Sora: Progetto P.R.I.M.A. I, successo per le LUDOLIMPIADI.

Anche P.R.I.M.A. I. alle Ludolimpiadi di Sora, svoltesi ieri ed organizzate dalla ludoteca “La Fortezza dei sogni”.  Per l’edizione speciale del Sabato del villaggio – spazio di eventi dedicati alla comunità educante, previsto dal progetto selezionato da impresa sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo a contrasto della povertà educativa minorile – si è scelto di valorizzare il rapporto tra generazioni diverse, mettendo al centro il ritorno alla semplicità grazie ai “giochi di una volta”.

Il rapporto tra nonni e nipoti è stato il fulcro dello spazio delle Ludolimpiadi gestito dai soggetti partner del progetto P.R.I.M.A. Iche operano nella provincia di Frosinone (le associazioni Il Faro Onlus, AGENDI, Sos Donna Sportello telematico e centro di ascolto, Teatro Labrys, Nuovi Orizzonti e i soggetti privati EDC Srl e IRASE Frosinone).

Gli anziani hanno avuto un ruolo attivo nell’insegnamento dei giochi della loro infanzia ai bimbi di oggi che hanno recepito con entusiasmo.  Obiettivo è stato creare un evento che permettesse la riscoperta e la rilettura delle tradizioni del gioco sano come forma di aggregazione positiva, capace di aiutare la crescita dei bambini e di restituire importanza alla memoria storica dei nostri luoghi e delle storie che essi raccontano e tramandano. La manifestazione ha inteso tradurre il concetto di comunità educante, declinandolo nella sua forma più partecipata, attraverso la creazione di una finestra di dialogo tra nonni e nipoti, tra antico e moderno, tra pre-computer e post digitale che però esaltasse le potenzialità di entrambe le situazioni e rendesse l’una funzionale all’altra.

La giornata è iniziata con la marcia dei numerosi bambini sulle note dell’Inno di Mameli, per poi passare alla suggestiva accensione della fiaccola delle “Ludolimpiadi”, alla presenza dell’assessore alla cultura del Comune di Sora, Sandro Gemmiti, del Responsabile della Caritas Diocesana, Don Akuino Teofino, del Parroco della Cattedrale, Don Ruggero Martini, della referente dei Servizi Sociali, Paola D’Orazio, del vicepresidente del Circolo Anziani comunale, Loreta Di Passio e della responsabile della Ludoteca “La Fortezza dei Sogni, Orietta Sarracini.

Riuniti intorno ai nonni. i bambini hanno ascoltato i racconti di come si giocava a “quei tempi” e poi, con il loro aiuto, hanno sperimentato i giochi della tradizione: dalla campana al gioco dei tappi, dalla corsa con i sacchi al salto alla corda. Gli anziani hanno offerto, quindi, dolci merende mentre i più piccoli hanno consegnato loro l’attestato di Nonno speciale”.

I piccoli si sono rivolti agli anziani con curiosità e affetto, chiedendo loro di tutto non ultimo come si facesse anni fa a parlare tra amici senza smartphone.

Nell’ambito della giornata dedicata alle Ludolimpiadi, inoltre, sono state illustrate a tutti i presenti le attività ed i servizi offerti a bambini, famiglie, scuole ed insegnanti dal progetto P.R.I.M.A.I.

I referenti delle Associazioni S.O.S. DONNA Sportello telematico e Centro di Ascolto e AGENDI hanno distribuito materiale informativo relativo agli sportelli di ascolto attivati nelle scuole; mentre i volontari delle Associazioni Il Faro, Teatro Labrys e Nuovi Orizzonti hanno attivato le aree dedicate alla Psicomotricità, alla Creatività digitale, alla Musicoterapia e al Teatro delle emozioni, su cui vertono i laboratori attivi negli istituti I.C. Sora 2, I.C. Sora 3 e l’I.C. M.T. Cicerone.

Al termine della giornata gli operatori del progetto P.R.I.M.A.I. hanno consegnato ai piccoli LUDOLIMPIONICI gli attestati di partecipazione.

Potrebbero interessarti anche...