TAV FROSINONE. IACOVISSI (PSI): “Bene la proroga al 2021. Adesso abbonamenti integrati per i pendolari”.

«Molto bene la proroga delle fermate Alta velocità in Ciociaria fino al 31 agosto 2021. Adesso è il momento di prevedere abbonamenti integrati per i pendolari della tratta FL6 Roma-Cassino».

Così Vincenzo Iacovissi, vice segretario nazionale Psi, commenta la decisione della Regione Lazio di finanziare l’estensione fino all’agosto 2021 del servizio di Alta velocità con le fermate di Frosinone e Cassino mediante una coppia di treni Frecciarossa.

«E’ una buona notizia in un momento particolare per l’Italia e per la nostra terra – continua Iacovissi – perché la pandemia ha notevolmente modificato le abitudini di trasporto riducendo il flusso dei viaggiatori verso la Capitale e quindi non permettendo di avere finora dati attendibili sul traffico mediante la Tav. Ecco perché è saggio ampliare il periodo almeno fino al prossimo anno».

Vincenzo Iacovissi

«A questo punto – prosegue il vice segretario socialista – sarebbe opportuno prevedere la facoltà per i pendolari di integrare il proprio abbonamento ordinario con le corse dell’Alta velocità, consentendo così un maggiore utilizzo della stessa e decongestionando i treni regionali che con l’imminente riapertura delle scuole e la riduzione dello smartworking per molte categorie di lavoratori torneranno all’affollamento di sempre».

«Intervenire oggi – conclude Iacovissi – consentirebbe di prevenire il problema di domani».

03.09.20.

Visite: 148