–COVID. SPERANZA: IN DPCM MISURE NAZIONALI E MISURE TERRITORIALI.

INEVITABILE CHE SIANO PIU’ RESTRITTIVE, CONVIVENZA CON VIRUS NON REGGE (DIRE) Roma, 1 nov. – “In queste 48 ore costruiamo insieme il dpcm su due orizzonti: – misure nazionali – misure territoriali”. Questa, a quanto si apprende, la linea suggerita dal ministro della Salute Roberto Speranza, al vertice di stamattina del governo con le Regioni per combattere l’impennata di contagi del Coronavirus. “Sul primo punto e’ vigente ultimo dpcm- avrebbe spiegato Speranza- possiamo anche alzare asticella nazionale su alcuni punti condivisi e su alcuni territori alziamo i livelli di intervento”. Il ministro della Salute ha poi ribadito l’ineluttabilita’ di ulteriori misure restrittive, citando l’Europa dove “la convivenza col virus senza misure restrittive non sta reggendo, in lockdown sono arrivati Francia e Gran Bretagna, con ottimi servizi sanitari, si sono aggiunti anche Belgio, Austria e Portogallo”. E poi l’appello a tutti per “rafforzare insieme questo racconto anche davanti al Paese, abbiamo una disponibilita’ di terapia intensiva maggiore di marzo e non abbiamo necessita’ di rincorrere materiali in giro per il mondo ma dobbiamo oggi abbassare la curva dei contagi”. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 179 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: