XV COMUNITÀ MONTANA, PREVENZIONE INCENDI. QUADRINI:”NECESSARIO GARANTIRE INCOLUMITÀ PERSONE E TERRITORIO IN MODO UNIFORME”.

Le politiche di austerità in Grecia hanno interessato anche il dipartimento della Protezione civile, dal quale dipendono i vigili del fuoco. Il settore della prevenzione degli incendi ha infatti subìto tagli per un totale di 34 milioni di euro in nove anni, con inevitabili ricadute sulla disponibilità di uomini e mezzi. Contro le sforbiciate ai finanziamenti da parte di governo ed Europa, i vigili del fuoco avevano manifestato già a febbraio 2017. Più della metà dei contratti a termine non è stata però rinnovata, con il conseguente indebolimento delle squadre antincendio, anche sul piano della preparazione.
L’emergenza incendi ha spinto la Grecia a chiedere aiuto ai Paesi vicini, inclusa l’Italia. Quest’ultima ha infatti inviato in soccorso due Canadair.
In caso di incendio, dichiara il presidente dell’ente montano ing.Gianluca Quadrini -l’incolumità delle persone e la tutela dei beni e dell’ambiente devono poter essere garantiti su tutto il territorio in modo uniforme. Specie su luoghi interni e montani dove più difficile è prestare soccorso.
“Se è stato un gravissimo errore penalizzare i presidi sul territorio montano, cioè quelli capaci di attuare efficaci politiche di prevenzione e, nel caso, di gestione dell’emergenza, dico che proprio per questo è necessario attivarsi nel modo più opportuno, per fare prevenzione. Come Comunità Montana ci stiamo impegnando già da tempo per l’organizzazione di una rete di prevenzione con l’ausilio di Squadre di Guardie ambientali allo scopo di difendere i nostri paesaggi, le montagne e la vegetazione del nostro territorio e chi li abita”.
Resta fermo il ruolo fondamentale e centrale nelle realtà interne e montane delle nostre Comunità Montane in materia di prevenzione incendi boschivi. E’ necessario mettere in campo le nostre esperienze pregresse per difendere a denti stretti il nostro patrimonio ambientale e montano che è particolarmente prezioso. Solo in quest’ottica riusciremo a fronteggiare l’arrivo del caldo evitando situazioni di incendi gravi come quelli che la scorsa estate hanno colpito la provincia di Frosinone, provocando danni. Per questo abbiamo investito una somma per l’acquisto di mezzi, trattori e trince oltre che per la pulizia e taglio erba destinati anche a sistemi antincendio di cui la Comunità Montana deve essere assolutamente in possesso per svolgere gli adeguati servizi, visto anche gli ultimi episodi di incendi dell’estate scorsa”.-conclude Quadrini.
Ufficio stampa
Gianluca Quadrini
Presidente XV Comunità Montana Valle del Liri
Visite: 84