Trema l’Albania, forti scosse di terremoto nella notte.

147Almeno 13 le vittime e oltre 600 i feriti. La scossa più forte è stata alle 3.54 ora italiana, di magnitudo 6.5 con epicentro a 34 chilometri a nord-ovest di Tirana.

Sono almeno 13 le vittime del terremoto che ha colpito nella notte l’Albania: lo ha riferito oggi un portavoce del ministero della Difesa, citato dai media di Tirana. I feriti sarebbero oltre 600. La scossa più forte è stata alle 3.54 ora italiana: un terremoto di magnitudo 6.5 (dati Ingv) ha fatto tremare la zona di Durazzo, con epicentro a dieci chilometri di profondità. Poi nel giro di pochi minuti è arrivata, nella stessa area, una scossa di magnitudo 5.3, replica poco dopo le sette con 5.4, epicentro nel mare adriatico davanti alla costa. L’Albania ha passato una notte di inferno. Paura a Tirana dove le persone sono scese per strada mentre a Durazzo e Thunama si registrano crolli e feriti.

Secondo fonti di stampa concordanti, le persone ferite a causa del sisma sono oltre 600. L’epicentro del terremoto, con magnitudo di 6,4 gradi è stato localizzato a 34 chilometri a nord-ovest di Tirana. Il sisma è stato avvertito anche in Sud Italia e in Serbia, fino a Novi Sad, a 700 chilometri di distanza.

“È stato terrificante”

“È stato terrificante”, scrivono gli utenti della app Emsc dedicata al monitoraggio dei terremoti. “Ho visto cadere una casa davanti a me”, fanno sapere dalle vicinanze di Durazzo. Siamo fortunati ad essere vivi“.

La scossa è stata distintamente avvertita anche in Puglia: al momento non si registrano danni. A dichiararlo anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che sui Twitter scrive: “la scossa di terremoto delle ore 3.54 è stata avvertita in provincia di Bari, Bat, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto. Dalla sala della protezione civile della Puglia non risultano allo stato segnalazioni di danni”.

Il governatore pugliese ha poi contattato il sindaco di Tirana, Erion Veliaj: “stanno verificando i danni – scrive ancora – Vi aggiorno se emergeranno fatti rilevanti”.

Avvertita anche a Napoli e nella sua area metropolitana la scossa registrata in Albania alle 3:54. Nella notte sui social è andato crescendo il tam tam di segnalazioni con lampadari che oscillano e letti che tremano. In particolare, la scossa è stata avvertita da chi abita nei quartieri collinari del capoluogo, ancor più ai piani alti, e da chi vive nell’area vesuviana. Diverse persone impaurite hanno contattato l’Osservatorio vesuviano. Ad ora non si registrano danni alle cose o alle persone. Il forte sisma è stato avvertito anche in Puglia, Basilicata e Abruzzo.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:214