UE. GREEN DEAL, BILANCIO, DIGITALE: ECCO LE PRIORITÀ DEL 2020.

IL PARLAMENTO CITA ANCHE UNIONE BANCARIA, BREXIT, LOTTA AL CANCRO (SIR-DIRE) Roma, 3 gen. Quali saranno i temi prioritari per l’Ue nel 2020? Mentre il dibattito politico non e’ ancora ripreso per via della pausa natalizia, il sito dell’Europarlamento prova a individuare alcuni temi di grande rilevanza. Si comincia dall’emergenza climatica, indicata tra i pilastri della nuova Commissione Von der Leyen: “Contrastare l’emergenza climatica e’ una delle priorita’ assolute dell’Ue. La Commissione- si legge nel sito del Parlamento europeo, che ribadisce l’elenco anche in un video di due minuti e mezzo- sta lavorando su un Green Deal per rendere l’Europa climaticamente neutrale entro il 2050. Ci si aspetta proposte sulla produzione di alimenti sostenibili, prodotti piu’ durevoli, l’uso dei pesticidi e una strategia per salvaguardare la biodiversita’ guardando al 2030, cosi’ come piani per ridurre le emissioni derivanti dal traffico aereo e marittimo”.
Secondo tema, il bilancio a lungo termine dell’Ue: “I negoziati sul bilancio 2021-2027 continuano. Il Parlamento sta richiedendo piu’ fondi per combattere il cambiamento climatico, promuovere l’innovazione e proteggere i confini comunitari”.
Quindi i “servizi digitali”: “La Commissione dovrebbe presentare una proposta di legge sui servizi digitali e un’altra sull’intelligenza artificiale. Quest’ultima dovrebbe chiarire alcuni aspetti legali e aiutare a promuovere gli investimenti per le compagnie europee che operano nel settore”.
Fra gli altri argomenti indicati di urgente rilevanza: Unione bancaria, accordi commerciali (con Australia, Nuova Zelanda, Vietnam, Cile, Indonesia, Filippine, Marocco e Tunisia; sono in corso colloqui anche per un accordo di investimento con la Cina), salute pubblica (lotta contro il cancro), diritti dei passeggeri, allargamento, Brexit, sicurezza. Si ricorda inoltre che il 9 maggio si celebreranno 70 anni dal giorno in cui il ministro francese degli affari esteri Robert Schuman ha proposto la creazione di una Comunita’ europea del carbone e dell’acciaio, il primo passo verso la nascita dell’attuale Unione europea.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 268

Potrebbero interessarti anche...