Trasporto, Cotral. Quadrini: ”Necessario garantire distanza di sicurezza sui mezzi”.

In base ad un accordo tra sindacati ed azienda e per affrontare la fase delicata di emergenza dovuta al Covid 19, si erano stabilite modalità sul numero di persone che gli autobus Cotral possono trasportare per garantire la distanza minima di un metro: per gli autobus di 12 mt fino a 25 persone, mentre per i bipiani massimo 40. Poco fa, però, è stato diramato un grafico dove tali quote sono state oltrepassate, raggiungendo rispettivamente il numero di 35 e 50 passeggeri. In virtù del vecchio accordo è stata abolita, altresì, la catenella che distanzia l’autista e per questo anziché utilizzare solo l’uscita posteriore, si è tornati a riattivare anche quella anteriore.

“Il distanziamento e l’utilizzo delle mascherine servono a rendere la filiera del trasporto pubblico sicura, sia per i passeggeri che per i dipendenti. -dichiara Gianluca Quadrini, consigliere provinciale e commissario dell’ente montano-. In base alle nuove disposizioni, da come si evince, la distanza di sicurezza di un metro viene meno. Sappiamo bene quanto sia delicata la fase due dell’emergenza sanitaria ancora in corso. Trasportare 40 o piu’ persone su un pullman pubblico può essere molto pericoloso per i contagi. E’ necessario rivalutare le disposizioni per garantire la piena sicurezza sia per gli utenti, che per gli operatori”.

 Ufficio stampa

Gianluca Quadrini

Consigliere prov. Presidente gruppo FI

Commissario XV Comunità Montana

Visite totali:71
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...