ULTIMO. ROTONDI (FI): PERPLESSITA’ SU SCELTE IN MATERIA DI SCORTE.

SULL’ONDA DEL MOOD ANTICASTA, IL GOVERNO VENGA IN PARLAMENTO (DIRE) Roma, 26 ago. – “In materia di scorte le recenti scelte riduttive del Viminale suscitano perplessita’. La notizia della privazione di tutela per il capitano Ultimo va verificata,ma le polemiche su Saviano e Ingroia sono state roventi. S’avanza un curioso riposizionanento di insospettabili Prefetti sull’onda del mood anticasta abbracciato in luogo della tradizionale professionalita’. Salvini fara’ bene a chiarire in Parlamento anche la fuga di notizie che si e’ verificata sull’aggressione alle tutele dei segretari dei partiti di opposizione. Non si era mai visto un governo che volendo ridurre le tutele partisse dai politici di opposizione trasmettendo quasi l’idea di usare un manganello intimidatorio. So bene che queste non sono le idee del ministro Salvini e proprio per questo gli chiedo di venire in parlamento. Come segretario di partito parlo anche della mia condizione perche’ a differenza di molti di queste cose preferisco parlare apertamente, in un dibattito parlamentare, ad esempio per capire se il Viminale ha elementi a noi ignoti e dunque nuovi sulla assoluta tranquillita’ rispetto alle tensioni politiche e sociali. Se cosi’ e’, saremo i primi a gioire. Se cosi’ non e’, ciascuno assuma le proprie responsabilita'”. Cosi’ Gianfranco Rotondi segretario di Rivoluzione Cristiana e vice presidente del gruppo di Forza Italia alla Camera.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 42

Potrebbero interessarti anche...