TERREMOTO. PIROZZI: AIUTO A COMUNI DISTRUTTI ANNUNCIATO DA MAGGIORANZA È FARSA.

(DIRE) Roma, 3 dic. – “L’aiuto ai Comuni distrutti annunciato da ambienti della maggioranza di governo e’ solo una farsa. Se andiamo ad analizzare i dati sui risultati della misura Resto al Sud e li proiettiamo nei 18 Comuni del cratere che hanno avuto la distruzione dal sisma del 2016, tenendo conto dell’esclusione di alcune attivita’ prevalenti nelle nostre aree, come quello della produzione di prodotti di animali da caccia e della lavorazione delle carni, rende questa misura insufficiente per promuovere sviluppo e occupazione. Cosi’ come lo e’ stata nelle regioni in cui e’ stata applicata, su territori che garantiscono un margine di rientro economico degli investimenti ben piu’ rapido di quello di paesi rasi al suolo. L’applicazione della misura, togliendo il limite di eta’ nei comuni distrutti, sembra un modo per nascondere sotto al tappeto la scelta di bocciare l’emendamento che avevo proposto e che e’ stato sostenuto dall’intero centrodestra, che avrebbe prorogato la Zona Franca Urbana Speciale fino al 2027 per i comuni distrutti. L’unico provvedimento che avrebbe garantito agevolazioni ed esenzioni di lungo periodo, permettendo di pianificare investimenti, sia per chi vorrebbe rimanere, sia per chi vorrebbe far rinascere le nostre terre. È ormai evidente che siamo davanti ad un Governo e una maggioranza parlamentare che ormai considera la popolazione terremotata e i comuni che hanno avuto la distruzione alla stregua di fantasmi. Resto al Sud e’ inutile e non favorira’ la creazione di alcuna impresa nei comuni terremotati”. Lo dichiara in una nota Sergio Pirozzi, Presidente della XII Commissione (Tutela del territorio, erosione costiera, emergenze e grandi rischi, protezione civile, ricostruzione) del Consiglio Regionale del Lazio.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 118