WHIRLPOOL. DI MAIO AGLI OPERAI: LA FABBRICA NON CHIUDERÀ.

(DIRE) Roma, 30 ago. – “Chiudere la Whirlpool? Non accadra'”. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ospite del Giffoni Film Festival al suo arrivo si e’ fermato con un gruppo di operai della Whirpool arrivati in bicicletta per incontrarlo. “Quello che hanno fatto alla fabbrica e’ inaccettabile, non ci fermeremo – hanno detto al Ministro – Non sappiamo piu’ che dire alle nostre famiglie. Il 31 ottobre, la data della chiusura, si avvicina”. Di Maio ha risposto: “La faccenda non e’ conclusa. Il ministro dello Sviluppo economico Patuanelli se ne sta occupando, martedi’ lo vedro’ personalmente e gli sollecitero’ la cosa. La Whirlpool e’ per noi anche una battaglia di sovranita’ nazionale”. “Siamo in una fase di trasformazione del Paese per via delle nuove tecnologie e dei cambiamenti climatici – ha proseguito Di Maio – ma questo non vuol dire che dobbiamo lasciare a casa i lavoratori. Perche’ chi dice il problema di Whirlpool e’ legato proprio a queste trasformazioni, non dice tutta la verita’. Noi dobbiamo applicarci affinche’ le aziende continuino a lavorare sul territorio italiano. In questo periodo, infatti, stiamo assistendo a diversi casi di reshoring. Ci sono troppe incertezze legate indubbiamente alla fase covid e ci si sta rendendo sempre piu’ conto che le filiere vanno accorciate. Lo abbiamo visto sulla nostra pelle durante la pandemia, a proposito della produzione insufficiente di mascherine”. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 324

Potrebbero interessarti anche...