WHIRLPOOL. RSU: NUOVE STRATEGIE LOTTA A DUE MESI DA CHIUSURA NAPOLI.

“GOVERNO DIMOSTRI CHE NON È SOGGIOGATO DA MULTINAZIONALI” (DIRE) Napoli, 1 set. “La Rsu sa quanto siano importanti questi due mesi che ci separano dal 31 ottobre e crede che sia necessario convocare le segreterie territoriali per fare il punto sulla situazione e ragionare su strategie e azioni di lotta da mettere in campo sino a questa data”. È quanto si legge in un comunicato sindacale delle Rsu della Whirlpool di Napoli. Lo stop alla produzione di lavatrici nella sede di via Argine, come annunciato dalla multinazionale, e’ previsto proprio per il prossimo 31 ottobre. “Il futuro dei lavoratori e’ ancora incerto. Il governo – proseguono i sindacati – nonostante continui proclami sulla ‘sovranita’ del Paese’ e su eventuali soluzioni per noi lavoratori, di fatto da piu’ di un anno, non e’ stato in grado di trovare soluzioni e strategie per far rispettare un accordo ministeriale oltre a delegittimare la ‘sovranita’ de Paese’ e rendere incerto il futuro dei lavoratori Whirlpool”. “La lotta dei lavoratori – si legge nella nota – e’ simbolo di speranza, punto cardine per il futuro del lavoro nel nostro Paese e rappresenta tutti quei lavoratori che combattono ogni giorno la lotta della vita per garantire futuro e felicita’ alle loro famiglie con onesta’, dignita’ e sacrificio. Per questi motivi e per altri non molliamo”. Dai sindacati arriva anche un invito al governo “che ha l’opportunita’ – scrivono – per dimostrare, stando al nostro fianco, quanto veramente tiene al futuro e quanto crede nel rilancio del nostro Paese e che non e’, invece, incapace e soggiogato dalle multinazionali”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 104

Potrebbero interessarti anche...