STRADA PROVINCIALE ATINA-VILLA LATINA. CIACCIARELLI: “AUSPICO CHE LA REGIONE PROVVEDA IN TEMPI CELERI ALLA MESSA IN SICUREZZA DAL RISCHIO IDROGEOLOGICO. IL DISSESTO IDROGEOLOGICO E’ UN CANCRO DA COMBATTERE”.

“Ritengo che la riapertura della strada provinciale Atina Villa Latina sia di vitale importanza per l’economia dei comuni della Valle di Comino interessati, mi riferisco accanto ad Atina, Villa Latina, a Picinisco e San Biagio Saracinisco.  La messa in sicurezza del costone di montagna da cui lo scorso settembre si staccarono dei massi che invasero la carreggiata è prioritaria, per cui auspico che la Regione provveda con celerità all’opera di messa in sicurezza. La Provincia può provvedere al ripristino del manto stradale, ma la messa in sicurezza dal punto di vista idrogeologico è una competenza esclusiva della Regione, per cui è prioritario un intervento regionale. Ho più volte definito il dissesto idrogeologico un cancro che investe il territorio della provincia di Frosinone, in quanto rappresenta una minaccia costante all’incolumità dei cittadini ed una minaccia all’economia del territorio. L’interruzione della viabilità non giova alle attività commerciali, alle imprese del territorio, penso in particolar modo alle aziende agricole di cui è ricca la Valle di Comino, ed al turismo locale, un turismo legato non solo al patrimonio storico, ma alle locali bellezze naturali che fanno della Valle di Comino una perla del Basso Lazio. Mi preme evidenziare che il rischio idrogeologico non giova all’immagine del territorio in termini di competitività, di appetibilità per gli investitori.  Adeguare il territorio alle esigenze delle imprese significa investire nelle infrastrutture e nella messa in sicurezza dal rischio idrogeologico.”  E’  quanto dichiara il Presidente della V Commissione Cultura, Spettacolo, Sport e Turismo della Regione Lazio, il Consigliere Regionale Pasquale Ciacciarelli. 

Potrebbero interessarti anche...