auto del Commissariato di Fiuggi circondano l’albergo.  continua a leggere » »

Sosteniamo la nascita del primo giornale per non vedenti.

16 apr 2014
a cura di Anna Rita

1-678x451In edicola ‘Braille news’, un giornale unico nel suo genere destinato a non vedenti e ipovedenti. Per un paese civile non esiste debito o burocrazia che possa fermare il diritto delle persone a essere informate. Caterina Ferrazza voleva leggere un giornale ma in Italia non ne esisteva nessuno per non vedenti. Con la sua caparbietà e il sostegno della Regione oggi il primo giornale in braille va in edicola. continua a leggere » »

Piccoli poliziotti crescono.

16 apr 2014
a cura di Cnap

66292_2Arrivano dalla terra di Nino Manfredi dalla quale hanno sicuramente ereditato la curiosità e l’ironia i trentuno bambini, della scuola materna di Castro dei Volsci, che hanno voluto conoscere gli amici poliziotti. Tanto stupore hanno mostrato entrando negli uffici della Polizia ed alla domanda “ chi vuole diventare poliziotto?” hanno alzato tutti la mano. continua a leggere » »

SANITÀ; ABBRUZZESE: INTERROGAZIONE A ZINGARETTI PER CRITICITÀ SANTA SCOLASTICA.

16 apr 2014
a cura di Cnap

santa scolastica ospedale cassino“L’ospedale Santa Scolastica di Cassino sta vivendo, da tempo, una situazione di estrema criticità in ordine alla garanzia della erogazione di prestazioni sanitarie efficienti ed efficaci, dovute alla carenza di personale Medico e infermieri, pertanto ho presentato l’ennesima interrogazione al presidente Zingaretti per sapere quali provvedimenti intende assumere la Regione Lazio per fronteggiare questa situazione e quando questi provvedimenti verranno assunti. continua a leggere » »

Made in, grande risultato ma attendiamo l’ok definitivo.

16 apr 2014
a cura di Anna Rita

european-parliament-590x400“E’ un grande risultato per il nostro Paese, sempre attento alla qualità dei suoi prodotti”.  Lo dichiara il senatore del Partito Democratico, Francesco Scalia, commentando l’approvazione in prima lettura della proposta di regolamento sul Made In da parte del Parlamento europeo. “Per un paese come l’Italia è una notizia positiva. Siamo riusciti a difendere i nostri interessi ma ora dobbiamo andare avanti. continua a leggere » »

La BPC Virtus sarà ricevuta dal Sindaco il 18 aprile in Municipio.

16 apr 2014
a cura di Chiara Carla

virtus“Sabato scorso la Bpc Virtus ha coronato una stagione stupenda conquistando la promozione diretta in serie B.” A dichiararlo il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ha voluto personalmente fare i complimenti a tutto il team, società e giocatori, della Virtus per aver restituito alla città dopo vent’anni il Basket che conta. continua a leggere » »

“Made in”: De Angelis (PD), voto europarlamento storico. Europa tutela produzioni.

16 apr 2014
a cura di Cnap

europarlamento-300x187“Il primo beneficiario di questa fondamentale riforma è proprio il nostro Paese”. Lo dichiara l’eurodeputato Pd Francesco De Angelis a margine del voto con cui la plenaria di Strasburgo ha approvato il Regolamento sulla sicurezza dei prodotti non alimentari. continua a leggere » »

Grossi: dopo Isabella Ragonese arriva Luigi Lo Cascio per CassinoOff2014.

16 apr 2014
a cura di Cnap

Lo_Cascio2“CassinoOff prosegue con un ospite molto atteso: l’attore Luigi Lo Cascio, che il prossimo 17 aprile sarà all’Aula Pacis di Cassino.” A dichiararlo l’assessore alla cultura del Comune di Cassino, Danilo Grossi, in merito all’edizione 2014 del tradizionale Festival del Teatro Civile cassinante che quest’anno si è aperto con un weekend tutto al femmine. continua a leggere » »

Intervento del candidato Silvio Ferraguti al Convegno organizzato dall’esercito di Silvio.

16 apr 2014
a cura di Cnap

Silvio FerragutiSilvio Ferraguti ha partecipato oggi, 16 aprile 2014 al convegno dell’Esercito di Silvio organizzato nella sede nazionale di Forza Italia alla presenza del leader nazionale dell’esercito di Silvio Simone Furlan. <Più Italia e meno Germania in Europa. Basta con l’austerity, spazio alla crescita. Più forte dei tradimenti, più forte della violenza di alcuni magistrati. continua a leggere » »

REGIONE LAZIO, Buschini (PD): “In Commissione Bilancio la proposta di legge 147. Un documento che coniuga risparmi di spesa e sostegno alla crescita del territorio.

16 apr 2014
a cura di Chiara Carla
regione-lazioIl tutto senza aumentare la pressione fiscale”
Conclusa in Commissione Bilancio, presieduta dal consigliere Mauro Buschini, la discussione generale e le audizioni sulla proposta di legge 147, “Misure finalizzate al miglioramento della funzionalità della Regione Lazio: disposizioni di razionalizzazione e di semplificazione dell’ordinamento regionale nonché interventi per lo sviluppo e la competitività dei territori e a sostegno delle famiglie”. continua a leggere » »

Arpino: CONSIGLIO COMUNALE 15.04.2014.

16 apr 2014
a cura di Cnap

forza italiaCONSIGLIO COMUNALE 15.04.2014.

 ARPINO lì 16.04.2013

Ieri ad Arpino è andato in scena l’ennesimo Consiglio Comunale farsa dell’amministrazione REA, è stato fatto convocare da noi minoranza con l’importante punto all’O.d.g. della questione degli ex Dipendenti Comunali già LSU e e gli ex dipendenti dell’Unione dei Comuni e si sono sviscerate le loro questioni e problematiche, ma, come sempre, le risposte del Sindaco e degli amministratori sono state incomplete, parziali, molte volte faziose e soprattutto fumose, come da circa 10 mesi a questa parte, unica realtà è il licenziamento di 30 persone. continua a leggere » »

Cassino: “Help for Help”, volontari più sicuri. Concluso il percorso formativo dedicato alla Protezione Civile.

16 apr 2014
a cura di Anna Rita

Help for Help, confronto su utilizzo di strumentazioniIn prima linea la Vds di Cassino. Il presidente Palumbo: “pronti ad affrontare nuove emergenze”

Il progetto realizzato con il sostegno di SPES – Centro di Servizio per il Volontariato del Lazio. continua a leggere » »

Protocollo per la Formazione dei lavoratori Ambienti Confinati.

16 apr 2014
a cura di Cnap

inail_lazioFirmato il Protocollo d’intesa di 2 anni per la Formazione itinerante dei lavoratori Ambienti Confinati tra Inail Lazio, Regione, Unindustria, Unione servizi Roma ed i Prefetti di Frosinone, Roma. Rieti Viterbo. Latina già era stata interessata al progetto “Safety Fisrt”.
continua a leggere » »

Pontecorvo: Successo per la prima manifestazione di Go-Kart “Il Ponte”.

16 apr 2014
a cura di Chiara Carla

10255562_10202653227606211_1728344981_n (1)A Pontecorvo una pista originale ha coinvolto tantissimi appassionati. Sabato e domenica appuntamento con “Master Chef”.

Ha coinvolto tantissimi appassionati e curiosi la prima manifestazione di Go-Kart “Il Ponte”, domenica scorsa al Centro Commerciale Il Ponte. Un evento atteso con un pubblico numeroso nel parcheggio della struttura, per un giorno trasformato in una pista da competizione con diverse categorie di partecipanti. Ecco le migliori prestazioni in pista: per la categoria 50 hanno dato il meglio Biagio Bronzi, Romeo Pontarelli, Andrea Brusciano; per la 60 Leonardo Spiridigliozzi, Mario Prata, Emanuele Brusciano; per la 100 Vincenzo Gelfusa, Mauro Casatelli, Mauro Carnevale; infine per la categoria 125 Massimo Del Signore, Andrea Cedrone e Simone Taglienti. continua a leggere » »

Anagni: Multiservizi – richiesta accesso atti.

16 apr 2014
a cura di Cnap

multiservizi“La situazione per gli ex lavoratori della Multiservizi, continua ad essere drammatica, sono giorni infatti che presidiano davanti al Comune in piazza VI Dicembre. La situazione economica e finanziaria della Società rileva una situazione debitoria gravissima, come riportato nel documento redatto dal collegio dei liquidatori a febbraio 2014. Si tratterebbe di una somma pari ad 8.171.034,66 euro, una somma che continuerà a crescere se la Società non viene liquidata. continua a leggere » »

Progetto Piedibus anno scolastico 2014/15.

16 apr 2014
a cura di Cnap

BodyPartAlla c.a. Sindaco Nicola Ottaviani

Ass. ambiente Nicoletta Anastasio
Ass. Mobilità Sandro Blasi

Ass. Istruzione Carlo Caparrelli

Ass. ai LL.PP. Fabio Tagliaferri

Loro Sedi

 

Progetto PIEDIBUS anno scolastico 2014/2015. continua a leggere » »

LATTE; ABBRUZZESE: RICONOSCIMENTO PROLAB CERTIFICA NUOVA ECCELLENZA DEL TERRITORIO.

16 apr 2014
a cura di Cnap

mozzarella-di-bufala1“Il riconoscimento regionale, pubblicato sul B.U.R n. 27 03.04.14,  della Prolab (Produttori latte di Bufala della Regione Lazio), società cooperativa associata ala centrale di cooperative della Coldiretti UE Coop,  è un atto importante che certifica una nuova eccellenza del nostro territorio. Un progetto rilevante, partito dal basso e che si sposa in maniera efficace con i progetti e strategie per la valorizzazione del prodotti locali”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, vice presidente della Commissione Agricoltura. continua a leggere » »

Dall’Europa 3 milioni di euro per il reinserimento dei lavoratori della Videocon, la soddisfazione dell’on. De Angelis che commenta il risultato raggiunto: “Provvedimento importante. E’ solo l’inizio”.

16 apr 2014
a cura di Anna Rita

videocon_anagni-300x199“Si tratta di un primo importante intervento concreto frutto dell’impegno e delle sollecitazioni rivolte in aula alla Commissione, che oggi vede il compimento con il voto positive del Parlamento Europeo”. Con queste parole l’eurodeputato Pd Francesco De Angelis, che si è speso e battuto per questo risultato, ha accolto il voto con cui martedì 15 Aprile la plenaria di Strasburgo ha approvato la relazione Dearden che stanzia 3 milioni di euro per il reinserimento formativo e professionale dei 1.164 lavoratori licenziati dalla Videocon di Anagni. continua a leggere » »

Insurgent di Roth Veronica.

16 apr 2014
a cura di Chiara Carla

insurgentUna scelta può cambiare il destino di una persona… o distruggerlo. Ma qualsiasi sia la scelta, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare le persone che ama e se stessa. continua a leggere » »



Frosinone Magazine, testata giornalistica d'informazione, notizie on line di Frosinone e Provincia. Quotidiano indipendente.

Procurati il Flash Player per vedere la presentazione.

Powered by WordPress and the TAU theme.


Entries (RSS) e Comments (RSS) GRAFICA DI CNAP - Frosinone - Copyright © 2008-14 Servizio hosting: www.aruba.it

Totale utenti on line dal 2010 business Milano