Zombi Blues di Stanley Pèan.

 

Romanzo ipnotico che appartiene a due culture, come il suo autore, Zombi Blues è un mosaico dai colori violenti che combina il cuore oscuro del folklore haitiano, le credenze vudù e makute, la storia politica e sociale dell’isola, ma anche l’amore proibito, gli abissi dell’eros, il fascino della musica e in particolare del jazz, che scandisce ogni capitolo e impregna ogni pagina.

Il libro

In una spettrale Port-au-Prince, avvolta dalle tenebre della notte e della feroce dittatura di Papa Doc, una coppia di canadesi assiste alla misteriosa morte di una donna haitiana. Dalle sue braccia, i due raccolgono un neonato illeso e decidono di portarlo a Montréal, allevandolo insieme alla figlia Laura. Sono passati trent’anni da allora, e l’inquieto Gabriel ha rotto i legami con la famiglia adottiva per trasferirsi negli Stati Uniti, coltivando in una bohème alcolica il suo talento di trombettista jazz. Ma il ritorno in Québec per una tournée risveglia i fantasmi del passato. Gabriel e Laura non riescono più a contenere quella morbosa complicità, quella passione proibita e dolorosamente repressa che il musicista ha imparato a tradurre nei suoi sublimi e trasgressivi assolo. Per di più, di sera in sera, i virtuosismi di Gabriel alla tromba si tramutano in lancinanti deliri sonori, ispirati da visioni spaventose, in cui ribolle il sangue di carni straziate e riecheggia il grido della morte. Nel frattempo, la comunità haitiana di Montréal rivive l’incubo della dittatura makute con l’arrivo in città di Mèt Minville, ex eminenza grigia del regime. Che cosa cerca il carismatico aguzzino? E quale inconfessabile segreto lega ancora Haiti al tormentato musicista? Zombi Blues è un romanzo noir et rouge, è una discesa agli inferi, è ossessione, è febbre, ma è anche uno struggente inno all’amore, al fuoco sacro della passione, sulle note di un’imprevedibile partitura jazz.

pagine: 272, €  16,00

da www.marcotropeaeditore.it

Stanley Péan

Stanley Péan è nato a Port-au-Prince, Haiti, e vive in Canada. Giornalista, traduttore, scrittore prolifico e versatile, speaker radiofonico, melomane e appassionato di musica jazz, ha pubblicato numerosi racconti e romanzi per adulti e per ragazzi. È caporedattore della rivista Le libraire e presidente dell’Unione degli scrittori quebecchesi.

Visite:26